Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Ad Alia, le grotte della Gurfa

Monumento di architettura rupestre è la tomba a tholos più grande del Mediterraneo

Ad Alia, le grotte della Gurfa
Contenuti Sponsorizzati
Calamondino  mini alberello vaso Ø 20 cm.
Satsuma  alberello vaso Ø 24 cm.
La struttura
Scalinata illuminata a Caltagirone
Asparagus Argenteuil Stabilizzato  gr.100 per Fioristi e Wedding
MEDISOLE
Visualizza mappa itinerario
  • Dove pernottare nella provincia di Palermo - CLICCA QUI
  • Dove mangiare nella provincia di Palermo - CLICCA QUI

Sul versante sud-occidentale delle Madonie, sorge Alia, piccolo centro agricolo della provincia di Palermo, conosciuta con l'appellativo di 'Città Giardino'. A qualche chilometro dal centro abitato e a 752 m sul livello del mare, si trovano le spettacolari grotte della Gurfa, inestimabile quanto raro esempio di architettura rupestre, adagiate sulla collina della Gurfa.

Leggenda vuole che il re cretese Minosse, giunto in Sicilia sulle tracce del fuggitivo Dedalo, fu ucciso da re sicano Cocalo e sepolto in territorio di Camico. Sembra che questo territorio si estendesse sino alle grotte della Gurfa, dove probabilmente fu sepolto.

Solo molto tempo dopo il tiranno di Agrigento Terone distrusse l'interno di questa tomba e restituì i resti mortali di Minosse a Creta. I riferimenti storici invece, sono pochi e scarsi e la carenza di documentazione, unita alla mancanza di evidenze archeologiche, hanno spinto gli studiosi a formulare le più svariate ipotesi sull'origine del complesso che sembra risalire all'età del rame (circa 5000 a.C.) e probabilmente svolgeva le funzioni di un tempio - tomba.

Bisogna chiarire, comunque, che non si tratta di grotte naturali adattate dall'uomo. Il complesso infatti è interamente scavato a mano nell’arenaria rossastra che compone il nucleo della collina.

Come sia stato possibile, senza l'odierna tecnologia, scavare a mano e tirar fuori una simile quantità di materiale roccioso, trasformando un grosso tratto rupestre in un insediamento abitativo suddiviso in piani ed ambienti, non ci è dato sapere. Possiamo solo fare ipotesi.

Minosse in una illustrazione di Gustave Dorè per la Divina Commedia di Dante Alighieri

Il Tesoro (Tomba) di Minosse - Come abbiamo già, detto manca una documentazione certa sull'origine delle grotte e la datazione del complesso è reso ancora più difficile dalla mancanza di reperti fittili che possano orientare nella datazione, essendo gli ipogei ininterrottamente abitati fino agli anni ’90 del ‘900, con uso agricolo.

L'unico dato certo e incontestato rimane il fatto che, già durante l'età del rame, nel luogo esisteva una necropoli. Anche l’uso cui era destinato ancora oggi rappresenta un affascinante mistero che attende d’essere svelato. Certa è anche l'origine araba del nome infatti Gurfa, dall’arabo Gurfah, equivarrebbe al termine ‘stanza ai piani superiori’ per il resto si possono fare solo delle ipotesi.

I recenti studi dell'architetto e storico dell'arte Carmelo Montagna hanno provato a svelare i millennari segreti di questa misteriosa struttura sostenendo che il complesso altro non è che la tomba del leggendario re cretese Minosse, giunto in Sicilia per catturare Dedalo.

Re Minosse infatti, sarebbe stato seppellito nella valle del fiume Halykos/Platani in Sikania. Gli storici antichi datavano tale evento a "tre generazioni prima della guerra di Troia" che, stando alle datazioni più attendibili, sarebbe da collocare tra il 1334 e il 1136 a.C.

Sempre secondo le fonti antiche, quella tomba-tempio venne distrutta dal tiranno di Agrigento Terone nel 480 a.C., che la ritrovò, quasi un millennio dopo la sua costruzione, risalendo il fiume Platani per andare a fare la guerra ad Imera. Da allora non è più stata identificata.

Montagna è convinto inoltre, che il complesso sia stato realizzato da un progettista/costruttore molto colto che conosceva bene i modelli di case-tombe a thòlos ciprioti di Choirokotia e del Megaron ligneo anatolico-frigio di Gordion.

Inoltre, proprio perché la thòlos della Gurfa è la più grande del Mediterraneo, con caratteri simbolici unici ed originari perfino rispetto alla celebrata thòlos di Atreo a Micene, bisogna pensare alla sapienza architettonica di un costruttore che, in assenza di altri riferimenti certi, possiamo chiamare "dedalico".

"L'uomo delle stelle" di Giuseppe Tornatore

Partendo dal capoluogo siciliano, Palermo, l'itinerario ci condurrà sino ad Alia, alle splendide grotte della Gurfa. Possiamo raggiungere le cavità, immortalate, nel 1995, dal regista Giuseppe Tornatore in alcune sequenze del suo film 'L'uomo delle stelle', in moto o anche in auto.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Cefalà Diana

Cefalà Diana

Cefalà Diana
Vedi »
Alia

Alia

Alia
Vedi »
Grotte della Gurfa

Grotte della Gurfa

Grotte della Gurfa
Vedi »
Caccamo

Caccamo

Caccamo
Vedi »
Cerda

Cerda

Cerda
Vedi »
20 giugno 2016
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Calamondino  mini alberello vaso Ø 20 cm.
Satsuma  alberello vaso Ø 24 cm.
La struttura
Scalinata illuminata a Caltagirone
Asparagus Argenteuil Stabilizzato  gr.100 per Fioristi e Wedding
MEDISOLE
Ti potrebbe interessare anche
Una visita nel "curioso" Castello di Santa Lucia del Mela
Una visita nel ''curioso'' Castello di Santa Lucia del Mela
Una visita nel "curioso" Castello di Santa Lucia del Mela
Leggenda vuole che nella sua prigione fu detenuto Pier della Vigna, protagonista del XIII Canto dell'Inferno di Dante
Artistico/storico
La Stonehenge siciliana si chiama Argimusco
La Stonehenge siciliana si chiama Argimusco
La Stonehenge siciliana si chiama Argimusco
Viaggio misterico tra le "sacre e magiche" rocce di Montalbano Elicona
Archeologico
Il Castello Ursino di Catania
Il Castello Ursino di Catania
Il Castello Ursino di Catania
Fatto edificare da Federico II, fu simbolo dell'autorità e del potere imperiale in Sicilia
Artistico/storico
I castelli della provincia di Enna
I castelli della provincia di Enna
I castelli della provincia di Enna
Nel cuore della Sicilia anche il maniero italiano più vicino alle stelle
Artistico/storico
Il meraviglioso Castello di Montalbano Elicona
Il meraviglioso Castello di Montalbano Elicona
Il meraviglioso Castello di Montalbano Elicona
Il castello è riconosciuto come uno dei più bei monumenti dell'intera Sicilia
Architettonico
Il federiciano Castello Maniace
Il federiciano Castello Maniace
Il federiciano Castello Maniace
Baluardo difensivo o moschea islamica? L'enigma del più antico fra i castelli svevi di Sicilia
Architettonico
Negli abissi di Lipari, il relitto maledetto
Negli abissi di Lipari, il relitto maledetto
Negli abissi di Lipari, il relitto maledetto
Nel 300 a.C. il tragico naufragio di una nave carica di anfore e ceramiche
Archeologico
La secca di Capo Graziano a Filicudi
La secca di Capo Graziano a Filicudi
La secca di Capo Graziano a Filicudi
Un itinerario nell'area archeologica sottomarina più bella delle Eolie
Archeologico
Alla scoperta di Erice
Alla scoperta di Erice
Alla scoperta di Erice
Eryx, meravigliosa cittadina fenicia e greca, protetta dalla dea Venere
Artistico/storico
Il Parco Archeologico di Monte Iato
Il Parco Archeologico di Monte Iato
Il Parco Archeologico di Monte Iato
Sopra San Giuseppe Jato e San Cipirrello l'antica Jetas, cittadella fondata dagli Elimi
Archeologico
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
Qui venne imprigionata la principessa Bianca di Navarra dal perfido conte Bernardo Cabrera
Artistico/storico
Sette splendidi borghi per una straordinaria settimana
Sette splendidi borghi per una straordinaria settimana
Sette splendidi borghi per una straordinaria settimana
L’Isola raccontata attraverso piccole e ancora poco conosciute località, di ubriacante bellezza
Enogastronomico
Ragusa Ibla, tesoro del mondo intero
Ragusa Ibla, tesoro del mondo intero
Ragusa Ibla, tesoro del mondo intero
Tanto bella, tanto preziosa da essere stata nominata Patrimonio dell'Umanità
Artistico/storico
Il borgo rupestre di Sperlinga
Il borgo rupestre di Sperlinga
Il borgo rupestre di Sperlinga
''Ciò che piacque ai siciliani, venne negato dalla sola Sperlinga''
Artistico/storico
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE