A Messina è attivo il primo centro italiano di terapia assistita con gli animali

L'animale insieme alle cure mediche aiuta a sopportare meglio la malattia

Contenuti Sponsorizzati
vaso Ø 20 cm.  mini alberello
Plexiglass
Vetrate in alluminio  con ante scorrevoli
Quarzite Verde cisam qv
La Pet Therapy - terapia degli animali - prende sempre più piede anche in Italia.

In medicina il termine sta ad indicare l'impiego degli animali domestici come mezzo terapeutico assistenziale usato in diverse patologie.

La nascita di questa singolare terapia si deve al dottor Boris Levinson, un neuropsichiatra infantile di origine americana, dopo un evento del tutto fortuito avvenuto nel suo studio.
Nel 1960, durante una sua seduta terapeutica con un bambino autistico, il dottor Levinson ebbe la fortuna di osservare qualcosa che avrebbe rivoluzionato il modo di fare medicina.

Il cane Jingles - un cocker - al quale normalmente non era concesso di rimanere nello studio, intento a leccarsi, appena scorse il bambino corse verso di lui e cominciò a leccarlo.
Con una certa meraviglia il dottore notò che Jingles aveva prodotto dei singolari effetti sul suo giovane paziente: il bambino non mostrò alcun segno di paura anzi ne fu attratto e cominciò ad accarezzarlo.

Il cane aveva fatto scattare nel bambino la voglia di interagire: fu lo stesso bambino, al termine della seduta, a chiedere ai genitori di poter ritornare per giocare con il cane.

Levinson, allora, studiò a fondo questo fenomeno e, in breve tempo, trasse delle interessanti conclusioni: gli animali da compagnia potevano favorire e sviluppare il rapporto tra terapista e paziente incrementando la motivazione di questi ultimi a curarsi o lasciarsi curare più facilmente.

Gli studi del dottor Levinson, nel corso degli anni, sono stati approfonditi da altri medici e numerosi sono oggi gli Istituti che prendono in considerazione questo nuovo tipo di cura: non vengono usati solamente i cani per aiutare l'uomo a guarire dalle malattie. A Sassuolo l'AICA - Associazione Cani Amici - utilizza anche coniglietti e perfino una puzzola.

Da qualche giorno a Messina è attivo il primo centro italiano di terapia assistita con gli animali.
Nel centro opererà un'equipe di professionisti: un direttore sanitario, un coordinatore, uno psicologo, due terapisti riabilitativi, due veterinari e un logopedista.

Il professor Antonio Pugliese - Direttore del Dipartimento di Scienze Mediche della Facoltà di Veterinaria - ha sottolineato l'importanza che può avere questo tipo di terapia su persone che soffrono di solitudine, come gli anziani o i malati di depressione.

L'animale insieme alle cure mediche aiuta a sopportare meglio la malattia.
Gli animali hanno la capacità di stimolare la persona ammalata e così, anche per patologie che si possono considerare molto gravi, ci sono speranze di miglioramento.

15 gennaio 2003
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
vaso Ø 20 cm.  mini alberello
Plexiglass
Vetrate in alluminio  con ante scorrevoli
Quarzite Verde cisam qv
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

TURONE SOCCORSO STRADALE AGRIGENTO- CARROATTREZZI AGRIGENTO

TURONE SOCCORSO STRADALE AGRIGENTO- CARROATTREZZI AGRIGENTO

Offerta valida dal 14/04/2016 al 12/04/2017
Abbonamento Camicie Lavate e stirate
Colonna doccia Colacril idromassaggio

Colonna doccia Colacril idromassaggio

OFFERTA VALIDA FINO AL 28/02/19
CARGLASS S. STEFANO DI QUISQUINA
Carglass Ribera

Carglass Ribera

31/12/2018

Aziende consigliate