Da Trapani a Favignana... dentro un film

Da Trapani a Favignana... dentro un film

Nei luoghi dove la regista Donatella Maiorca ha girato il suo 'Viola di mare'

Nella zona occidentale della Sicilia, incastonata tra uno splendido mare azzurro ed il monte Erice, sorge Trapani, la città dei due mari, così chiamata perchè adagiata su un promontorio bagnato da tutti e tre i lati dal mare. Visitando Trapani si ha la possibilità di immergersi in diverse epoche storiche, con monumenti, chiese e palazzi che affollano soprattutto il centro storico. Corso Vittorio Emanuele, l'antica 'Loggia', via Torrearsa, via Garibaldi rappresentano il salotto buono della città che negli ultimi anni è stato chiuso al traffico.
A circa 7 km dalla costa siciliana, tra Trapani e Marsala, affiorano le Isole Egadi: Favignana, Marettimo e Levanzo, gli isolotti Maraone, Formica, Galera e Galeotta e Il Fariglione. La più grande delle isole è Favignana, dalla caratteristica forma di una farfalla con le ali spiegate sulle acque del Mediterraneo, che con i suoi 19,8 Kmq è situata propriodi fronte alle isole dello Stagnone e all'aeroporto di Trapani Birgi. L'isoletta si raggiunge in circa un'ora di navigazione via nave e in mezz'ora via aliscafo.

In questi incantevoli luoghi, nel 2009, la regista Donatella Maiorca ha girato 'Viola di mare', film tratto da un romanzo di Giacomo Pilati intitolato 'Minchia di Re'. Il titolo del film fa riferimento al nome siciliano della donzella di mare, un pesce ermafrodito che nasce femmina e crescendo diventa maschio. Quando è maschio si chiama 'Minchia di Re', poi per amore diventa femmina assumendo i colori di un fiore ed infine torna ad essere di nuovo maschio dopo che l'acqua si è presa le sue uova.

Il film è ambientato nella Sicilia della seconda metà dell'800, una terra bigotta e chiusa, dove l'apparenza è tutto. Racconta la storia d'amore tra Angela e Sara interpretate rispettivamente da Valeria Solarino e Isabella Ragonese. Tra meravigliosi paesaggi che diventano perfettamente strumentali alla descrizione delle intense vite dei personaggi, il film percorre con tratti emozionanti le splendide scene d'amore tra le due ragazze che vivono la loro relazione, prima in clandestinità e poi, grazie ad uno stratagemma alla luce del sole. Le due ragazze crescono insieme ma le loro infanzie sono molto difficili. Angela infatti, subisce i soprusi di un genitore violento mentre Sara perde il padre in guerra. Angela si innamora di Sara e inizia il suo ostinato corteggiamento, da cui nascerà una relazione che andrà ad intaccare riti millenari. Per evitare lo scandalo Angela arriverà a fingersi un ragazzo, portando i capelli corti e nascondendo la propria femminilità.
Se alcuni dialoghi ed alcune scene lasciano il tempo che trovano, strizzando l’occhio più alla fiction televisiva che al cinema, è l’intera storia a reggere, in quanto coraggiosa nel voler portare sul grande schermo un argomento, quello dell'omosessualità femminile, purtroppo ancora oggi percepeto come un tabù. Viola di mare è un film fatto da donne. Donna è la regista, Donatella Maiorca, donna la sceneggiatrice, Pina Mandolfo, donna la produttrice, Maria Grazia Cucinotta. Donne le attrici protagoniste: Valeria Solarino, Isabella Ragonese, Giselda Volodi. Donna anche colei che ha interpretato la colonna sonora, Gianna Nannini.

Nella storia le donne hanno tutte il ruolo di vittime, persino quelle che osano, resistono e si riscattano alla fine comunque sono sconfitte. E' un racconto dal sapore verghiano, fatto per chi osa e comunque poi deve aspettarsi una caduta perchè, così diceva Verga, dalla propria condizione di partenza non ci si può risollevare.
Prodotto dalla Italian Dreams Factory, con il supporto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Siciliana, il film, è stato presentato in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma 2009 e distribuito nella sale cinematografiche il 16 ottobre 2009. Ha vinto due premi al New Italian Film Festival 2009, per la miglior pellicola e per la miglior attrice, Valeria Solarino, protagonista del fim nel ruolo di Angela. Ha vinto inoltre il Capri Peace Award 2009.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Trapani

Trapani

Trapani
Vedi »
Favignana

Favignana

Favignana
Vedi »
25 agosto 2016
Condividi:
Primo Maggio - Festa dei Lavoratori

Primo Maggio - Festa dei Lavoratori

Locali e ritrovi
proposto da Villa D'Andrea
30,00 €
Il pranzo del 25 Aprile

Il pranzo del 25 Aprile

Locali e ritrovi
proposto da Villa D'Andrea
25,00 €
La Pasqua e La Pasquetta

La Pasqua e La Pasquetta

Locali e ritrovi
proposto da Villa D'Andrea
35,00 €
PROGRAMMAZIONE 2018

PROGRAMMAZIONE 2018

Alberghi e ospitalità
proposto da Si Viaggiare srl
Top in acciao inox ETNAINOX srl
Stencil adesivo murale cuore amore
Ti potrebbe interessare anche
"La Sicilia è il cinema"
La Sicilia è il cinema
"La Sicilia è il cinema"
Un viaggio attraverso la Sicilia scelta dai registi, che da sfondo si è trasformata in protagonista
Cinematografico
Sulle tracce di Joe Morelli
Sulle tracce di Joe Morelli
Sulle tracce di Joe Morelli
In giro per la Sicilia "perlustrando" le location del film 'L'uomo delle stelle'
Cinematografico
Stromboli, vulcano di Dio
Stromboli, vulcano di Dio
Stromboli, vulcano di Dio
Un viaggio dentro l'aspra natura di Stromboli dove 'Iddu' è signore e padrone
Naturalistico
Marina di Ragusa, per una parentesi di assoluto relax
Marina di Ragusa, per una parentesi di assoluto relax
Marina di Ragusa, per una parentesi di assoluto relax
Nella splendida località Gianni Amelio ha girato uno dei suoi più premiati film, "Il ladro di bambini"
Marino
Nell'estremo Sud della Sicilia
Nell'estremo Sud della Sicilia
Nell'estremo Sud della Sicilia
A Marzamemi, dove il regista Gabriele Salvadores girò uno dei suoi più celebri film
Marino
Sulle orme di Montalbano
Sulle orme di Montalbano
Sulle orme di Montalbano
Un viaggio a caccia dei luoghi resi celebri dal commissario più famoso d'Italia
Cinematografico
Un 'Postino' a Salina
Un 'Postino' a Salina
Un 'Postino' a Salina
Nello Smeraldo del Mediterraneo, dove fu girato l'ultimo film di Massimo Troisi
Cinematografico
"Le Grand Bleu" de Taormina
Le Grand Bleu de Taormina
"Le Grand Bleu" de Taormina
In uno dei luoghi più belli della Sicilia il set del film di Luc Besson
Cinematografico
Da Palazzo Adriano ad Hollywood
Da Palazzo Adriano ad Hollywood
Da Palazzo Adriano ad Hollywood
Qui il regista Giuseppe Tornatore girò il film premio Oscar 'Nuovo Cinema Paradiso'
Cinematografico
I tre volti di Sutera
I tre volti di Sutera
I tre volti di Sutera
Incantevole luogo, nel 1987 fu il set del film 'The Sicilian' di Michael Cimino
Cinematografico
Lo spettacolo del barocco siciliano
Lo spettacolo del barocco siciliano
Lo spettacolo del barocco siciliano
Una visita nei luoghi dove Pietro Germi girò il suo 'Divorzio all'italiana'
Cinematografico
Tra Siracusa e Palazzolo Acreide
Tra Siracusa e Palazzolo Acreide
Tra Siracusa e Palazzolo Acreide
In questi luoghi è stato girato "Nati Stanchi", l'esilarante esordio cinematografico di Ficarra e Picone
Cinematografico
Tra Sciacca e Caltabellotta
Tra Sciacca e Caltabellotta
Tra Sciacca e Caltabellotta
In questi luoghi, nel 1964, Pietro Germi girò il suo film "Sedotta e abbandonata"
Cinematografico
La Catania de 'I Vicerè'
La Catania de 'I Vicerè'
La Catania de 'I Vicerè'
Una passeggiata in via Etnea, salotto della città e splendido set a cielo aperto
Cinematografico
Sulle orme del Gattopardo
Sulle orme del Gattopardo
Sulle orme del Gattopardo
I luoghi che ispirarono Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Luchino Visconti
Artistico/storico
A Cinisi nei luoghi de "La moglie più bella"
A Cinisi nei luoghi de La moglie più bella
A Cinisi nei luoghi de "La moglie più bella"
I luoghi del film girato nel 1968 da Damiano Damiani con una giovanissima Ornella Muti
Cinematografico
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate