Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

''Favignana (TP) dovrebbe cambiare nome: le si addice di più il nome di triangolo degli orrori''

A Favignana denunciate una serie di costruzioni che rischiano di distruggere un prezioso paesaggio

Contenuti Sponsorizzati
Calza Uomo Lunga  Edy Calze Art.50 Rasato (confezione 6 paia)
Trasporto e Smaltimento di Liquami e Rifiuti Solidi Fosse Biologiche
Lavaggio motociclette e  scooter
Fiocco Nascita Bavettone Rosa imbottito
Schermature Solari  Griesser  Griesser

Un nuovo residence, con 86 villette, nei pressi di alcune grotte e cave di tufo dove sono stati scoperti importanti resti archeologici.
Sette vecchi bunker militari trasformati in altrettanti appartamenti con vista sul mare.
Può succedere anche questo a Favignana (Trapani), nella riserva marina delle Egadi, in assenza di un piano regolatore e tra una proroga di vincoli e l'altra.
Maria Guccione, un'ex albergatrice molto conosciuta che ha scelto di non lavorare più nel settore turistico e di dedicarsi alla difesa dei diritti degli isolani, ha scritto una lettera aperta affissa in paese: ''Favignana - si legge - meriterebbe di cambiare nome: le si addice di più il nome di triangolo degli orrori. I furbi approfittano degli intervalli tra un vincolo e l'altro per costruire con una rapidità mostruosa''.

Contrada Badia fino a Sant'Anna e contrada Capogrosso, accusa la Guccione, sono gli esempi più eclatanti di quanto sta accadendo: nel primo caso è stato realizzato un megaresidence; nel secondo vecchie batterie militari saranno riadattate ad appartamenti per uso turistico.
L'ex sindaco dell'isola, Giuseppe Ortisi, sottolinea anche l'importanza archeologica e paesaggistica delle due zone: ''ci sono grotte e cave nelle quali sono stati ritrovati i resti di un ninfeo, di una piccola terma e anche di capitelli e colonne''. Non a caso la Sovrintendenza nel luglio dell'87 aveva ribadito la volontà di istituire un vincolo, perché riteneva le grotte vere sculture a scala territoriale. L'opposizione al Comune di Favignana denuncia la ''cementificazione selvaggia'' dell'isola trasformata in una ''colata di cemento'' e attacca il sindaco Gaspare Ernandez (Fi): ''Che fine ha fatto il piano regolatore che poneva forti limiti alle nuove costruzioni?'' chiede Lucio Antinoro, capogruppo del centrosinistra di Favignana.

Il piano regolatore a cui fa riferimento Antinoro è quello che ha redatto, nel maggio del 2003, proprio l'ex sindaco: ''Era già pronto, ad un passo dall'approvazione definitiva - ricorda Giuseppe Ortisi - ma ostruzionismi burocratici hanno fatto in modo che il mio mandato scadesse prima di potere rendere esecutivo il piano che ora giace in qualche cassetto dell'attuale amministrazione comunale''.
L'opposizione contesta all'amministrazione comunale anche ''una interpretazione viziata'' della legge del silenzio assenso. ''Basta comunicare all'ufficio tecnico del Comune il progetto di un intervento - spiega Antinoro - e se l'amministrazione non pone il veto entro 120 giorni, la ditta è automaticamente autorizzata a procedere''.

Secca la replica del sindaco Ernandez: ''I lavori in contrada Badia, affidati alla Sicilimmobiliare di Marsala, avevano tutti i pareri favorevoli della Soprintendenza. Inoltre proprio per scongiurare costruzioni dissennate ho chiesto ed ottenuto il 4 agosto scorso, ad appena due mesi dal mio insediamento, dall'assessorato regionale ai Beni culturali, il vincolo di inedificabilità totale in attesa dell'approvazione del piano paesistico che è in itinere''.
Ma è proprio sui tempi di attuazione e di scadenza del vincolo di inedificabilità che si riaccende la polemica con Antinoro: ''la sovrintendenza ai Beni culturali - dice l'esponente dell'opposizione - ha dato il suo ok alla ditta per i lavori a fine marzo del 2003 quando già si sapeva che solo qualche giorno dopo, esattamente il 4 aprile, sarebbe stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il vincolo di immodificabilità totale delle Egadi. Il decreto, infatti, era stato firmato, non a caso i lavori sono partiti in estate quando il vincolo, dopo tre mesi, era 'burocraticamente' scaduto''.

Fonte: Ansa
Foto: Antonio Noto

4 giugno 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Calza Uomo Lunga  Edy Calze Art.50 Rasato (confezione 6 paia)
Trasporto e Smaltimento di Liquami e Rifiuti Solidi Fosse Biologiche
Lavaggio motociclette e  scooter
Fiocco Nascita Bavettone Rosa imbottito
Schermature Solari  Griesser  Griesser
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Promozione Vista/Sole
Lavabo da appoggio

Lavabo da appoggio

Offerta valida dal 01/01/2021 al 31/12/2021
Cambia le porte e le paghi la metà

Cambia le porte e le paghi la metà

Offerta valida fino al 31/07/2021
PROMOZIONE LIMITATA SULLA CARTA DA PARATI

PROMOZIONE LIMITATA SULLA CARTA DA PARATI

ULTIMISSIMI GIORNI DI PROMO
Lavabo da appoggio

Lavabo da appoggio

Offerta valida dal 01/01/2021 al 31/12/2021

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE