A Catania uno sconto del 30% sulla tariffa Rc Auto per chi smette di fumare

Si chiama ''Spegnimi'' l’originale campagna della Lega italiana antifumo

Contenuti Sponsorizzati
DEVINA NAIS DEVINA NAIS ZERO.16
ALZAVETRI ELETTR. POST DX PEUGEOT 207 ROLCAR
Gallo in terracotta contenitore con coperchio
GUSCIO FIAT CROMA
Accessori 1
Smetti di fumare e riceverai uno sconto del 30% sulla tariffa Rc Auto! L'iniziativa è una delle proposte della Liaf (Lega  italiana antifumo) che in collaborazione con l'amministrazione Scapagnini ed il Centro Antifumo Universitario di Catania ha avviato una campagna antifumo denominata "Spegnimi". La campagna è stata presentata, qualche settimana fa,  a Palazzo degli Elefanti dal Sindaco di Catania  Umberto Scapagnini, dall'assessore alla sanità Palombo (che è anche presidente della commissione parlamentare Sanità di Montecitorio), dal   presidente della Liaf e responsabile del Centro Universitario Antifumo Riccardo Polosa e da altri rappresentanti del mondo della medicina.

La proposta è rivolta ai tanti fumatori che intendono dire no una volta e per sempre alla sigaretta ma che hanno bisogno di un input in più. A trovarlo ci ha pensato la Liaf: ''Siamo in contatto con una grossa compagnia assicurativa. -afferma Riccardo Polosa, presidente regionale Lega italiana antifumo- Credo che la nostra proposta potrà essere accolta. E' ovvio che alla base ci dovrà essere la volontà del fumatore di smettere, presentandosi al nostro centro dove gli esperti lo seguiranno attentamente''. Smettere di fumare, infatti, è sempre abbastanza difficile soprattutto se non si è motivati a farlo e se non si è seguiti.

Le iniziative della Liaf, comunque, non si esauriscono qui! Manifesti colorati con scritte sugli effetti che il fumo provoca nei fumatori, troneggiano sugli Autobus Amat e in tutti i cartelloni pubblicitari del Comune. Entro dicembre, inoltre, partirà la campagna di sensibilizzazione rivolta agli alunni delle scuole elementari e medie. Tutto questo per scongiurare il pericolo di danni più o meno gravi alla salute.
"Arrivare all'intervento medico – ha sottolineato Scapagnini – significa aver fallito contro il fumo, perché il medico entra in azione nel momento in cui si sono già verificati danni all'organismo.
È invece necessario intervenire prima. Il sindaco e l'amministrazione in questo senso possono fare qualcosa sostenendo concretamente campagne e iniziative come queste"

Il presidente della Liaf, Polosa, inoltre, ha illustrato le iniziative che la Liaf porta avanti, le finalità del Centro Universitario Antifumo per aiutare i cittadini, e sottolineato che la Campagna "Spegnimi" ha un valore aggiunto, quello di spiegare meglio alla gente che il fumo crea anche disagi sgradevoli per il fumatore e per chi gli sta vicino. "Spero – ha concluso – che questa campagna contribuisca a salvare vite umane".

30 ottobre 2003
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
DEVINA NAIS DEVINA NAIS ZERO.16
ALZAVETRI ELETTR. POST DX PEUGEOT 207 ROLCAR
Gallo in terracotta contenitore con coperchio
GUSCIO FIAT CROMA
Accessori 1
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Wedding Open Day sposi Palazzo Artale Tumminello, Palermo
Vaso corto filo parete New Day

Vaso corto filo parete New Day

OFFERTA VALIDA FINO AL 28/02/19
SOSTITUZIONE PARABREZZA

SOSTITUZIONE PARABREZZA

Offerta valida dal 20/10/2016 al 30/09/2017
OSCURAMENTO VETRI RIBERA
FINANZIAMENTI A FONDO PERDUTO 2019

Aziende consigliate