Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Aspettando una torrida estate. Parte dal 1 Giugno il progetto ''Emergenza anziani estate 2004''

Per far si che l'estate 2004 non mieta vittime nella popolazione anziana come l'anno scorso

Contenuti Sponsorizzati
Recupero Dati Chiavetta USB
PARETI COMPONIBILI MARONESE IRIS
Bottiglia in alluminio decorata Egan LIVE LAUGH LOVE
Riduttore Universale per Aspiratori da 100 a 150mm Elmark

Dal primo giugno partirà il progetto "Emergenza estate anziani 2004" che avrà come obiettivo la sperimentazione in quattro città italiane del modello assistenziale basato sul "custode sociale". Lo ha annunciato il Ministro della Salute Girolamo Sirchia, di concerto con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Roberto Maroni.
Saranno almeno 90 i custodi sanitari che si attiveranno per servire una popolazione di oltre 40.000 anziani, con modelli differenziati per ciascuna regione.
La sperimentazione sarà avviata nelle quattro città italiane più coinvolte lo scorso anno dall'ondata di caldo estiva: Torino, Milano, Genova e Roma, con un impegno finanziario di quattro milioni di euro per il biennio 2004-2005. 
 
Sperimentata con successo proprio a Milano, dove oggi sono presenti 30 postazioni attive, la figura del "custode socio-sanitario", prevista anche dal Piano sanitario nazionale 2003-2005, sarà un punto di riferimento per gli anziani soli, "un servizio che va dall'anziano, senza aspettare che sia l'anziano bisognoso a recarsi presso i servizi di assistenza".
Saranno coinvolti 90 custodi per 46.000 anziani ultrasettantenni: 30 a Torino per 6.000 anziani, 40 a Milano per 8.000, 11 a Genova per 30.4000, mentre a Roma saranno 9 per 2.700 anziani.
Per il coordinamento della sperimentazione il Ministero della Salute si avvarà della consulenza dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS).

Il profilo professionale del custode socio-sanitario viene definito come quello di un operatore ben motivato che: ben conosce i diritti dei cittadini ed il funzionamento del sistema socio-sanitario locale; ben conosce la zona in cui opera, le sue caratteristiche sociali e la rete di servizi esistente; ha buone capacità relazionali e competenze nel rilevamento dei bisogni; sa interagire con gli operatori dei servizi sociali senza invasioni di campo; ha facile reperibilità e buona mobilità locale; sa identificare rapidamente situazioni di rischio.
Il monitoraggio degli eccessi di temperatura sarà componente importante del programma, così come un'adeguata formazione degli operatori coinvolti.
La valutazione si baserà sia su indicatori oggettivi, quali mortalità, ricoveri ospedalieri, accessi in RSA o ADI, visite e prescrizioni farmacologiche sia su questionari di gradimento ed analisi delle domande dei call center.

Ma quali sono le previsione per l'estate di quest'anno?
Il freddo, la pioggia e le temperature più basse di questi giorni anche se rientrano nella norma delle alternanze primaverili, come ripetono da giorni i meteorologi, inquietano oltre che infastidire. Si temono anomalie climatiche e pensando alla tortura dell’estate infernale 2003 ci chiediamo come si presenterà la prossima.
"La temperatura sulla Penisola sarà nella media, mentre la pioggia si prevede più abbondante con una probabilità del 60 per cento lungo la dorsale adriatica e dell’80 per cento nel Nordest e nella pianura Padana. Quindi - dice Guido Visconti, fisico dell’atmosfera all’Università de L’Aquila - il clima di questi giorni potrebbe estendersi minaccioso sulle nostre vacanze. La previsione stagionale riguarda il periodo giugno-luglio-agosto ed è stata elaborata dal centro europeo di Reading, in Gran Bretagna, e dall’Istituto di ricerca per le previsioni climatiche della Columbia University americana".

Proiezioni - Le proiezioni dei due organismi sono estese all’Europa con poche variazioni. "Per arrivare a simili conclusioni - precisa Visconti - si parte da una valutazione riguardante le medie dei 15-30 anni nei quali le temperature erano già lievemente più alte. Perciò la media prevista per i prossimi mesi sarà più elevata rispetto a quella, ad esempio, degli anni Sessanta più freddi".
"Ma tali previsioni non si possono prendere come oro colato - aggiunge Visconti - esse sono il frutto di complesse valutazioni statistiche e la loro attendibilità potrebbe variare da zona a zona a seconda delle caratteristiche della regione geografica considerata".
Sulla materia l’incertezza è condivisa da numerosi scienziati.
"Le previsioni regionali sono prive di ogni fondamento fisico - taglia corto Franco Prodi, direttore dell’Istituto per la scienza dell’atmosfera e del clima del Cnr -. La meteorologia quando supera i dieci-dodici giorni non è più in grado di dirci nulla. I modelli teorici su cui sono fondate le elaborazioni a lunga scadenza sono decisamente carenti. Ancora non sono stati decifrati i meccanismi fondamentali che legano gli oceani all’atmosfera e senza la comprensione di questa interazione tutto rimane vago e impreciso. Nonostante le indagini che si continuano a effettuare il nostro limite è ancora pesantissimo".

Anche il meteorologo Mario Giuliacci è molto cauto e non si sbilancia. "Statisticamente - dice - essendoci stata nel 2003 un’estate eccezionale, è quasi impossibile che il 2004 ne riproponga un’altra uguale di seguito. Però - aggiunge - nel considerare i prossimi mesi, vorrei limitarmi a dei confronti su un arco di 25 anni. Negli ultimi quindici anni la temperatura ha superato la media dell’intero ultimo quarto di secolo. Se poi guardiamo all’ultimo quinquennio 1998-2003 vediamo che esso contiene le due annate più calde, sempre degli ultimi 25 anni. Con simili premesse ritengo che potranno esserci delle ondate di caldo con temperature intorno a 31-32 gradi magari più lunghe, intorno ai dieci giorni, oppure più intense". Il caldo torrido del 2003 nasceva dalla sostituzione dell’anticiclone delle Azzorre con l’alta pressione africana che ha portato aria più calda. Quindi non c’è che da augurarsi l’arrivo dell’anticiclone giusto.

Notizie tratte dal Corriere della Sera

11 maggio 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Recupero Dati Chiavetta USB
PARETI COMPONIBILI MARONESE IRIS
Bottiglia in alluminio decorata Egan LIVE LAUGH LOVE
Riduttore Universale per Aspiratori da 100 a 150mm Elmark
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

OFFERTA CASCO J-R HANS OMP
VISMARA BENESSERE LETTINO LUMIA  2021
MARMI E LAPIDI
Noleggio Breve Termine KYMKO PEOPLE 200GT

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE