''Qualcosa sui Lehman'' vince il SuperMondello 2017

"Qualcosa sui Lehman" vince il SuperMondello 2017

La saga dei Lehman Brothers raccontata da Stefano Massini vince la 43a edizione del Premio Mondello

È Stefano Massini con "Qualcosa sui Lehman" (Mondadori) il vincitore del SuperMondello 2017, Alessandro Zaccuri con "Lo spregio" (Marsilio) si è aggiudicato il Mondello Giovani.
I riconoscimenti sono stati assegnati venerdì 24 novembre 2017 a Palermo presso la Società per la Storia Patria, nell’ambito della 43esima edizione del Premio Letterario Internazionale Mondello.
Stefano Massini e Alessandro Zaccuri, insieme con la terza vincitrice del Premio Opera Italiana, Alessandra Sarchi con "La notte ha la mia voce" (Einaudi), sono stati designati la scorsa primavera dal Comitato di Selezione composto dai critici letterari Stefano Jossa, Francesca Serra e Gino Ruozzi.
Il premio è promosso dalla Fondazione Sicilia con il Salone Internazionale del Libro di Torino, d’intesa con la Fondazione Premio Mondello e insieme con la Fondazione Andrea Biondo.

Il SuperMondello e la Giuria dei 120 lettori qualificati - Stefano Massini è stato votato da 65 su 120 componenti la Giuria dei Lettori Qualificati. I giurati, dislocati in tutta Italia, sono stati direttamente indicati dai librai di un circuito di 24 librerie segnalate dalla redazione dell’inserto culturale Domenica de Il Sole 24 Ore. Nei mesi scorsi, ognuna di queste librerie ha inviato alla Segreteria del Premio un elenco di 5 lettori ‘forti’, in grado di formulare un giudizio letterario critico e ragionato. I 120 lettori così selezionati hanno potuto esprimere la loro preferenza votando online in un’apposita sezione del sito www.premiomondello.it.

La motivazione espressa dal Comitato di Selezione - Una ballata funebre e irresistibilmente ironica sul capitalismo moderno degli ultimi due secoli. Questo è il libro che Stefano Massini dedica alla storia della banca Lehman & Brothers tristemente nota per il suo crack del 2008. La più grande bancarotta nella storia degli Stati Uniti. La giuria del Premio Mondello sceglie di premiare la forma sperimentale del romanzo /ballata di "Qualcosa sui Lehman" e insieme la sua estrema leggibilità. Abbandonandosi all'oralità travolgente del testo, le 700 pagine del libro scorrono come un tapis roulant che ci conduce dalla metà dell'Ottocento ai giorni nostri. La storia della famiglia Lehman è la storia del nostro tempo precipitato dentro la centrifuga della Dea Economia. Opera originale, di respiro internazionale, "Qualcosa sui Lehman" si segnala come una felice sorpresa nel panorama attuale della letteratura italiana contemporanea.

Stefano Massini con il regista Luca Ronconi

Stefano Massini (1975) è da alcuni anni lo scrittore italiano più rappresentato sui palcoscenici di tutto il mondo. Ha vinto sette premi della critica tra Francia, Italia, Germania e Spagna. Nel 2015 succede in punta di piedi a Giorgio Strehler e Luca Ronconi come responsabile artistico del Piccolo Teatro di Milano, Teatro d'Europa. Lo spettacolo tratto da "Qualcosa sui Lehman", il suo "Lehman Trilogy" - in Italia ultima regia di Ronconi - è tradotto in 15 lingue, e verrà diretto dal premio Oscar Sam Mendes per il Royal National di Londra.

Tutti i premiati
- Per la sezione Opera Italiana:
Stefano Massini con "Qualcosa sui Lehman" (Mondadori), Alessandra Sarchi con "La notte ha la mia voce" (Einaudi), Alessandro Zaccuri con "Lo spregio" (Marsilio).
- Per la sezione Mondello Critica: Antonio Prete con "Il cielo nascosto" (Bollati Boringhieri).
- Vincitore del SuperMondello: Stefano Massini.
- Vincitore del Premio Mondello Giovani: Alessandro Zaccuri.

Anche quest'anno ai componenti della Giuria degli Studenti il Mondello ha riservato un riconoscimento ufficiale: su indicazione del Comitato di Selezione, sono infatti stati premiati i tre studenti autori delle motivazioni ritenute migliori: Prima classificata: Federica Riina, Liceo Don Bosco; Secondo classificato: Sergio Barbuzza, Istituto Gonzaga-Cei; Terza Classificata: Ginevra Militello, Liceo Scientifico Cannizzaro.
Come nella passata edizione, l'evento di premiazione è stato anticipato da un dibattito tra gli scrittori e gli studenti dal titolo Il coraggio delle scelte: investire in se stessi, focalizzato sul tema della ricerca della propria identità.
Lo scorso maggio a Torino, al Salone Internazionale del Libro, Ernesto Ferrero (giudice monocratico del Mondello 2017) aveva assegnato Il Premio Autore Straniero allo scrittore olandese Cees Nooteboom.

27 novembre 2017
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate