Cefalà Diana tra storia e natura

Cefalà Diana tra storia e natura

Dai bagni arabi al castello normanno, fino alla Riserva di Cefalà Diana e Pizzo Chiarastella

A circa 36 Km da Palermo, Cefalà Diana (Cifalà Ddiana in dialetto) è un piccolo paesino adagiato su un'alta propaggine di roccia arenaria, a circa 540 metri s.l.m., il cui primo insediamento, stando a quanto testimoniano i ritrovamenti archeologici in zona, risalirebbe al periodo romano. Il paese però, fu fondato molto tempo dopo e precisamente nel 1755, a seguito dello Ius populandi ricevuto dal Duca Diana.

Un meraviglioso panorama di Cefalà Diana - ph Filippo Barbaria

Il centro, abitato da un migliaio di persone, si è, a poco a poco, esteso su un declivio a ridosso del castello. Nella piazza del paese, principale, punto di riferimento degli abitanti, sorge la Chiesa madre e si trovano delle interessanti sculture in bronzo di Biagio Governali, artista contemporaneo, originario di Corleone.

In posizione dominante rispetto al paese, il Castello che guarda alla lussureggiante vallata del fiume Eleuterio e a Rocca Busambra. Il castello fu edificato tra la fine del XIII e la prima metà del XIV secolo, presumibilmente dopo l'abbandono del più antico castellum Cephalas, una vecchia costruzione di età normanna, sito sul monte Chiarastella.

Il Castello di Cefalà Diana innevato - ph Filippo Barbaria

Di questo antico edificio, il nuovo ha ereditato le funzioni strategiche e militari. Dell'edificio oggi rimangono solo una torre quadrangolare e i ruderi delle mura di cinta. Le fonti storiche riportano che intorno al 1329 il maniero divenne parte della triade di fortezze che fecero costruire la famiglia Chiaramonte (con il castello di Icla su monte Ciarastella e la rocca di Sant'Angelo) per controllare i suoi possedimenti.

Dopo, in corrispondenza, con la fine della potente famiglia che ne volle la costruzione, la fortezza perse il suo ruolo militare. Divenne così, nei secoli successivi, deposito di granaglie e infine nel XVIII sec. residenza nobiliare.

Il Santuario di Maria Addolorata di fronte al Castello - Cefalà Diana

Di fronte al Castello nel 1967 fu edificato il "Santuario di Maria Addolorata", eretto per la devozione dei cittadini di Cefalà Diana nei confronti della Madonna Addolorata che sembra sia apparsa, avvolta in un fascio di luce, nel vano della finestra più alta della torre del maniero. I primi a vederla sarebbero stati quattro bambini che giocavano nei pressi del castello, poi diversi abitanti del luogo avvisati dai piccoli, che spaventati erano corsi in paese.

Per settimane fu un pellegrinaggio di devoti, giornalisti dei quotidiani del capoluogo e inviati speciali di periodici a carattere nazionale che riportarono ampie cronache dell'evento. Se si sia trattato di vere apparizioni o di fenomeni di suggestione collettiva però, non è mai stato chiarito.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Pizzo Chiarastella

Pizzo Chiarastella

Pizzo Chiarastella
Vedi »
Bagni di Cefalà Diana

Bagni di Cefalà Diana

Bagni di Cefalà
Vedi »
Bosco di Ficuzza

Bosco di Ficuzza

Bosco di Ficuzza
Vedi »
6 ottobre 2016
Condividi:
Gel crystal a sfere  standard e maxi gr. 100

Gel crystal a sfere standard e maxi gr. 100

Materiali di riempimento per vasi e decorazioni per tavoli
5,88 €
Salamella Profumo dei Nebrodi
Kenzia - Areca preservata foglia alta cm. 100
ANSONICA B.

ANSONICA B.

Piante da interno
vaso Ø 20 cm.  mini alberello
Ti potrebbe interessare anche
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
In questo luogo incantato Re Ferdinando IV fissò la sua dimora dopo la fuga da Napoli
Naturalistico
Mussomeli, paese di vicoli e di chiese
Mussomeli, paese di vicoli e di chiese
Mussomeli, paese di vicoli e di chiese
Il Castello, le chiese e i siti archeologici custoditi nel cuore del nisseno
Artistico/storico
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
I Nebrodi d'inverno tra boschi secolari, fiumi e laghi montani: un autentico paradiso
Naturalistico
Un weekend a Trecastagni
Un weekend a Trecastagni
Un weekend a Trecastagni
Alle pendici del vulcano più grande d'Europa per una bella primavera siciliana
Architettonico
Lo spettacolo della natura nell'inverno delle Madonie
Lo spettacolo della natura nell'inverno delle Madonie
Lo spettacolo della natura nell'inverno delle Madonie
Gli agrifogli di Piano Pomo. Un itinerario alla scoperta della rara Ilex aquifolium gigante
Naturalistico
Il Castello Maniace
Il Castello Maniace
Il Castello Maniace
Baluardo difensivo o moschea islamica? L'enigma del più antico fra i castelli svevi di Sicilia
Artistico/storico
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
Viaggio attraverso i sette siti siciliani che l'Unesco ha inserito nella World Heritage List
Artistico/storico
Le tre "anime" di Sutera
Le tre ''anime'' di Sutera
Le tre "anime" di Sutera
Piccolo e incantevole luogo, tra i Borghi più belli d'Italia, vi presentiamo le tre facce di Sutera
Artistico/storico
Bagheria e la Villa dei mostri
Bagheria e la Villa dei mostri
Bagheria e la Villa dei mostri
"Il Palazzo di Palagonia per la sua bizzarria non ha uguale sulla faccia della terra..."
Architettonico
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Un viaggio nei luoghi d'elezione di tre rari uccelli rapaci: l'Aquila di Bonelli, il Capovaccaio, il Falco Lanario
Naturalistico
Lungo l'Antica Trasversale Sicula
Lungo l'Antica Trasversale Sicula
Lungo l'Antica Trasversale Sicula
Da una punta all’altra della Sicilia... trasversalmente, si va sulle orme degli antichi eroi
Artistico/storico
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
Qui venne imprigionata la principessa Bianca di Navarra dal perfido conte Bernardo Cabrera
Artistico/storico
Mineo, il "Parnaso" siculo
Mineo, il ''Parnaso'' siculo
Mineo, il "Parnaso" siculo
Un itinerario storico-culturale tra aree archeologiche, necropoli, castelli e tanto altro
Architettonico
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate