Sopra i Monti di Palazzo Adriano e della Valle del Sosio

Sopra i Monti di Palazzo Adriano e della Valle del Sosio

Tra il palermitano e l'agrigentino una delle zone più incontaminate della Sicilia

Nel territorio di Palazzo Adriano, sui Monti Sicani si trova un autentico angolo di paradiso, la Riserva Naturale Orientata 'Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio', quasi 6 mila ettari di bosco incontaminato fra le province di Palermo e Agrigento, nei territori di Burgio, Bivona, Palazzo Adriano e Chiusa Sclafani.
Istituita nel luglio del 1997 la Riserva, per la precisione, copre circa 5.862 ettari di cui 3.803 costituenti la zona A di riserva e 2.058 la zona B di preriserva e racchiude una delle zone più suggestive, selvagge e incontaminate della Sicilia. Tra fitti boschi, praterie e corsi d'acqua che si intercalano a gole, anfratti e dirupi scoscesi si può camminare per ore senza trovare traccia di insediamento umano inoltre è possibile ammirare lo spettacolo naturale offerto dal fiume Sosio, che scorre in un canyon circondato da foreste di lecci e roverelle, radure e vallate ricoperte da una ricca vegetazione. Il fiume nasce da Piano del Leone, in territorio di Castronovo di Sicilia, e attraversa i territori di Palazzo Adriano, Prizzi e Chiusa Sclafani. Dopo un breve tratto iniziale, le sue acque penetrano all'interno della 'Listi d'u firriatu', una gola lunga 8 km e profonda 300 m, dominata dalla rupe che ospita i ruderi del Castello Cristia posto sull'alto di una rupe. Il reticolo di acque di scorrimento superficiale è poco complesso e i torrenti hanno carattere prevalentemente stagionale, anche se il fiume Sosio mantiene per tutto l'anno una buona portata.

Flora e fauna - Un altro aspetto importante della Riserva è l'eccezionale biodiversità di specie floristiche e faunistiche. Il territorio è costituito per il 50% da boschi naturali in cui le specie principali sono i lecci, le roverelle, il pino domestico, il pino d'Aleppo, i cipressi, i corbezzoli, i carrubi, i frassini, i sorbi, gli ulivi e diversi tipi di piante da frutto. Anche il sottobosco è molto ricco e presenta una tipica vegetazione mediterranea costituita da lentisco, euforbia arborescente, rosa canina, erica, rovo, felce aquilina, conifere, biancospino, pungitopo e altre essenze. Il territorio inoltre, ospita residui di vecchi querceti e, lungo i valloni più freschi, il salice, il pioppo nero e il carpino nero. In primavera fanno capolino nel sottobosco varie specie di orchidee e di funghi tra i quali la 'funcia di ferla', il prataiolo, il chiodino, la violetta, la 'funcia di rusedda' e il fungo di pioppo.
Per quanto riguarda la fauna la riserva ospita diversi rapaci come il barbagianni, il gufo, l'allocco, la civetta, l'assiolo, noti per i richiami notturni e inoltre lo sparviero, la poiana, il gheppio e il falco. Rilevante è la presenza dell'aquila del Bonelli, dell'avvoltoio, del capovaccaio e dell'aquila reale.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Santuario di Rifesi

Santuario di Rifesi

Santuario di Rifesi
Vedi »
Castello di Cristia

Castello di Cristia

Castello di Cristia
Vedi »
R.N.O. Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio

R.N.O. Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio

R.N.O. Monti Valle del Sosio
Vedi »
14 settembre 2016
Condividi:
Cod. CA24
MERLOT

MERLOT

Piante da interno
Foglia Edera Helix  Stabilizzate x 10
Edera Araba Naturale  stabilizzata
Arnia D.B. 7 T STANDARD  (COMPLETA)
vaso Ø 20 cm.  mini alberello
Ti potrebbe interessare anche
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
La Sicilia Patrimonio dell'Umanità
Viaggio attraverso i sette siti siciliani che l'Unesco ha inserito nella World Heritage List
Artistico/storico
Cefalà Diana tra storia e natura
Cefalà Diana tra storia e natura
Cefalà Diana tra storia e natura
Dai bagni arabi al castello normanno, fino alla Riserva di Cefalà Diana e Pizzo Chiarastella
Architettonico
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Un viaggio nei luoghi d'elezione di tre rari uccelli rapaci: l'Aquila di Bonelli, il Capovaccaio, il Falco Lanario
Naturalistico
Lungo l'Antica Trasversale Sicula
Lungo l'Antica Trasversale Sicula
Lungo l'Antica Trasversale Sicula
Da una punta all’altra della Sicilia... trasversalmente, si va sulle orme degli antichi eroi
Artistico/storico
Trekking sui monti Sicani
Trekking sui monti Sicani
Trekking sui monti Sicani
A piedi per una zona ricca di interessi naturalistici, paesaggistici e archeologici
Naturalistico
Nella Riserva Orientata Serre di Ciminna
Nella Riserva Orientata Serre di Ciminna
Nella Riserva Orientata Serre di Ciminna
Attraversando un patrimonio naturale formatosi circa 6 milioni di anni fa
Naturalistico
Il Parco Monte Serra, dove vivono le farfalle
Il Parco Monte Serra, dove vivono le farfalle
Il Parco Monte Serra, dove vivono le farfalle
Visita nell'unica Casa delle Farfalle del Centro-Sud dove sono ospitate le farfalle più belle del mondo
Naturalistico
La Riserva Naturale Integrale di Contrada Scaleri
La Riserva Naturale Integrale di Contrada Scaleri
La Riserva Naturale Integrale di Contrada Scaleri
Per conoscere le forme carsiche superficiali sul gesso detritico e su quello alabastrino
Naturalistico
Immersi nella natura della provincia di Enna
Immersi nella natura della provincia di Enna
Immersi nella natura della provincia di Enna
Scegliete voi i percorsi straripanti di benessere, in mountain-bike o a piedi
Paesaggistico
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
I Nebrodi d'inverno tra boschi secolari, fiumi e laghi montani: un autentico paradiso
Naturalistico
Un paradiso tropicale nel cuore di Palermo
Un paradiso tropicale nel cuore di Palermo
Un paradiso tropicale nel cuore di Palermo
Accanto alla splendida Villa Giulia, un autentico museo naturale a cielo aperto
Naturalistico
Monte Cammarata e Monte Gemini
Monte Cammarata e Monte Gemini
Monte Cammarata e Monte Gemini
Lungo i sentieri che attraversano il bosco sino alla cima più alta dei Monti Sicani
Naturalistico
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
Il bosco di Ficuzza, antica dimora dei Borboni
In questo luogo incantato Re Ferdinando IV fissò la sua dimora dopo la fuga da Napoli
Naturalistico
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate