Catania e la sua Sant'Agata

Catania e la sua Sant'Agata

Culto, devozione, folklore nella festa più attesa dai catanesi. Una festa unica al mondo

Culto, devozione, folklore si fondono in una festa unica al mondo, la Festa di Sant'Agata, patrona di Catania.

Oltre ad essere una celebrazione intensamente seguita dai catanesi sin dal Medioevo, la festa è una delle principali al mondo per partecipazione popolare. Si calcola infatti, che nei tre giorni di festeggiamenti (dal 3 al 6 febbraio) siano più di un milione le presenze nelle vie della città lungo le quali si muove "la Vara" che porta in processione il busto reliquiario contenente le spoglie della Vergine e Martire Agata.

La prima giornata, il 3 febbraio, inizia con la lunga e solenne processione per l'Offerta della cera, cui partecipano le più alte autorità cittadine civili, religiose e militari, che si muove dalla Chiesa di Sant'Agata alla Fornace sino alla Basilica Cattedrale.

L'indomani, giorno 4, i catanesi si recano di buon ora alla Basilica Cattedrale per il primo incontro con la Santa. L'atmosfera è fortemente emotiva. Il parroco della Basilica consegna ai devoti le Sacre Reliquie da portare in processione. Sant'Agata viene trasportata dai devoti infagottati nel "sacco", che probabilmente rimanda alla tunica bianca dell'antico rito in onore di Iside, del cui culto Catania fu sede.

Il fercolo posto su una vara e ricoperto di gioielli procede tra battimani e sventolii di fazzoletti bianchi, attraversando Porta Uzeda e via Dusmet.

Un passaggio atteso è quello che va da piazza Carlo Alberto, dalla fiera, sino a piazza Stesicoro.

Questi per i catanesi sono luoghi di culto perchè qui Sant'Agata subì il carcere e il martirio, e dove, dopo atroci sofferenze, morì. Le migliaia di devoti tirano di corsa il pesante fercolo per tutta la salita dei Cappuccini, fermandosi a metà per rendere omaggio al Sacro Carcere e poi a Sant'Agata la Vetere, la prima Cattedrale di Catania e primo luogo di sepoltura della Patrona.

Il giro riprende più tardi per i quartieri popolari di via Plebiscito, Fortino, S. Cristoforo, infine i grandi fuochi d'artificio prima del rientro attraverso la Porta Uzeda nella Basilica Cattedrale. Neppure il tempo di qualche ora di sonno, perché nella tarda mattinata di giorno 5, si celebra il pontificale presieduto da un prelato inviato appositamente.

Al tramonto ha inizio la seconda parte del giro della Patrona per il centro della città, nella Catania antica. Il fercolo procede molto lentamente per via Etnea, il "salotto" di Catania. Undici candelore parate a festa aprono la processione, i devoti inneggiano alla Santa.

L'"acchianata" di San Giuliano durante i festeggiamenti di Sant'Agata

Poi il corteo interminabile si muove verso piazza Borgo per i fuochi d'artificio. Verso le 8,30 del mattino, dopo una notte di processione, il Fercolo si presenta all'appuntamento con il momento della festa tradizionalmente più spettacolare, ma anche più pericoloso, e cioè la cosiddetta "acchianata di San Giuliano", nella quale la Vara viene tirata di corsa dai devoti lungo la ripida salita pavimentata in basolato lavico.

Ci vogliono forti braccia e gambe salde per tirare le tonnellate e tonnellate della "Vara". Ma è un segno d'amore e di devozione che non può mancare. E come una volta, farla in un'unica tirata, significa trarne dei buoni auspici per l'intero anno.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Piazza Duomo

Piazza Duomo

Piazza Duomo
Vedi »
Piazza Università

Piazza Università

Piazza Università
Vedi »
Piazza Stesicoro

Piazza Stesicoro

Piazza Stesicoro
Vedi »
Castello Ursino

Castello Ursino

Castello Ursino
Vedi »
Via dei Crociferi

Via dei Crociferi

Via Crociferi
Vedi »
26 gennaio 2018
Condividi:
LA NOSTRA LOCATION
Laboratorio Multimediale, Niscemi (CT)
Offerte New York,  Central Park, Manhattan, Grand Central Station
Carnevale Di Acireale, Volo(bus) + Hotel

Carnevale Di Acireale, Volo(bus) + Hotel

Agenzie viaggi e turismo
proposto da Davasia Viaggi
Ti potrebbe interessare anche
Tyndaris, tra storia e leggenda
Tyndaris, tra storia e leggenda
Tyndaris, tra storia e leggenda
Un importante santuario mariano, un parco archeologico e i laghetti di Marinello
Archeologico
In cammino lungo la Magna Via Francigena
In cammino lungo la Magna Via Francigena
In cammino lungo la Magna Via Francigena
Un itinerario di 160 km tra Agrigento e Palermo, ripercorrendo le rotte dei pellegrini
Agronomico/rurale
La Settimana Santa di Enna
La Settimana Santa di Enna
La Settimana Santa di Enna
Sette giorni di antiche tradizioni in uno dei momenti più suggestivi per visitare Enna
Religioso
Cammino dei Santuari Madoniti
Cammino dei Santuari Madoniti
Cammino dei Santuari Madoniti
Collega tutti i Santuari madoniti attraverso i sentieri che anticamente percorrevano i pellegrini
Paesaggistico
Pasqua in Sicilia
Pasqua in Sicilia
Pasqua in Sicilia
I Segni e i Simboli popolari nelle rappresentazione pasquali in terra siciliana
Religioso
Un viaggio tra i presepi siciliani
Un viaggio tra i presepi siciliani
Un viaggio tra i presepi siciliani
Da Custonaci a Sutera, passando per Caltagirone e Gangi rivive il villaggio di Betlemme
Religioso
Il settecentesco Presepe di Acireale
Il settecentesco Presepe di Acireale
Il settecentesco Presepe di Acireale
Indietro nel tempo, quando le donne indossavano gli scialli e portavano "le trusce"
Religioso
Il Presepe vivente di Agira
Il Presepe vivente di Agira
Il Presepe vivente di Agira
In un antico castello saraceno, in scena il "presepe più originale d'Italia"
Religioso
L'antico Presepe di Scicli
L'antico Presepe di Scicli
L'antico Presepe di Scicli
Nella Chiesa di S. Bartolomeo il presepe ligneo che ha resistito al terremoto del 1693
Religioso
Il Presepe vivente di Monterosso Almo
Il Presepe vivente di Monterosso Almo
Il Presepe vivente di Monterosso Almo
Centinaia di figuranti mettono in scena un presepe ambientato negli anni '50
Religioso
Il cammino di Santa Rosalia
Il cammino di Santa Rosalia
Il cammino di Santa Rosalia
La grotta di Santo Stefano Quisquina e quella di Monte Pellegrino, i due luoghi certi dove visse la Santuzza
Religioso
Itinerarium Rosaliae
Itinerarium Rosaliae
Itinerarium Rosaliae
Sulle orme della 'Santuzza', un cammino a metà tra un trekking e un pellegrinaggio
Paesaggistico
Il Presepe vivente di Castanea
Il Presepe vivente di Castanea
Il Presepe vivente di Castanea
Un itinerario attraverso i vecchi mestieri e al tempo stesso un percorso di fede
Religioso
Il Presepe vivente di Sutera
Il Presepe vivente di Sutera
Il Presepe vivente di Sutera
Nel Rabato, il magico quartiere arabo di Sutere, rivive l'antico villaggio di Betlemme
Religioso
Periodo natalizio a Licata, tra novene e Pastorale
Periodo natalizio a Licata, tra novene e Pastorale
Periodo natalizio a Licata, tra novene e Pastorale
Zampogne, canti dialettali e la rappresentazione della Pastorale nella tradizione licatese
Religioso
Il Presepe vivente di Custonaci
Il Presepe vivente di Custonaci
Il Presepe vivente di Custonaci
La nascita di Gesù nello splendido teatro naturale della grotta Mangiapane
Religioso
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate