Adrano, antica cittadina immersa nell'incanto del Parco dell'Etna

Adrano, antica cittadina immersa nell'incanto del Parco dell'Etna

Tra il vulcano più grande d'Europa e il maggiore fiume di Sicilia

Contenuti Sponsorizzati
CAMERE DA HOTEL
vaso Ø 54 cm.  alberello
GABBIA PESA ANIMALI  pesa bestiame
Asparagus Argenteuil Stabilizzato gr.100
PITAYA IN VASO PITAYA PIANTA TROPICALE
vaso Ø 20 cm.  mini alberello
INFINITY MULMIX
Visualizza mappa itinerario

ph. Azotoliquido - Opera propria, CC BY-SA 3.0

A circa 560 metri sul livello del mare, alle falde del vulcano più grande d'Europa, sorge Adrano, antica cittadina immersa nell'incanto del Parco dell'Etna.

Adrano ha una splendida posizione geografica tra l'Etna e il Simeto, il maggiore dei fiumi siciliani, e il suo territorio è arricchito da agrumeti verdissimi, gole, cascate, grotte, boschi rigogliosi, ambienti incontaminati con scenari naturali unici. Molto grazioso anche il vecchio centro storico, con le sue stradine strette, lastricate in pietra lavica e con alcuni monumenti che vale la pena di visitare come il Castello Normanno, la Chiesa Madre, il Monastero di Santa Lucia e il Teatro Bellini.

Ingresso della Villa Comunale di Adrano
Ingresso della Villa Comunale di Adrano - di giomodica, CC BY 3.0

La città fu fondata da Dionigi e chiamata Adranon in onore del dio siculo della guerra Adrano. I greci associarono il dio oltre che alla guerra, anche al fuoco, identificandolo con Efesto e quindi con il vulcano Etna.
Secondo la leggenda il dio Adranon era seguito da un corteo di mille cani che facevano le feste a tutti gli ospiti, ma sbranavano i mentitori e i ladri. Ben presto venne costruito un tempio in onore del dio e attorno ad esso nacque il primo centro abitato risalente al 400 a.C.

L'Etna visto dalla campagna di Adrano
L'Etna visto dalle Campagne di Adrano - ph. di Enrico Cartia - flickr.com, CC BY-SA 2.0

Nel 344 a.C in questi luoghi si svolse la famosa battaglia di Adranon tra Leontini e Corinzi. Passata sotto il dominio romano la città conobbe un lungo periodo di decadenza, rinascendo poi durante la dominazione araba quando divenne un potente borgo feudale. Sotto i normanni assunse il nome di Adernò diventando un'importante contea. A partire dal XIV secolo appartenne al nobile Matteo Sclafani e poi alla famiglia dei Moncada alla quale rimase sino all'abolizione dei diritti feudali. Solo nel 1929 fu ripristinato l'originario nome di Adrano.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Castello normanno

Castello normanno

Castello normanno
Vedi »
Castello della Solicchiata

Castello della Solicchiata

Contrada Solicchiata
Vedi »
Chiesa Madre

Chiesa Madre

Chiesa Madre
Vedi »
Monastero di Santa Lucia

Monastero di Santa Lucia

Monastero S. Lucia
Vedi »
Ponte dei Saraceni

Ponte dei Saraceni

Ponte dei Saraceni
Vedi »
7 novembre 2016
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
CAMERE DA HOTEL
vaso Ø 54 cm.  alberello
GABBIA PESA ANIMALI  pesa bestiame
Asparagus Argenteuil Stabilizzato gr.100
PITAYA IN VASO PITAYA PIANTA TROPICALE
vaso Ø 20 cm.  mini alberello
INFINITY MULMIX
Ti potrebbe interessare anche
A Palermo, il barocco bianco dei Serpotta
A Palermo, il barocco bianco dei Serpotta
A Palermo, il barocco bianco dei Serpotta
Tra oratori e chiese, in una delle capitali italiane della cultura seguendo un itinerario serpottiano
Artistico/storico
Castelbuono, il Medioevo in Sicilia
Castelbuono, il Medioevo in Sicilia
Castelbuono, il Medioevo in Sicilia
Luogo ideale per un fine settimana da dedicare alla cultura e alla tradizione siciliana
Artistico/storico
Stromboli, vulcano di Dio
Stromboli, vulcano di Dio
Stromboli, vulcano di Dio
Un viaggio dentro l'aspra natura di Stromboli dove 'Iddu' è signore e padrone
Naturalistico
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
In questo luogo incantato Re Ferdinando IV fissò la sua dimora dopo la fuga da Napoli
Naturalistico
Una gita alla Diga Rosamarina
Una gita alla Diga Rosamarina
Una gita alla Diga Rosamarina
Ai piedi di Caccamo, uno smeraldo verde incastonato nella valle del fiume San Leonardo
Paesaggistico
Città dell'Olio e dei Musei
Città dell'Olio e dei Musei
Città dell'Olio e dei Musei
Qualche giorno a Chiaramonte Gulfi, passeggiando per le strade del ''balcone di Sicilia''
Enogastronomico
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
Qui venne imprigionata la principessa Bianca di Navarra dal perfido conte Bernardo Cabrera
Artistico/storico
Pedara, adagiata sui colli meridionali dell'Etna
Pedara, adagiata sui colli meridionali dell'Etna
Pedara, adagiata sui colli meridionali dell'Etna
Paesaggi straordinari, vegetazione rigogliosa, monumenti unici: Pedara è una dimensione da scoprire
Artistico/storico
Il Castagno dei Cento Cavalli
Il Castagno dei Cento Cavalli
Il Castagno dei Cento Cavalli
Ai piedi dell’Etna, subito fuori il comune di Sant’Alfio, un vero e prodigioso spettacolo della Natura
Paesaggistico
Marsala, Città del Vino
Marsala, Città del Vino
Marsala, Città del Vino
Qui è custodita una delle navi fenicie che combattè la I guerra punica
Artistico/storico
Mussomeli, paese di vicoli e di chiese
Mussomeli, paese di vicoli e di chiese
Mussomeli, paese di vicoli e di chiese
Il Castello, le chiese e i siti archeologici custoditi nel cuore del nisseno
Artistico/storico
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
I Nebrodi d'inverno tra boschi secolari, fiumi e laghi montani: un autentico paradiso
Naturalistico
Caccamo e il suo castello
Caccamo e il suo castello
Caccamo e il suo castello
La ricca città medioevale che ospita il castello più grande della Sicilia
Artistico/storico
Vedi tutti gli itinerari
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Un'estate esclusiva

Un'estate esclusiva

luglio 2018
COUNTRY FEST 2018

Aziende consigliate