Adrano, antica cittadina immersa nell'incanto del Parco dell'Etna

Adrano, antica cittadina immersa nell'incanto del Parco dell'Etna

Tra il vulcano più grande d'Europa e il maggiore fiume di Sicilia

ph. Azotoliquido - Opera propria, CC BY-SA 3.0

A circa 560 metri sul livello del mare, alle falde del vulcano più grande d'Europa, sorge Adrano, antica cittadina immersa nell'incanto del Parco dell'Etna.
Adrano ha una splendida posizione geografica tra l'Etna e il Simeto, il maggiore dei fiumi siciliani, e il suo territorio è arricchito da agrumeti verdissimi, gole, cascate, grotte, boschi rigogliosi, ambienti incontaminati con scenari naturali unici. Molto grazioso anche il vecchio centro storico, con le sue stradine strette, lastricate in pietra lavica e con alcuni monumenti che vale la pena di visitare come il Castello Normanno, la Chiesa Madre, il Monastero di Santa Lucia e il Teatro Bellini.
La città fu fondata da Dionigi e chiamata Adranon in onore del dio siculo della guerra Adrano. I greci associarono il dio oltre che alla guerra, anche al fuoco, identificandolo con Efesto e quindi con il vulcano Etna.
Secondo la leggenda il dio Adranon era seguito da un corteo di mille cani che facevano le feste a tutti gli ospiti, ma sbranavano i mentitori e i ladri. Ben presto venne costruito un tempio in onore del dio e attorno ad esso nacque il primo centro abitato risalente al 400 a.C. Nel 344 a.C in questi luoghi si svolse la famosa battaglia di Adranon tra Leontini e Corinzi. Passata sotto il dominio romano la città conobbe un lungo periodo di decadenza, rinascendo poi durante la dominazione araba quando divenne un potente borgo feudale. Sotto i normanni assunse il nome di Adernò diventando un'importante contea. A partire dal XIV secolo appartenne al nobile Matteo Sclafani e poi alla famiglia dei Moncada alla quale rimase sino all'abolizione dei diritti feudali. Solo nel 1929 fu ripristinato l'originario nome di Adrano.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Castello normanno

Castello normanno

Castello normanno
Vedi »
Castello della Solicchiata

Castello della Solicchiata

Contrada Solicchiata
Vedi »
Chiesa Madre

Chiesa Madre

Chiesa Madre
Vedi »
Monastero di Santa Lucia

Monastero di Santa Lucia

Monastero S. Lucia
Vedi »
Ponte dei Saraceni

Ponte dei Saraceni

Ponte dei Saraceni
Vedi »
7 novembre 2016
Condividi:
Muschio Nazionale Steso  Fresco cassetta  Kg. 2,5/2,8
Lunaria   Monete del Papa Preservata
Muschio Querceto ( Oak Moss )  gr. 100
Foglie di Magnolia stabilizzata  Kg. 1
PROGRAMMAZIONE IN ANTEPRIMA MEDJUGORJE 2018
Parete Moss Vegetale Stabilizzata a metro quadrato
Primo Maggio - Festa dei Lavoratori

Primo Maggio - Festa dei Lavoratori

Locali e ritrovi
proposto da Villa D'Andrea
30,00 €
Il pranzo del 25 Aprile

Il pranzo del 25 Aprile

Locali e ritrovi
proposto da Villa D'Andrea
25,00 €
Ti potrebbe interessare anche
Enna, l'ombelico della Sicilia
Enna, l'ombelico della Sicilia
Enna, l'ombelico della Sicilia
Nel cuore dell'isola, l'urbs inexpugnabilis fondata dallo schiavo siriano Euno
Artistico/storico
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Un viaggio nei luoghi d'elezione di tre rari uccelli rapaci: l'Aquila di Bonelli, il Capovaccaio, il Falco Lanario
Naturalistico
La Riserva Naturale Orientata Bosco di Santo Pietro
La Riserva Naturale Orientata Bosco di Santo Pietro
La Riserva Naturale Orientata Bosco di Santo Pietro
Una lunga e rinfrancante passeggiata nella seconda area verde più grande di Sicilia
Naturalistico
La Riserva Naturale di Fiumefreddo
La Riserva Naturale di Fiumefreddo
La Riserva Naturale di Fiumefreddo
Ambiente fluviale unico in Sicilia alimentato dalle acque provenienti dall'Etna
Paesaggistico
Cattedrale di pietra. La Grotta della Molara
Cattedrale di pietra. La Grotta della Molara
Cattedrale di pietra. La Grotta della Molara
Uno scenario naturale di grande suggestione con autentiche cascate pietrificate
Naturalistico
Invito all'avventura nelle grotte di Monte Conca
Invito all'avventura nelle grotte di Monte Conca
Invito all'avventura nelle grotte di Monte Conca
Attraverso gli strati argillosi l'acqua finisce negli Inghiottitoi per poi riaffiorare dalle Risorgenze
Naturalistico
I Nebrodi raccontati da Fulco Pratesi
I Nebrodi raccontati da Fulco Pratesi
I Nebrodi raccontati da Fulco Pratesi
Tra laghi di fiori azzurri, il rosso della pietra e il grigio dei faggi
Naturalistico
Nel regno del Grifone
Nel regno del Grifone
Nel regno del Grifone
Una visita ad Alcara Li Fusi, piccolo borgo alle pendici delle Rocche Crasto, habitat del "vuturùni"
Naturalistico
Ciane, il fiume dei papiri
Ciane, il fiume dei papiri
Ciane, il fiume dei papiri
Un avventuroso itinerario in barca o a piedi lungo il mitico fiume Ciane
Paesaggistico
Sui Nebrodi, le Rocche del Crasto
Sui Nebrodi, le Rocche del Crasto
Sui Nebrodi, le Rocche del Crasto
Dentro la grotta del Lauro, meraviglia della natura tra stalattiti e stalagmiti
Naturalistico
Da Mazara a Castelvetrano
Da Mazara a Castelvetrano
Da Mazara a Castelvetrano
Un itinerario tra storia e architettura, alla ricerca dell'anima araba e normanna
Artistico/storico
Palermo è il posto più stupendo del mondo
Palermo è il posto più stupendo del mondo
Palermo è il posto più stupendo del mondo
Viaggio (troppo breve) tra alcune delle meraviglie della Capitale italiana della Cultura 2018
Artistico/storico
La lunga riviera di Santa Teresa di Riva
La lunga riviera di Santa Teresa di Riva
La lunga riviera di Santa Teresa di Riva
Di probabile origine fenicia, la cittadina sulla costa jonica messinese è rinomata per il suo mare limpido e la sua splendida spiaggia
Artistico/storico
Un paradiso tropicale nel cuore di Palermo
Un paradiso tropicale nel cuore di Palermo
Un paradiso tropicale nel cuore di Palermo
Accanto alla splendida Villa Giulia, un autentico museo naturale a cielo aperto
Naturalistico
In cammino lungo la Magna Via Francigena
In cammino lungo la Magna Via Francigena
In cammino lungo la Magna Via Francigena
Un itinerario di 160 km tra Agrigento e Palermo, ripercorrendo le rotte dei pellegrini
Agronomico/rurale
Sulle tracce del Fenicottero rosa, simbolo di fascino ed eleganza
Sulle tracce del Fenicottero rosa, simbolo di fascino ed eleganza
Sulle tracce del Fenicottero rosa, simbolo di fascino ed eleganza
I luoghi in Sicilia dove poter incontrare e osservare, pieni di meraviglia, l’elegante volatile rosa
Naturalistico
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate