Stromboli, vulcano di Dio

Stromboli, vulcano di Dio

Un viaggio dentro l'aspra natura di Stromboli dove 'Iddu' è signore e padrone

Contenuti Sponsorizzati
Ristorante a Caltagirone
Gita  di una giornata ai laghetti di Oliveri(Tindari)
LA CANTINA
CUCINE INDUSTRIALI
Tagliaverdure Trs   electrolux Electrolux Promozione Tagliaverdure
Bar mensa Ospedale di Taormina (ME)
Visualizza mappa itinerario

Immersa nell'azzurro del Mar Tirreno, Stromboli fa parte dell'arcipelago delle Isole Eolie. Si tratta di un isoletta vulcanica, anzi di un vero e proprio vulcano, l'unico in Europa - e uno dei cinque al mondo - in perenne stato di attività esplosiva.

Gli antichi lo chiamavano "Faro del Mediterraneo" grazie ai pennacchi di fuoco che contraddistinguevano le sue eruzioni e che addirittura si scorgevano perfettamente dalle coste calabre. La mitologia classica invece, narrava che all'interno del vulcano si trovasse la fucina di Efesto (Vulcano per i latini), lo storpio ma abile fabbro degli dei, figlio di Hera e Zeus, scaraventato dal padre, durante un litigio con la moglie, dalla cima del monte Olimpo.

Nel 1949 l'isola fu trasformata nel set cinematografico per il capolavoro neorealista di Roberto Rossellini, "Stromboli terra di Dio", storia del disadattamento esistenziale di una giovane lituana, Karin, interpretata da Ingrid Bergman.

Frame del film di Roberto Rossellini "Stromboli terra di Dio" con Ingrid Bergman

Karin è internata in un campo di raccolta per stranieri durante la seconda guerra mondiale. La ragazza è costretta a sposare Antonio, una guardia del campo, per ottenere la cittadinanza italiana e poi a seguirlo nella sua terra, l'isola di Stromboli.

Qui Karin ha grossi problemi di adattamento per le enormi differenze culturali con la gente del posto, rozza e retrograda, e per il tipo di vita che lo stesso marito conduce, il quale sull'isola fa il pescatore. Antonio è molto geloso e la sua rabbia qualche volta sfocia nella violenza nei confronti della moglie, istigato dalla gente del luogo.

Quando Karin, si rende conto di essere incinta, decide di abbandonare l'isola dove l'ultima delle frequenti eruzioni del vulcano ha messo a rischio la sua stessa vita oltre a quella degli isolani. Con l'aiuto del guardiano del faro prova a fuggire tentando di oltrepassare la vetta del vulcano in attività ma, arrivata la notte, impaurita e senza riuscire a trovare la strada giusta, disperata inizia ad invocare Dio perchè salvi lei e il suo bambino...

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Ginostra

Ginostra

Ginostra
Vedi »
Porto di Scari

Porto di Scari

Scari
Vedi »
Cima di San Bartolo

Cima di San Bartolo

Osservatorio S. Bartolo
Vedi »
Strombolicchio

Strombolicchio

Strombolicchio
Vedi »
11 agosto 2017
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Ristorante a Caltagirone
Gita  di una giornata ai laghetti di Oliveri(Tindari)
LA CANTINA
CUCINE INDUSTRIALI
Tagliaverdure Trs   electrolux Electrolux Promozione Tagliaverdure
Bar mensa Ospedale di Taormina (ME)
Ti potrebbe interessare anche
Attraverso la Valle d'Agrò
Attraverso la Valle d'Agrò
Attraverso la Valle d'Agrò
Un viaggio attraverso monti, costeggiando fiumi, per arrivare fino al mare più blu della Sicilia
Architettonico
Gambe in spalla, si va nell'Agrigentino
Gambe in spalla, si va nell'Agrigentino
Gambe in spalla, si va nell'Agrigentino
Un itinerario da fare "a piedi" in alcuni dei luoghi più belli della provincia agrigentina
Paesaggistico
Sulle tracce del Fenicottero rosa, simbolo di fascino ed eleganza
Sulle tracce del Fenicottero rosa, simbolo di fascino ed eleganza
Sulle tracce del Fenicottero rosa, simbolo di fascino ed eleganza
I luoghi in Sicilia dove poter incontrare e osservare, pieni di meraviglia, l’elegante volatile rosa
Naturalistico
Trekking sui monti Sicani
Trekking sui monti Sicani
Trekking sui monti Sicani
A piedi per una zona ricca di interessi naturalistici, paesaggistici e archeologici
Naturalistico
Le aree attrezzate dell'agrigentino
Le aree attrezzate dell'agrigentino
Le aree attrezzate dell'agrigentino
Oasi verdi dove trascorrere una giornata in totale rilassatezza
Naturalistico
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
Il Parco dei Nebrodi
I Nebrodi d'inverno tra boschi secolari, fiumi e laghi montani: un autentico paradiso
Naturalistico
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Sicilia rapace!
Un viaggio nei luoghi d'elezione di tre rari uccelli rapaci: l'Aquila di Bonelli, il Capovaccaio, il Falco Lanario
Naturalistico
La Grotta di Santa Ninfa
La Grotta di Santa Ninfa
La Grotta di Santa Ninfa
Un ambiente suggestivo, di grande interesse speleologico e naturalistico
Naturalistico
Favignana, la grande farfalla
Favignana, la grande farfalla
Favignana, la grande farfalla
Il mare limpido, le deliziose calette, i colori e i profumi della macchia mediterranea
Marino
Il Parco delle Madonie
Il Parco delle Madonie
Il Parco delle Madonie
Torrenti, foreste, valli nascoste e preziosi borghi: questo e tanto altro offrono le Madonie
Agronomico/rurale
Sulle tracce di Joe Morelli
Sulle tracce di Joe Morelli
Sulle tracce di Joe Morelli
In giro per la Sicilia "perlustrando" le location del film 'L'uomo delle stelle'
Cinematografico
Sulle orme di Montalbano
Sulle orme di Montalbano
Sulle orme di Montalbano
Un viaggio a caccia dei luoghi resi celebri dal commissario più famoso d'Italia
Cinematografico
Un "Postino" a Salina
Un ''Postino'' a Salina
Un "Postino" a Salina
Nello Smeraldo del Mediterraneo, dove fu girato l'ultimo film di Massimo Troisi
Cinematografico
Da Palazzo Adriano ad Hollywood
Da Palazzo Adriano ad Hollywood
Da Palazzo Adriano ad Hollywood
Qui il regista Giuseppe Tornatore girò il film premio Oscar 'Nuovo Cinema Paradiso'
Cinematografico
Lampione, l'isola degli squali
Lampione, l'isola degli squali
Lampione, l'isola degli squali
Non un'isola ma un masso che sarebbe sfuggito dalle mani di un Ciclope
Marino
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE