Cammino dei Santuari Madoniti

Cammino dei Santuari Madoniti

Collega tutti i Santuari madoniti attraverso i sentieri che anticamente percorrevano i pellegrini

Foto di Alberto Genduso

Un cammino di quattro giorni (dal 28 aprile al primo maggio 2018), lungo circa 80 km, che collega tutti i Santuari madoniti attraverso i sentieri che anticamente percorrevano i pellegrini. Un trekking per risanare lo spirito, trovare la pace con se stessi e ciò che ci circonda, che tocca ben cinque Santuari: quello dello Spirito Santo di Gangi, della Madonna dell'Olio di Blufi, della Madonna dell'Alto di Petralia, la chiesetta della Madonna delle Nevi di Piano Battaglia e infine il santuario della Madonna di Gibilmanna. Parliamo del Cammino dei Santuari Madoniti, organizzato dall'Associazione sportiva dilettantistica Madonie Outdoor, nell'ambito della rete siciliana dei cammini sacri "Vie Sacre Sicilia". Il cammino ha un forte valore simbolico perché parte dalle quote più basse della zona sud del comprensorio Madonita e, man mano che si sale, ci si eleva non solo di quota ma anche spiritualmente, sino a raggiungere il santuario Mariano più alto d'Italia e uno dei più alti d'Europa (quasi 2mila metri), quello della Madonna dell'Alto di Petralia Sottana, da dove si apre un panorama immenso su tutte le montagne siciliane e il mare sottostante.
Approfittando delle belle giornate di primavera, partendo dalla zona sud delle Madonie, si attraversano campagne ricche di coltivazioni e piccoli allevamenti di bestiame e di storia, come ipogei risalenti a circa 2000 anni a.C., una villa con terme romane, un mulino ad acqua. Scendendo in direzione nord invece, si possono ammirare gli ultimi esemplari di Abies Nebrodensis al mondo, un albero della famiglia delle Pinaceae, endemico della Sicilia.
Nel cuore di Piano Battaglia si possono osservare dei geositi riconosciuti Patrimonio dell’Unesco per la presenza di coralli, mentre nei pressi di Gibilmanna i frassineti da manna.

Equipaggiamento necessario: scarpe da trekking con caviglia alta, zaino, abbigliamento idoneo al periodo, occhiali da sole, cappello, guanti, crema solare, almeno 1 Lt di acqua al giorno, pocho o k-way (antipioggia), sacco a pelo e stuoino (tappetino).
Equipaggiamento consigliato: macchina fotografica, spirito di adattamento, fiducia in se stessi ed in chi vi accompagna.
Note: il cammino è aperto a tutti gli adulti ed ai ragazzi di almeno 14 anni, purché allenati. E' possibile partecipare anche ad una parte del cammino o ad una sola delle tappe.

Info: Cell. 347 3237734 oppure scrivere a info@madonieoutdoor.it

Le tappe dell'itinerario

Itinerario

Santuario dello Spirito Santo di Gangi

Santuario dello Spirito Santo di Gangi

Gangi
Vedi »
Santuario della Madonna dell'Olio a Blufi

Santuario della Madonna dell'Olio a Blufi

Blufi
Vedi »
Santuario della Madonna dell'Alto

Santuario della Madonna dell'Alto

Petralia Sottana
Vedi »
Chiesetta della Madonna delle Nevi

Chiesetta della Madonna delle Nevi

Piano Battaglia
Vedi »
Santuario Madonna di Gibilmanna

Santuario Madonna di Gibilmanna

Gibilmanna
Vedi »
21 aprile 2017
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
Catania e la sua Sant'Agata
Catania e la sua Sant'Agata
Catania e la sua Sant'Agata
Culto, devozione, folklore nella festa più attesa dai catanesi. Una festa unica al mondo
Religioso
Roccapalumba, Paese delle Stelle e... del Ficodindia
Roccapalumba, Paese delle Stelle e... del Ficodindia
Roccapalumba, Paese delle Stelle e... del Ficodindia
Dal lontano passato all'infinito universo... un weekend di relax immersi nella natura
Paesaggistico
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
In questo luogo incantato Re Ferdinando IV fissò la sua dimora dopo la fuga da Napoli
Naturalistico
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
I Nebrodi d'inverno tra boschi secolari, fiumi e laghi montani: un autentico paradiso
Naturalistico
Da Valderice a Custonaci
Da Valderice a Custonaci
Da Valderice a Custonaci
Antiche ville, bagli rurali, chiese e torri immersi in una natura incantata
Paesaggistico
Lo spettacolo della natura nell'inverno delle Madonie
Lo spettacolo della natura nell'inverno delle Madonie
Lo spettacolo della natura nell'inverno delle Madonie
Gli agrifogli di Piano Pomo. Un itinerario alla scoperta della rara Ilex aquifolium gigante
Naturalistico
Il Presepe vivente di Sutera
Il Presepe vivente di Sutera
Il Presepe vivente di Sutera
Nel Rabato, il magico quartiere arabo di Sutera, rivive l'antico villaggio di Betlemme
Religioso
Il Presepe vivente di Castanea
Il Presepe vivente di Castanea
Il Presepe vivente di Castanea
Un itinerario attraverso i vecchi mestieri e al tempo stesso un percorso di fede
Religioso
Il Presepe vivente di Agira
Il Presepe vivente di Agira
Il Presepe vivente di Agira
In un antico castello saraceno, in scena il "presepe più originale d'Italia"
Religioso
Il Presepe vivente di Monterosso Almo
Il Presepe vivente di Monterosso Almo
Il Presepe vivente di Monterosso Almo
Centinaia di figuranti mettono in scena un presepe ambientato negli anni '50
Religioso
Custonaci come Betlemme
Custonaci come Betlemme
Custonaci come Betlemme
La nascita di Gesù nello splendido teatro naturale della grotta Mangiapane
Religioso
Dalla Fonte Aretusa al fiume Ciane, attraverso il mito
Dalla Fonte Aretusa al fiume Ciane, attraverso il mito
Dalla Fonte Aretusa al fiume Ciane, attraverso il mito
Due leggende greco-romane ci accompagnano in un itinerario lungo i corsi d'acqua siracusani
Artistico/storico
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
Viaggio attraverso i sette siti siciliani che l'Unesco ha inserito nella World Heritage List
Artistico/storico
L'antico Presepe di Scicli
L'antico Presepe di Scicli
L'antico Presepe di Scicli
Nella Chiesa di S. Bartolomeo il presepe ligneo che ha resistito al terremoto del 1693
Religioso
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate