La Riserva Naturale di Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco

La Riserva Naturale di Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco

I tesori naturalistici dei Sicani, territorio di uno dei Borghi più Belli d'Italia

In una zona prevalentemente montuosa, in territorio di Sambuca di Sicilia (Ag), Contessa Entellina e di Giuliana (Pa), si sviluppa la Riserva Naturale di Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco, uno scrigno a cielo aperto che custodisce autentici tesori naturalistici tipici dei Monti Sicani.

La Riserva, che ha un'estensione di circa 2553 ettari, è stata istituita il 25 Luglio 1997 ed affidata alla gestione dell'Azienda Foreste Demaniali. L'area riveste un'enorme importanza dal punto di vista geologico, faunistico e botanico perchè rappresenta ciò che resta delle foreste che anticamente ricoprivano questi territori.

E' possibile raggiungere la Riserva da Palermo o Sciacca, imboccando la SS. 624 (scorrimento veloce Palermo-Sciacca), uscendo allo svincolo per Sambuca di Sicilia (viadotto n. 25) per poi procedere sulla SP 70 in direzione di Sambuca di Sicilia.

Superato il paese, bisogna proseguire sulla SP 69 in direzione Adragna. L'ingresso della riserva si trova dopo 5 Km, nel territorio di Contessa Entellina, in località Pomo.

Dal punto di vista geologico l'intera zona è interessata da lenti e imponenti movimenti franosi che, associandosi all’erosione superficiale delle rocce, hanno portato alla formazione di immensi blocchi rocciosi, sul più esteso dei quali si ritrova l’insediamento greco di Adranon.

Domina il paesaggio, con i suoi 1.180 metri s.l.m, il Monte Genuardo, un massiccio carbonatico formatosi durante il Triassico superiore, per la lenta sovrapposizione di sedimenti fossili sui fondali marini. Risalenti al Giurassico-Cretaceo inferiore (cioè a circa 135 milioni di anni fa) invece, sono i depositi di lave sottomarine (cosiddette 'pillow' o lave a cuscino) che ancora oggi riaffiorano in superficie lungo la strada che porta a Santa Maria del Bosco e in prossimità della vetta di Monte Genuardo.

Le lave a cuscino sono delle formazioni globulari sovrapposte, che si formano in caso di eruzione subacquee. Sui fondali marini compaiono infatti, delle fessure dalle quali risale la lava che a contatto con l'acqua si consolida in fretta, mentre da dentro continua a gonfiarsi e a riempirsi d'aria.

Sempre nella zona di Santa Maria del Bosco, a circa 830 metri di altitudine, immersa nel verde sorge l'abbazia omonima, in assoluto la più celebre e bella tra le abbazie olivetane della Sicilia. [Info: Distaccamento forestale di Sambuca di Sicilia / Tel. 0925 941194- Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali]

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Monte Genuardo

Monte Genuardo

Monte Genuardo
Vedi »
Lago Arancio

Lago Arancio

Lago Arancio
Vedi »
Abbazia di Santa Maria del Bosco - Contessa Entellina

Abbazia di Santa Maria del Bosco - Contessa Entellina

Abbazia di Santa Maria del Bosco
Vedi »
La cittadella di Adranon

La cittadella di Adranon

Monte Adranone
Vedi »
31 marzo 2016
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
Panarea, l'isola dei vip
Panarea, l'isola dei vip
Panarea, l'isola dei vip
Meta preferita del jet set internazionale dove potrete trascorrere una vacanza da sogno
Marino
Viaggio alle Eolie
Viaggio alle Eolie
Viaggio alle Eolie
Vulcano, Lipari, Panarea e Filicudi: 4 modi per vivere una vacanza nell'arcipelago delle Eolie
Paesaggistico
Il Parco dell'Etna
Il Parco dell'Etna
Il Parco dell'Etna
Boschi, crateri, grotte e colate laviche: il paesaggio del vulcano più grande d'Europa
Naturalistico
L'Etna e le sue grotte
L'Etna e le sue grotte
L'Etna e le sue grotte
Lassù, verso la Grotta del Gelo, il ghiacciaio perenne più meridionale d'Europa
Naturalistico
Un itinerario facile facile lungo la via delle saline
Un itinerario facile facile lungo la via delle saline
Un itinerario facile facile lungo la via delle saline
Una stimolante passeggiata per la riserva naturale delle saline di Trapani e Paceco
Paesaggistico
Le Saline di Trapani e Paceco
Le Saline di Trapani e Paceco
Le Saline di Trapani e Paceco
Un itinerario tra vasche, canali e mulini antichi in un luogo affascinante e suggestivo
Naturalistico
Riserva Naturale Foce del Fiume Belìce
Riserva Naturale Foce del Fiume Belìce
Riserva Naturale Foce del Fiume Belìce
Dune sabbiose che si spostano con il vento e colori ambrati da spazio desertico
Paesaggistico
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
I Nebrodi d'inverno tra boschi secolari, fiumi e laghi montani: un autentico paradiso
Naturalistico
Da Scopello a San Vito Lo Capo
Da Scopello a San Vito Lo Capo
Da Scopello a San Vito Lo Capo
Trekking nel sentiero costiero più battuto della Riserva Naturale dello Zingaro
Marino
La Grotta di Santa Ninfa
La Grotta di Santa Ninfa
La Grotta di Santa Ninfa
Un ambiente suggestivo, di grande interesse speleologico e naturalistico
Naturalistico
La Riserva Naturale Pino d'Aleppo
La Riserva Naturale Pino d'Aleppo
La Riserva Naturale Pino d'Aleppo
Sulle sponde del fiume Ippari l'ultimo insediamento di Pinus halepensis
Naturalistico
Sui Nebrodi, le Rocche del Crasto
Sui Nebrodi, le Rocche del Crasto
Sui Nebrodi, le Rocche del Crasto
Dentro la grotta del Lauro, meraviglia della natura tra stalattiti e stalagmiti
Naturalistico
Nel piccolo borgo di Malvagna...
Nel piccolo borgo di Malvagna...
Nel piccolo borgo di Malvagna...
Per un weekend di relax immersi nella rigogliosa vegetazione del parco dei Nebrodi
Architettonico
Sui Nebrodi, il tour dei laghi
Sui Nebrodi, il tour dei laghi
Sui Nebrodi, il tour dei laghi
Affascinante viaggio nella natura incontaminata dell'area protetta più grande di Sicilia
Paesaggistico
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate