Cefalà Diana tra storia e natura

Cefalà Diana tra storia e natura

Dai bagni arabi al castello normanno, fino alla Riserva di Cefalà Diana e Pizzo Chiarastella

A circa 36 Km da Palermo, Cefalà Diana (Cifalà Ddiana in dialetto) è un piccolo paesino adagiato su un'alta propaggine di roccia arenaria, a circa 540 metri s.l.m., il cui primo insediamento, stando a quanto testimoniano i ritrovamenti archeologici in zona, risalirebbe al periodo romano. Il paese però, fu fondato molto tempo dopo e precisamente nel 1755, a seguito dello Ius populandi ricevuto dal Duca Diana.
Il centro, abitato da circa 700 persone, si è, a poco a poco, esteso su un declivio a ridosso del castello. Nella piazza del paese, principale, punto di riferimento degli abitanti, sorge la Chiesa madre e si trovano delle interessanti sculture in bronzo di Biagio Governali, artista contemporaneo, originario di Corleone. In posizione dominante rispetto al paese, il Castello che guarda alla lussureggiante vallata del fiume Eleuterio e a Rocca Busambra. Il castello fu edificato tra la fine del XIII e la prima metà del XIV secolo, presumibilmente dopo l'abbandono del più antico castellum Cephalas, una vecchia costruzione di età normanna, sito sul monte Chiarastella.

Di questo antico edificio, il nuovo ha ereditato le funzioni strategiche e militari. Dell'edificio oggi rimangono solo una torre quadrangolare e i ruderi delle mura di cinta. Le fonti storiche riportano che intorno al 1329 il maniero divenne parte della triade di fortezze che fecero costruire la famiglia Chiaramonte (con il castello di Icla su monte Ciarastella e la rocca di Sant'Angelo) per controllare i suoi possedimenti. Dopo, in corrispondenza, con la fine della potente famiglia che ne volle la costruzione, la fortezza perse il suo ruolo militare. Divenne così, nei secoli successivi, deposito di granaglie e infine nel XVIII sec. residenza nobiliare. Di fronte al Castello nel 1967 fu edificato il "Santuario di Maria Addolorata", eretto per la devozione dei cittadini di Cefalà Diana nei confronti della Madonna Addolorata che sembra sia apparsa, avvolta in un fascio di luce, nel vano della finestra più alta della torre del maniero. I primi a vederla sarebbero stati quattro bambini che giocavano nei pressi del castello, poi diversi abitanti del luogo avvisati dai piccoli, che spaventati erano corsi in paese. Per settimane fu un pellegrinaggio di devoti, giornalisti dei quotidiani del capoluogo e inviati speciali di periodici a carattere nazionale che riportarono ampie cronache dell'evento. Se si sia trattato di vere apparizioni o di fenomeni di suggestione collettiva però, non è mai stato chiarito.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Pizzo Chiarastella

Pizzo Chiarastella

Pizzo Chiarastella
Vedi »
Bagni di Cefalà Diana

Bagni di Cefalà Diana

Bagni di Cefalà
Vedi »
Bosco di Ficuzza

Bosco di Ficuzza

Bosco di Ficuzza
Vedi »
6 ottobre 2016
Condividi:
Cuscino della suocera, Grusone
Muschio Finlandese Ball Moss fresco cassetta Kg.3,2/3,5
PINOT NERO

PINOT NERO

Piante da interno
Pietre Decorative   semilucide Kg.1

Pietre Decorative semilucide Kg.1

Materiali di riempimento per vasi e decorazioni per tavoli
1,83 €
Ortensia x 3 H 75

Ortensia x 3 H 75

Fiori
10,00 €
Ti potrebbe interessare anche
Mazara del Vallo, regina dei mari
Mazara del Vallo, regina dei mari
Mazara del Vallo, regina dei mari
Il suggestivo centro, il Casbah, dall'impianto urbanistico islamico che ricorda le medine
Architettonico
Ad Alia, le grotte della Gurfa
Ad Alia, le grotte della Gurfa
Ad Alia, le grotte della Gurfa
Monumento di architettura rupestre è la tomba a tholos più grande del Mediterraneo
Archeologico
Sempre più persi nel blu di Favignana
Sempre più persi nel blu di Favignana
Sempre più persi nel blu di Favignana
I punti di immersione più belli della grande farfalla delle Egadi
Marino
Favignana, la grande farfalla
Favignana, la grande farfalla
Favignana, la grande farfalla
Il mare limpido, le deliziose calette, i colori e i profumi della macchia mediterranea
Marino
A Palermo, seguendo il candido barocco dei Serpotta
A Palermo, seguendo il candido barocco dei Serpotta
A Palermo, seguendo il candido barocco dei Serpotta
Tra oratori e chiese, nella Capitale italiana della cultura seguendo un itinerario serpottiano
Artistico/storico
Palermo è il posto più stupendo del mondo
Palermo è il posto più stupendo del mondo
Palermo è il posto più stupendo del mondo
Viaggio (troppo breve) tra alcune delle meraviglie della Capitale italiana della Cultura 2018
Artistico/storico
Alicudi, l'isola dai mille gradini
Alicudi, l'isola dai mille gradini
Alicudi, l'isola dai mille gradini
Viaggio in un mondo selvaggio e incantato dove non ci sono auto e neppure strade
Marino
Stromboli, vulcano di Dio
Stromboli, vulcano di Dio
Stromboli, vulcano di Dio
Un viaggio dentro l'aspra natura di Stromboli dove 'Iddu' è signore e padrone
Naturalistico
Stromboli, il regno di Efesto
Stromboli, il regno di Efesto
Stromboli, il regno di Efesto
La natura e i fondali aspri e selvaggi dell'isola dove 'Iddu' è signore e padrone
Marino
Sulle orme del Gattopardo
Sulle orme del Gattopardo
Sulle orme del Gattopardo
I luoghi che ispirarono Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Luchino Visconti
Artistico/storico
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
Qui venne imprigionata la principessa Bianca di Navarra dal perfido conte Bernardo Cabrera
Artistico/storico
Il mondo sommerso di Lampedusa
Il mondo sommerso di Lampedusa
Il mondo sommerso di Lampedusa
Gli splendidi fondali dell'isola custodiscono dei paradisi subacquei tutti da esplorare
Marino
Linosa, nera e selvaggia
Linosa, nera e selvaggia
Linosa, nera e selvaggia
Isola di origine vulcanica, nelle sue spiagge nidifica la tartaruga Caretta Caretta
Marino
Il Castagno dei Cento Cavalli
Il Castagno dei Cento Cavalli
Il Castagno dei Cento Cavalli
Ai piedi dell’Etna, subito fuori il comune di Sant’Alfio, un vero e prodigioso spettacolo della Natura
Paesaggistico
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate