Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Visitando la splendida Militello Val di Catania

La "piccola Pantalica" di Paolo Orsi con il suo immenso patrimonio medievale e barocco

Visitando la splendida Militello Val di Catania
Contenuti Sponsorizzati
Visualizza mappa itinerario
  • Dove pernottare nella provincia di Catania - CLICCA QUI
  • Dove mangiare nella provincia di Catania - CLICCA QUI

A circa 50 km da Catania, sui monti Iblei sorge Militello in Val di Catania, uno dei 15 comuni del comprensorio del Calatino - Sud Simeto. Il paese negli anni ha scoperto una vocazione turistica basata sulla valorizzazione dell'immenso patrimonio artistico medievale e barocco ed è diventato noto per lo splendido centro storico, costellato di chiese e palazzi nobiliari.

Pillole di Storia - Secondo lo storico Pietro Carrera, Militello fu fondata da un gruppo di legionari romani al seguito del Console Marcello durante l'assedio di Siracusa nel 214 a.C. Le milizie provate da un'epidemia, decisero di rimanere in zona e l'area fu quindi chiamata militus tellus: terra di soldati.

Nella zona inoltre, sono stati ritrovati interessanti reperti di epoca preistorica (eneolitica - III millennio a.C.) e greca. Si racconta inoltre che la zona sia stata occupata da un gruppo di Micenei e Achei fuggiti da Atene. La leggenda narra che questi ultimi nascosero nelle campagne circostanti un prezioso tesoro.

L'archeologo Paolo Orsi

L'archeologo Paolo Orsi recuperò in contrada Ossini ceramiche greche databili all'VIII secolo, del tutto simili alle tipologie scoperte a Megara Iblea, Catania, Naxos e Siracusa. Ciò significa che vi erano collegamenti probabilmente tra le cittadelle facilitati da fiumi come il Trigona.

Contrada Ossini è stata definita da Orsi "la piccola Pantalica" perché i fianchi rocciosi sono bucherellati da numerose tombe scavate sulla roccia, risalenti anche ad epoca preistorica.

Altre necropoli databili fra il V e il II secolo a.C. si trovano nelle aree di Piano Maenza e Fildidonna. Un vero e proprio nucleo urbano è sorto a Militello solo in epoca bizantina, periodo in cui sorsero diversi luoghi di culto.

Un esempio è la Chiesa di Santa Maria La Vetere interamente scavata nella roccia. Alcuni scavi archeologici in prossimità della chiesa hanno permesso di mettere in luce alune sepolture, tracce di dipinti e un'ampia area lastricata di età romana.

Di fondamentale importanza il Vallone di San Vito e il Piano Santa Barbara, dove si pensa sia stato nascosto il tesoro miceneo di cui parlavamo prima.

Le tappe del nostro itinerario

Itinerario

Chiesa e Abazia di San Benedetto

Chiesa e Abazia di San Benedetto

Piazza Municipio
Vedi »
Chiesa di San Nicolò - SS.Salvatore

Chiesa di San Nicolò - SS.Salvatore

Chiesa Madre
Vedi »
Chiesa di Santa Maria della Stella

Chiesa di Santa Maria della Stella

Santa Maria della Stella
Vedi »
Castello Barresi-Branciforte

Castello Barresi-Branciforte

Castello Barresi-Branciforte
Vedi »
Chiesa di Santa Maria La Vetere

Chiesa di Santa Maria La Vetere

Santa Maria La Vetere
Vedi »
Chiesa di Sant'Antonio di Padova

Chiesa di Sant'Antonio di Padova

SantAntonino
Vedi »
7 dicembre 2016
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Ti potrebbe interessare anche
Nicosia, tra storia e arte
Nicosia, tra storia e arte
Nicosia, tra storia e arte
La Cattedrale di San Nicolò, una delle opere più belle del periodo medievale in Europa
Artistico/storico
Gibellina, museo a cielo aperto
Gibellina, museo a cielo aperto
Gibellina, museo a cielo aperto
Rinata come una fenice... Più che una città un fenomeno artistico e antropologico
Artistico/storico
I Musei delle Terre di Cerere
I Musei delle Terre di Cerere
I Musei delle Terre di Cerere
Tutti i musei di una magica terra, dove il mito si confonde con la storia
Agronomico/rurale
Una visita nel "curioso" Castello di Santa Lucia del Mela
Una visita nel ''curioso'' Castello di Santa Lucia del Mela
Una visita nel "curioso" Castello di Santa Lucia del Mela
Leggenda vuole che nella sua prigione fu detenuto Pier della Vigna, protagonista del XIII Canto dell'Inferno di Dante
Artistico/storico
Lentini, città delle arance rosse e...
Lentini, città delle arance rosse e...
Lentini, città delle arance rosse e...
... del sommo filosofo Gorgia e del poeta a capo della Scuola Siciliana Jacopo da Lentini
Agronomico/rurale
Palma di Montechiaro, la città del Gattopardo
Palma di Montechiaro, la città del Gattopardo
Palma di Montechiaro, la città del Gattopardo
Da questi luoghi trasse ispirazione Giuseppe Tomasi di Lampedusa per scrivere il suo capolavoro
Artistico/storico
L'amaro caso della baronessa di Carini...
L'amaro caso della baronessa di Carini...
L'amaro caso della baronessa di Carini...
Tra verità storiche, depistaggi e leggende. Carini: un giallo storico irrisolto
Artistico/storico
Sicilia dei misteri
Sicilia dei misteri
Sicilia dei misteri
Un itinerario da brivido a caccia dei luoghi infestati dai fantasmi di casa nostra
Artistico/storico
Il Castello di Mussomeli e i suoi fantasmi
Il Castello di Mussomeli e i suoi fantasmi
Il Castello di Mussomeli e i suoi fantasmi
Grande opera architettonica e punto di riferimento per gli appassionati di occultismo
Artistico/storico
Gangi, perla delle Madonie
Gangi, perla delle Madonie
Gangi, perla delle Madonie
L'Arte e la Cultura nel luogo che ha dato i natali allo Zoppo di Gangi e al Quattrocchi
Artistico/storico
Marsala, Città del Vino e dei tramonti
Marsala, Città del Vino e dei tramonti
Marsala, Città del Vino e dei tramonti
Qui è custodita una delle navi fenicie che combattè la I guerra punica e vi sbarcarono i Mille di Garibaldi
Artistico/storico
Un viaggio nell'anima, un viaggio nella Fiumara d'Arte
Un viaggio nell'anima, un viaggio nella Fiumara d'Arte
Un viaggio nell'anima, un viaggio nella Fiumara d'Arte
"Sono qui per stupirmi... Con lo stupore si inizia ed anche con lo stupore si termina..."
Artistico/storico
Il Castello Ursino di Catania
Il Castello Ursino di Catania
Il Castello Ursino di Catania
Fatto edificare da Federico II, fu simbolo dell'autorità e del potere imperiale in Sicilia
Artistico/storico
Vedi tutti gli itinerari

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE