Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Allarme Alcool! Sempre più giovani affondano dentro un bicchiere. Cominciano a 11 anni

Il primo drink in Italia lo si beve a 11/12 anni

Contenuti Sponsorizzati
Derivatore Passante 10DB 1 Ingresso 4 Uscite FTE Maximal
Fisiatra e Fisioterapista - sentenza n.752/2015
Transfer Service Palermo Aeroporto Falcone Borsellino
Set 4 tazze da thè con piattino in porcellana Villa Altachiara AMBRA GRIGIA
Alluce valgo (Cipolla del piede)

Sono sempre più numerosi gli adolescenti, soprattutto ragazze, che in Italia consumano alcolici e scende a 11-12 anni l'età del primo bicchiere, la più bassa in Europa, dove il primo drink arriva intorno ai 14 anni.
E' quanto emerge dalla fotografia presentata a Roma, nella giornata di prevenzione (Alchol Prevention Day) organizzata dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS).
Secondo i dati più recenti, frutto delle elaborazioni dell'ISS sui dati ISTAT, sono circa 900.000 i giovani al di sotto dei 16 anni che bevono abitualmente birra, vino e aperitivi alcolici. Sulla base dei dati Istat si calcola che i giovanissimi (14-16 anni) consumatori di alcolici siano aumentati dai 781.000 del 1998 ai 848.000 del 2000, ai 870.000 del 2001. Tra questi ultimi, circa 400.000 abusano di vino, birra e altre bevande alcoliche e le piu' accanite consumatrici sono le ragazze, passate dal 35,7% del 1998 al 41,6% del 2001. Nello stesso periodo i consumatori fra i ragazzi sono aumentati dal 46,2% al 51,6%.

Complice dell'aumento dei consumi nei giovanissimi è soprattutto la popolarità di cui gode l'alcol a livello sociale. Per Emanuele Scafato, dell'Osservatorio Fumo, Alcol e Droga dell'ISS, ''l'alcol, a differenza degli altri principali fattori di rischio per la salute, gode di un'accettazione sociale e di una popolarità legate alla cultura italiana del bere che poneva, fino a 10 anni fa, il consumo di vino come elemento inseparabile dell'alimentazione''. Oggi, invece, il bere alcolici è più legato ''agli effetti che esso esercita sulle performance personali''.
I giovanissimi, per esempio, bevono per sentirsi più sicuri e loquaci quando sono in gruppo e per essere ''trendy'' agli occhi degli amici. Ed è proprio per questo che il 12,2% di loro preferisce bere lontano dai pasti. Una modalità, questa, preferita soprattutto dalle ragazze (il 27,6% contro il 3,9% dei maschi).

La birra è la bevanda alcolica preferita, soprattutto dai maschi, seguita dal vino, dagli aperitivi alcolici e dagli amari. Le cifre presentate oggi sollecitano quindi la necessità di iniziative volte a contrastare il fenomeno, alle quali ISS e ministero della Salute rispondono, ha aggiunto Scafato, con l'impegno sul fonte della prevenzione e dell'informazione con il sito Web dell'Osservatorio e opuscoli. Si prevede inoltre di potenziare l'attività del Telefono Verde Alcol (al numero 800632000), che offre consulenze per problemi di dipendenza e assistenza agli alcolisti.

26 aprile 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Derivatore Passante 10DB 1 Ingresso 4 Uscite FTE Maximal
Fisiatra e Fisioterapista - sentenza n.752/2015
Transfer Service Palermo Aeroporto Falcone Borsellino
Set 4 tazze da thè con piattino in porcellana Villa Altachiara AMBRA GRIGIA
Alluce valgo (Cipolla del piede)
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Nuovi arrivi Goofi Salvadanaio!!!!
VISMARA BENESSERE LETTINO LUMIA  2021
Cambia le porte e le paghi la metà

Cambia le porte e le paghi la metà

Offerta valida fino al 31/07/2021
Gift Card

Gift Card

Offerta valida
MASTER TRAINING LAURA LANZA ACADEMY 2021

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE