A Salemi dieci giorni di eventi per la Festa di San Giuseppe

A Salemi dieci giorni di eventi per la Festa di San Giuseppe

Arte, laboratori, percorsi storici e narrativi, artigianato e musica, ma soprattutto i tradizionali altari di pane

Arte, laboratori, percorsi storici e narrativi, artigianato e musica, ma soprattutto i tradizionali altari di pane. Tutto questo sarà la Festa di San Giuseppe a Salemi, dal 15 al 25 marzo. Fulcro delle iniziative il centro storico della cittadina trapanese, inserita nel club dei Borghi più belli d’Italia. Saranno complessivamente nove le tradizionali "Cene", realizzate con gli artistici pani lavorati a mano.
"Siamo davanti a un evento che si è guadagnato sul campo un posto di primo piano nel panorama delle iniziative di maggiore richiamo in Sicilia - afferma il sindaco di Salemi, Domenico Venuti -. Anche quest’anno, come in passato, abbiamo investito con convinzione nella festa che è il simbolo di Salemi e che richiama nel nostro borgo tanti visitatori, molti dei quali negli anni successivi ritornano con piacere a visitare la nostra città".

Nei giorni della Festa di San Giuseppe il Polo museale di Salemi - con il Museo della mafia e le altre sezioni dedicate all’archeologia, all’arte sacra e al Risorgimento - sarà aperto dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 20, mentre nelle giornate di sabato e domenica osserverà l’apertura continuata dalle 10 alle 20. Per il 17, 18 e 19 marzo, giorni clou della Festa di San Giuseppe, è stato istituito un servizio di bus-navetta da piazza Vittime di Nassiriya a piazza Libertà.
"La Festa di San Giuseppe è il nostro fiore all’occhiello - sottolinea l’assessore comunale al Turismo, Vito Scalisi - ed è per questo che il Comune ha curato tutte le iniziative nei minimi dettagli. Vogliamo mostrare ai turisti le bellezze della nostra città, con un tuffo nella tradizione dei pani ma anche nell’arte e nella cultura rappresentate dai nostri musei e dai nostri monumenti".

La Festa di San Giuseppe darà spazio anche all’imprenditoria e artigianato locale: all’interno del chiostro di Sant’Agostino, infatti, si terranno i mercatini di primavera, con i prodotti degli imprenditori e artigiani della zona, mentre il 18 e il 19 marzo la Festa entrerà nel vivo con il tradizionale pranzo dei santi nelle Cene. In questi due giorni, in piazza Dittatura, l’associazione Ristoratori Aliciensi organizzerà anche la degustazione dal titolo "La pasta con la mollica e le 101 pietanze di San Giuseppe". Domenica 18 marzo, infine, Salemi sarà meta degli appassionati di mountain bike con il "Raduno dei pani", giunto quest’anno alla seconda edizione.

- Programma Festa di San Giuseppe Salemi 2018 (doc.)

12 marzo 2018
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate