Piccola, tranquilla Baucina

Piccola, tranquilla Baucina

Nella provincia montana del Palermitano tra folklore e genuinità antica

A 35 Km da Palermo, in una suggestiva zona collinare posta a circa 600 metri s.l.m. e coltivata a ulivi, viti e mandorle, sorge Baucina, paesino che, per l'amenità del clima e dei luoghi ricchi di vegetazione, è il posto ideale per rilassarsi un pò lontano dai rumori e dai ritmi frenetici della città. Il suo territorio offre degli spettacolari panorami che si aprono sulla campagna, su Monte Cane e su Pizzo Trigna che con i suoi 1.256 metri domina il paese.

Il panorama campestre che si gode da Baucina
ph. Itinerari Rurali Venti.Ba.Ci.

Eppure proprio qui, in epoca preistorica, c'erano le acque del mare e una vasta scogliera corallina, come testimonia la presenza di roccia ricca di sedimenti fossili di gasteropodi, coralli e alghe che prende il nome di 'Formazione Baucina'. Proprio per la sua posizione la zona venne abitata sin dall'epoca preistorica (in zona Montalbano).

Baucina, sepoltura ipogeica a Monte Falcone

Al IV secolo a.C. invece, risalgono le tracce di un centro ellenizzato sul versante sud-orientale del Monte Falcone, formatosi in seguito alla penetrazione delle colonie greche nell'entroterra. La cittadella si trovava in un punto strategico dal punto di vista commerciale, lungo la via che collegava le colonie sulla costa con Akragas (Agrigento).

Portale d'ingresso e corridoio d'accesso di una tomba a grotticella artificiale, nell'area archeologica di Monte Falcone a Baucina
ph. Itinerari Rurali Venti.Ba.Ci.

Ancora oggi gli appassionati di archeologia possono raggiungere l'area archeologica di Monte Falcone, dove negli anni scorsi una campagna di scavi ha portato alla luce un'intera necropoli con numerose tombe del VI e V secolo a.C. Un vero e proprio tesoro costituito da ceramiche, suppellettili e anche da resti umani ha rivisto la luce dopo ben 2500 anni.

Panorama di Baucina

Le origini dell'attuale centro abitato risalgono invece al 1624 quando Don Mariano Migliaccio Conti, Marchese di Montemaggiore, ottenne da Re Filippo IV la 'Licentia Populandi'. Successivamente il feudo fu trasformato in principato e Don Migliaccio ottenne per se e i suoi eredi il titolo di principe.

Cozzo Finocchiaro, Baucina - Bosco di roverelle
ph. Itinerari Rurali Venti.Ba.Ci.

L'attuale centro abitato è circondato da una rigogliosa vegetazione: la zona alto collinare è ricca di boschi naturali di querce e castagni, sotto i quali si è sviluppato un sottobosco costituito da arbusti come il biancospino, il pungitopo mentre, in primavera, a farla da padrone sono le orchidee e le gialle ginestre che danno una nota di colore e di allegria al paesaggio agreste.

I paesaggi vicino Baucina
ph. livecheapmakeart.blogspot.com

Scendendo di quota troviamo invece, distese di ulivi  e vigne e la macchia mediterranea è interrotta qua e là da qualche antico casolare. In questi luoghi la fauna selvatica vive indisturbata e girando per i sentieri di campagna non è difficile imbattersi in qualche coniglio, lepre, volpe o istrice. Lungo la vallata che introduce all'agglomerato urbano si sviluppa un'economia prevalentemente agricola e zootecnica e spesso si vedono greggi e mandrie allo stato brado che pascolano sui campi.

Panorama da Baucina. Sullo sfondo Pizzo Cane
ph. Loredana Maggiore

Il visitatore inoltre, può approfittare per gustare gli squisiti prodotti locali che è possibile acquistare in diverse aziende locali a conduzione familiare, come per esempio gli squisiti formaggi (il caciocavallo, il primosale, la tuma), la ricotta fresca, l'olio nuovo prodotto dalla varietà biancolilla, i salami e tante altre specialità, oppure fermarsi a pranzare o cenare in uno dei ristoranti tipici della zona.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Chiesa del Calvario

Chiesa del Calvario

Chiesetta del Calvario
Vedi »
Parco delle Rimembranze

Parco delle Rimembranze

Villetta Giuseppe Mazzini
Vedi »
Chiesa di Maria SS. del Lume

Chiesa di Maria SS. del Lume

Collegio di Maria
Vedi »
Chiesa Madre

Chiesa Madre

Chiesa Madre
Vedi »
Chiesetta di Santa Croce

Chiesetta di Santa Croce

Chiesta Santa Croce
Vedi »
31 ottobre 2016
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
L’Autunno in Sicilia tra sagre, sapori e tradizioni
L’Autunno in Sicilia tra sagre, sapori e tradizioni
L’Autunno in Sicilia tra sagre, sapori e tradizioni
Cinque tappe per altrettante sagre, in una Sicilia dai colori rosso-bruni e dall’inconfondibile gusto
Agronomico/rurale
Viaggio nei sapori del Sud Est
Viaggio nei sapori del Sud Est
Viaggio nei sapori del Sud Est
Un itinerario per il palato, dove i luoghi sono i frutti della terra e i prodotti più buoni della Sicilia
Agronomico/rurale
Nel cuore rurale della Sicilia
Nel cuore rurale della Sicilia
Nel cuore rurale della Sicilia
Un piccolo viaggio al confine delle province di Palermo e Caltanissetta, tra campi e pascoli
Agronomico/rurale
I Musei delle Terre di Cerere
I Musei delle Terre di Cerere
I Musei delle Terre di Cerere
Tutti i musei di una magica terra, dove il mito si confonde con la storia
Agronomico/rurale
Il Bosco di Scorace, un oasi di pace
Il Bosco di Scorace, un oasi di pace
Il Bosco di Scorace, un oasi di pace
Weekend a Buseto Palizzolo tra colline, verdi vallate e deliziose costruzioni rurali
Agronomico/rurale
I luoghi "segreti" dei funghi in Sicilia
I luoghi ''segreti'' dei funghi in Sicilia
I luoghi "segreti" dei funghi in Sicilia
Una mappa con la quale poter seguire l’itinerario giusto per portare a casa un cesto pieno di funghi
Agronomico/rurale
Il Parco delle Madonie
Il Parco delle Madonie
Il Parco delle Madonie
Torrenti, foreste, valli nascoste e preziosi borghi: questo e tanto altro offrono le Madonie
Agronomico/rurale
In cammino lungo la Magna Via Francigena
In cammino lungo la Magna Via Francigena
In cammino lungo la Magna Via Francigena
Un itinerario di 160 km tra Agrigento e Palermo, ripercorrendo le rotte dei pellegrini
Agronomico/rurale
In Sicilia i nuovi trend turistici del prossimo futuro
In Sicilia i nuovi trend turistici del prossimo futuro
In Sicilia i nuovi trend turistici del prossimo futuro
La meta ideale per un turismo che cambia: in Sicilia all’insegna di Unicità, Ecologia, Cambiamento, Novità, Semplicità
Agronomico/rurale
Lentini, città delle arance rosse e...
Lentini, città delle arance rosse e...
Lentini, città delle arance rosse e...
del sommo filosofo Gorgia e del poeta a capo della Scuola Siciliana Jacopo da Lentini
Agronomico/rurale
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate