Nel piccolo borgo di Malvagna...

Nel piccolo borgo di Malvagna...

Per un weekend di relax immersi nella rigogliosa vegetazione del parco dei Nebrodi

Malvagna è un piccolo borgo incastonato tra il bosco di Malabotta (facente parte del Parco dei Nebrodi), l'Etna, Taormina e Giardini Naxos. Sorge in una zona montana interna affacciata sulla Valle dell'Alcantara, a 710 metri sopra il livello del mare, ideale per chi volesse trascorrere un weekend all'insegna della serenità e del relax.

Un sentiero nel Bosco di Malabotta

I suoi dintorni sono davvero interessanti visto che è possibile effettuare delle belle escursioni presso il vicino Parco dei Nebrodi ed il Parco dell'Etna. Di fronte si può ammirare infatti, in tutta la sua maestosa bellezza il vulcano più grande d'Europa e il Monte Mojo, un altro vulcano oramai non più attivo.

Le sue origini sono antichissime, il ritrovamento di frammenti in bronzo e ceramica testimoniano la presenza di insediamenti umani in questi luoghi che gli archeologi fanno risalire all'età del bronzo (900 a.C.) e ad epoche più recenti come l'età Ellenistica, Romana e Bizantina.

L'attuale Malvagna però, fù fondata nel 1626 da Giovanni Lanza su un latifondo ricevuto in dono dalla madre Silvia Abate. Il borgo si espanse a causa della malaria che minacciava gli abitanti del confinante feudo di Mojo che per evitarla risalirono la costa della collina vicina.

Panorama di Malvagna

Nel 1627, per disposizione di Filippo IV si trasformò in un Principato dove si stabilirono molti vassalli della zona circostante attratti dall'aria salubre, dal clima temperato e dal territorio fertile. Appartenne alla famiglia feudale dei Lanza fino alla seconda metà del sec. XVIII, poi passò a Salvatore Migliaccio. Tra il 1928 e il 1947 Mojo e Malvagna formarono un unico Comune.

Dal punto di vista turistico, il borgo offre la possibilità d'ammirare il principesco Palazzo dei suoi fondatori, i resti del seicentesco Convento dei Frati Minori e la Chiesetta bizantina a cella tricona risalente all'ottavo secolo e denominata "Cuba".

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Cuba bizantina

Cuba bizantina

Cuba bizantina
Vedi »
Convento dei Frati Minori di San Giuseppe

Convento dei Frati Minori di San Giuseppe

Convento Frati Minori di S. Giuseppe
Vedi »
28 novembre 2016
Condividi:
Cod. LIMA20
barbatelle innestate vcr fiano
CATARRATTO BIANCO COMUNE

CATARRATTO BIANCO COMUNE

Piante da interno
Riserva naturale Biviere Di Gela

Riserva naturale Biviere Di Gela

Agriturismo e turismo rurale
proposto da Villa D'Andrea
barbatelle innestate vcr nero d'avola
Cod. CBMA20
vaso Ø 24 cm.  alberello
Ti potrebbe interessare anche
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
In questo luogo incantato Re Ferdinando IV fissò la sua dimora dopo la fuga da Napoli
Naturalistico
Mussomeli, paese di vicoli e di chiese
Mussomeli, paese di vicoli e di chiese
Mussomeli, paese di vicoli e di chiese
Il Castello, le chiese e i siti archeologici custoditi nel cuore del nisseno
Artistico/storico
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
I Nebrodi d'inverno tra boschi secolari, fiumi e laghi montani: un autentico paradiso
Naturalistico
Un weekend a Trecastagni
Un weekend a Trecastagni
Un weekend a Trecastagni
Alle pendici del vulcano più grande d'Europa per una bella primavera siciliana
Architettonico
Lo spettacolo della natura nell'inverno delle Madonie
Lo spettacolo della natura nell'inverno delle Madonie
Lo spettacolo della natura nell'inverno delle Madonie
Gli agrifogli di Piano Pomo. Un itinerario alla scoperta della rara Ilex aquifolium gigante
Naturalistico
Il Castello Maniace
Il Castello Maniace
Il Castello Maniace
Baluardo difensivo o moschea islamica? L'enigma del più antico fra i castelli svevi di Sicilia
Artistico/storico
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
Viaggio attraverso i sette siti siciliani che l'Unesco ha inserito nella World Heritage List
Artistico/storico
Cefalà Diana tra storia e natura
Cefalà Diana tra storia e natura
Cefalà Diana tra storia e natura
Dai bagni arabi al castello normanno, fino alla Riserva di Cefalà Diana e Pizzo Chiarastella
Architettonico
Le tre "anime" di Sutera
Le tre ''anime'' di Sutera
Le tre "anime" di Sutera
Piccolo e incantevole luogo, tra i Borghi più belli d'Italia, vi presentiamo le tre facce di Sutera
Artistico/storico
Bagheria e la Villa dei mostri
Bagheria e la Villa dei mostri
Bagheria e la Villa dei mostri
"Il Palazzo di Palagonia per la sua bizzarria non ha uguale sulla faccia della terra..."
Architettonico
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Un viaggio nei luoghi d'elezione di tre rari uccelli rapaci: l'Aquila di Bonelli, il Capovaccaio, il Falco Lanario
Naturalistico
Lungo l'Antica Trasversale Sicula
Lungo l'Antica Trasversale Sicula
Lungo l'Antica Trasversale Sicula
Da una punta all’altra della Sicilia... trasversalmente, si va sulle orme degli antichi eroi
Artistico/storico
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
La leggenda del Castello di Donnafugata
Qui venne imprigionata la principessa Bianca di Navarra dal perfido conte Bernardo Cabrera
Artistico/storico
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate