Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

A quattro passi dalla ''A''

Grandi risultati per i rosanero e i giallorosso. Il Palermo e il Messina ormai vicinissime alla serie A

Contenuti Sponsorizzati
MEINL HTC10WB NINO DA 10" MEINL HTC10WB NINO DA 10
Apparecchi Acustici Prezzi
JOST
100 Cialde Gi nero Top Selection G d'oro Caffe Cialde filtro carta Ese 44 mm
LOSANGA

LOSANGA

0,20 €

Mancano ormai solo quattro partite (e dodici punti in palio) e le squadre del Palermo e del Messina
potranno varcare la tanto agognata soglia della serie A.
Se continueranno fino in fondo giocare come finora hanno fatto il sogno di essere nel calendario accanto alle grandi presto si realizzerà

Palermo - Vicenza 3-0
Basta un tempo al Palermo per superare il Vicenza e riconquistare il primato solitario nella classifica del campionato di Serie B.
A Gasbarroni e Toni, a dire il vero, di minuti ne bastano solo 25' per mettere al tappeto la formazione avversaria, spigolosa nel match dell' andata, molto più dimessa in uno stadio «Barbera» stracolmo, caldo, colorato e rumoroso come mai.
Il fantasista centra la porta di Sterchele al 10' su punizione, con una parabola tagliatissima disegnata da circa 20 metri, che va ad insaccarsi nell' angolo a mezz' altezza alla destra del portiere biancorosso. Il centravanti raddoppia un quarto d' ora più tardi, raccogliendo di testa un angolo dello stesso Andrea Gasbarroni e firmando il suo ventiseiesimo gol in campionato con la maglia rosanero. Nella ripresa Daniele Di Donato cala il tris, con una bomba da fuori area che Sterchele non vede e non può intercettare: il pallone si spegne nell' angolo basso alla sua sinistra.

La serata, tuttavia, non è stata tutta rose e fiori per Luca Toni che, dopo avere realizzato il gol del 2-0, in un'azione successiva, ha commesso un imperdonabile errore, toccando con una mano il pallone e costringendo l'arbitro Emilio Pellegrino ad ammonirlo. Una leggerezza che gli costerà il derby di sabato prossimo al 'Celeste' contro il Messina. Il bomber rosanero era infatti diffidato e martedì sarà squalificato dal giudice sportivo, rinunciando così all' importantissima trasferta sulle rive dello Stretto.
Un grosso e fastidioso neo in una serata che, per il resto, è stata tutta da incorniciare per un Palermo che ha risposto con una prova dinamica e tenace, alle assenze di alcuni importanti centrocampisti, come Corini, Mutarelli (che rientrerà proprio contro il Messina) ed Emanuele Filippini (starà fuori anche per il derby di sabato, a causa della doppia squalifica). I sostituti visti all'opera stasera contro il Vicenza, i vari Di Donato, Soligo e Jeda - quest'ultimo ha preso il posto di Gasbarroni, a sua volta schierato nel ruolo di Emanuele Filippini - si sono comportati egregiamente non facendo rimpiangere i titolari.

La partita è vissuta sulle prodezze di Gasbarroni, Toni e sulle sgroppate di Grosso che, sulla fascia sinistra, ha messo spesso in seria difficoltà sia Biondini che Vitiello. L' unico acuto del Vicenza: una conclusione imprecisa di Moscardi al 19' del primo tempo che non crea, però, problemi al portiere Berti. Il Palermo, per il resto, concede pochi spazi agli avversari e nella ripresa bada ad amministrare il vantaggio, aspettando buone notizie dagli altri campi.
A rendere più agevole il compito ai padroni di casa, oltre al 3-0 di Di Donato, ci pensa Rivalta che al 25' si fa espellere per un fallaccio su Jeda lanciato a rete. L' intervento del difensore veneto sarebbe da rosso e invece Pellegrino opta per il cartellino giallo che si somma a quello ricevuto da Rivalta nel primo tempo, l' espulsione diventa ugualmente inevitabile Nel finale c' è anche Lamberto Zauli, lontano dai campi dal 12 marzo scorso (Fiorentina-Palermo 2-1) a causa di un doppio infortunio muscolare, ma pronto a partecipare alla festa finale.

Messina - Albinoleffe 4-1
Un poker per la A. Il Messina chiude in appena 45' la pratica Albinoleffe giocando un primo tempo alla grande e conquistando un successo che ormai spiana le porte verso la promozione.
Sono bastati appena sei minuti al Messina per passare in vantaggio: Giampà è atterrato in area da Testini su cross di Aronica e l' arbitro Gabriele decreta il calcio di rigore. Dal dischetto trasforma il capitano Sullo. Sempre Messina all'attacco e occasioni continue per la squadra allenata da Mutti.
Alla mezz'ora arriva il raddoppio merito di Sullo, che lancia l'argentino Sosa, il quale con un pallonetto salta Acerbis in uscita. Dopo 6' protagonista ancora il capitano giallorosso, che in mischia risolve da cinque metri con un preciso diagonale di sinistro. Al 41' va a segno il bomber Di Napoli che riceve un bel pallone dal limite, finta di destro e con un preciso sinistro mette in rete per la sua 17/ma realizzazione di questo campionato.
Il secondo tempo vede l'Albinoleffe alla ricerca del gol della bandiera e il Messina impegnato a far trascorrere il tempo. Non accade nulla di importante fino al 43' quando Regonesi trafigge Storati con un gran tiro di sinistro. Alla fine grande festa anche per le notizie provenienti da Torino: il Messina adesso ha cinque punti di vantaggio dal sesto posto e vede la storica promozione che arriverebbe dopo 40 anni.

Napoli - Catania 2-3
Il Catania si ritrova dopo la bufera. I rossazzurri battono il Napoli, che perde in casa dopo otto giornate utili consecutive, sfiorando il clamoroso e immeritato recupero nel finale, quando Mancini si oppone al rigore di Vieri.
Nuovo di zecca dopo le clamorose epurazioni di Oliveira, Grieco, Monaco e Sturba, l'undici etneo costruisce la vittoria in un primo tempo in cui si mostra concentrato e incisivo. Matricciani e Colantuono scelgono il 3-5-2 con Alioui preferito a Zoppetti in difesa e Diliso e Giallombardo avanzati sulle fasce a centrocampo. In avanti scocca l'ora di Emanuele Berrettoni, che risponderà alla grande mettendo il sigillo sulla vittoria degli etnei al San Paolo, la seconda della storia, una replica attesa oltre 40 anni dai siciliani.
Il Napoli, almeno nel primo tempo, è una squadra abulica e svogliata come troppo spesso accaduto nel corso della stagione. Azzurri sfilacciati, fantasmi vaganti sul prato, irrisi e derisi dai pochi coraggiosi tifosi presenti sugli spalti. I partenopei subiscono e vanno presto in svantaggio.
Al 26' del primo tempo, su un calcio d' angolo che appare innocuo, Marcolin pasticcia e, in pratica, mette Terra solo davanti alla porta. Piatto destro e gol. La banda del buco colpisce ancora al 35'. Contropiede manovrato di Mascara sulla sinistra e traversone che Perovic devia giusto sui piedi di Berrettoni: diagonale rasoterra da posizione defilata e raddoppio.
Per mettere dentro il terzo gol il Catania non ha bisogno di aiuti: fa tutto Berrettoni con una volata, una serie di finte che ubriacano Carrera ed una gran botta che s' infila sotto la traversa di Brivio. E' il 4' della ripresa e da quel momento il Napoli comincia a giocare.
Perovic, al 6', con un piatto destro su traversone di Vieri, riduce le distanze. Al 36' è lo stesso Vieri a deviare in fondo al sacco di testa un cross di Bernini. Poi, al 38', Pasino va giù in area e guadagna un rigore (dubbio) che Vieri si fa neutralizzare dal bravo Mancini.

Fonte: La Sicilia

La classifica di serie B

Palermo 75
Cagliari 74 
Messina 72 
Livorno 71 
Atalanta 70 
Piacenza 67
Fiorentina  66
Triestina 62 
Ternana, Catania 59
Torino 56
Ascoli  54
Treviso, Vicenza, Napoli 53 
Salernitana 50 
Albinoleffe 49 
Venezia 48 
Genoa 47 
Bari 46
Pescara 42
Verona 41
Avellino 34
Como 33 

17 maggio 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
MEINL HTC10WB NINO DA 10" MEINL HTC10WB NINO DA 10
Apparecchi Acustici Prezzi
JOST
100 Cialde Gi nero Top Selection G d'oro Caffe Cialde filtro carta Ese 44 mm
LOSANGA

LOSANGA

0,20 €
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Lavabo da appoggio

Lavabo da appoggio

Offerta valida dal 01/01/2021 al 31/12/2021
MASTER TRAINING LAURA LANZA ACADEMY 2021
Nuovi arrivi Goofi Salvadanaio!!!!
DISPOSITIVI DI PROTEZIONE COVID 19

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE