Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

A Palermo nessun caso di Ebola

Subito rientrato l'allarme al Buccheri La Ferla: solo un turista affetto da una forte sindrome influenzale

Contenuti Sponsorizzati
Scultura in porcellana gres spagnola  Nao by Lladro PREGHIERA QUOTIDIANA
Porta Bottiglia in Rattan e metallo H 14 dm. 10 - Sconti per Fioristi e Aziende
Itinerario rurale La Valle dell'Eleuterio
Manutenzione Gramole / Protoreattore
Feste di laurea

Feste di laurea

35,00 €
DDA202 2x40A 0,5A Blocco Differenziale ABB

L’allarme è scattato immediatamente e le procedure precauzionali hanno funzionato benissimo. Nessun caso di Ebola all’ospedale Buccheri La Ferla di Palermo dove l’arrivo di un turista francese in preda ad un febbre alta, sudorazione e mal di gola aveva fatto scattare l’allerta.
L’uomo, 48 anni, arrivato ieri in Sicilia da Genova con la moglie, lo scorso 20 settembre era tornato da un viaggio in Togo.
Sottoposto immediatamente al protocollo anti-Ebola, è stato posto in isolamento in una stanza del reparto di Medicina, trattato dai sanitari con tutte le precauzioni previste dal ministero, e subito è iniziato un fitto consulto telefonico con l'ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, unico ospedale autorizzato dal ministero a trattare eventuali casi di Ebola in Italia, dove l'uomo avrebbe dovuto essere trasferito se il contagio fosse stato accertato. Ma da quanto è emerso dalle relazioni dei sanitari, per quanto sospetta, la febbre non era dovuta a una infezione di Ebola, ma a una causa ancora da accertare.
La sintomatologia, messa a confronto anche con i medici dell'ospedale Sacco di Milano, ha alla fine escluso un eventuale contagio. Non è stato neppure necessario spedire i campioni di sangue, come previsto in un primo momento.

"Si è trattato di una iper-precauzione - ha precisato il direttore sanitario del Buccheri La Ferla, Gianpiero Seroni - avevamo 24 ore per pronunciarci. Noi abbiamo eseguito gli esami di routine e i raggi X al torace". Nel caso in cui l'accertamento desse esito positivo, l'uomo sarebbe stato immediatamente trasferito all'ospedale Spallanzani di Roma.
La famiglia del turista è rimasta alcune ore nel camper con cui è giunta a Palermo, parcheggiato all'interno dell'ospedale. I familiari hanno avuto ricevuto la raccomandazione di non muoversi dal mezzo in attesa che arrivassero i riscontri ai primi esami.
Sul caso è intervenuta anche l'assessore regionale alla Sanità Lucia Borsellino che, informata dai medici, ha detto: "Non si tratta di un caso di Ebola. La natura delle febbre è ancora da accertare ma le relazioni dei sanitari escludono il contagio. Le condizioni generali del paziente non autorizzano un allarme. In ogni caso - ha concluso l'assessore - il paziente rimarrà ancora una notte in isolamento, nonostante la febbre sia già rientrata".

- Ebola: facciamo un po' di chiarezza (Guidasicilia.it, 16/10/14)

17 ottobre 2014
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Scultura in porcellana gres spagnola  Nao by Lladro PREGHIERA QUOTIDIANA
Porta Bottiglia in Rattan e metallo H 14 dm. 10 - Sconti per Fioristi e Aziende
Itinerario rurale La Valle dell'Eleuterio
Manutenzione Gramole / Protoreattore
Feste di laurea

Feste di laurea

35,00 €
DDA202 2x40A 0,5A Blocco Differenziale ABB
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

FINANZIAMENTI  A  FONDO  PERDUTO  2021
CEMENTO TECNOCEM 32,5 IN SACCHI DA KG.25 ITALCEMENTI:

CEMENTO TECNOCEM 32,5 IN SACCHI DA KG.25 ITALCEMENTI:

Offerta valida dal 04/02/2021 al 03/08/2021
ECOBONUS SCONTO IN FATTURA 65% PARI ALLA DETRAZIONE FISCALE

ECOBONUS SCONTO IN FATTURA 65% PARI ALLA DETRAZIONE FISCALE

OFFERTA VALIDA PER LA PROVINCIA DI SIRACUSA
OSCURAMENTO VETRI CALTANISSETTA-GELA: una scelta di stile!

OSCURAMENTO VETRI CALTANISSETTA-GELA: una scelta di stile!

Offerta valida dal 03/07/2017 al 31/10/2017
PARABREZZA  AGRIGENTO

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE