Avanzano le grandi aziende internazionali interessate alla costruzione del ponte più lungo del mondo

Si avvicina il termine per ''manifestare l'interesse'' verso una delle opere più grandi mai realizzate

C'è ancora qualche settimana di tempo prima che scada il termine del 13 luglio per le "manifestazioni di interesse" verso la realizzazione del Ponte sullo Stretto, ma è prevedibile che saranno due le cordate che se la contenderanno. All'interno di ciascun gruppo ci sono le più grandi aziende internazionali del settore, anche se i capofila sono italiani, la Impregilo e la Astaldi. Difficile che altri trovino spazio.
Nella lista Impregilo capocordata, che ha dato notizia in questi giorni della sua discesa in campo e che è il primo "general contractor" italiano, figurano le Condotte, terzo "general contractor" italiano, la Cmc di Ravenna, maggior gruppo cooperativo italiano, l'impresa Grassetto società del Gruppo Gavio, la francese Vinci, primo gruppo di costruzioni al mondo, la Sacyr Vallehermoso tra i principali gruppi spagnoli, i giapponesi della IHI (Ishikawajima Harima Heavy Industries), e gli americani della Parsons, questi ultimi due gruppi riconosciuti a livello mondiale come operatori che vantano le maggiori competenze nella progettazione e costruzione dei ponti sospesi.

La cordata si avvarrà inoltre delle prestazioni della danese Cowi, specializzata nella costruzione di questa tipologia di opere. Secondo Impregilo, la società guidata da Paolo Savona e Pier Giorgio Romiti, è stato costituito un gruppo "estremamente equilibrato e dotato di tutte le competenze necessarie ad assicurare prestazioni ai massimi livelli, tutto a vantaggio del committente (la Società Stretto di Messina) e del successo per la realizzazione di una iniziativa senza precedenti".

Secondo voci attendibili, la spagnola Sacyr potrebbe entrare nel capitale sociale del maggior «general contractor» italiano. Non sarà meno agguerrita la cordata capeggiata dalla Astaldi, secondo gruppo privato italiano, che però deve ancora annunciare la composizione del consorzio. Si parla degli americani della Steel, dei giapponesi della Toshiba, di gruppi tedeschi. Si saprà nei prossimi giorni . Di certo la commissione giudicatrice della committente "Stretto di Messina" non avrà un compito facile nel decidere la scelta del "general contractor", cioè dei gruppo incaricato di redigere la progettazione definitiva e di aprire i cantieri alla fine del 2005 o all'inizio del 2006.

Inizialmente Impregilo e Astaldi dovevano fare cordata assieme, la prima con il 30% e la seconda con il 25%, poi sono insorti contrasti e i due maggiori gruppi italiani hanno deciso di dividersi e di affrontare separatamente la gara per l'appalto di 4,4 miliardi di euro, il più grande mai esperito in Italia.
Il meccanismo finanziario è questo: il "general contractor" prescelto avrà appunto 4,4 miliardi di euro da parte della società committente, la "Stretto di Messina" che ha già in suo possesso il 40% della somma con la quale è in grado di "coprire" i lavori sino al 2008.
Il 60% dell'investimento sarà reperito nel frattempo sul mercato finanziario internazionale. In tutto questo farà gioco anche il 10% a fondo perduto che arriverà dalla Comunità europea e che è destinato alle opere prioritarie come il Ponte sullo Stretto che fa parte integrante del "corridoio 1" Berlino-Sicilia.

Le cordate della Impregilo e della Astaldi sembrano poter assicurare il meglio delle competenze che ci siano in campo internazionale per la realizzazione del ponte sospeso più lungo del mondo. Quel progetto che sembrava non si sarebbe mai realizzato e che ormai si avvicina inesorabile, nonostante l'opposizione di chi resta contrario al ponte e di chi non credeva sarebbe mai stato costruito.

22 giugno 2004
Condividi:
CAVO ALTOPARLANTI ANTER. DACIA , NISSAN vedi note MECATRON

CAVO ALTOPARLANTI ANTER. DACIA , NISSAN vedi note MECATRON

Cavi audio e video auto
5,37 € 9,76 €
FILA PS87 LT.1 FILA

FILA PS87 LT.1 FILA

Cementi
16,50 €
MARSHALL AS100D

MARSHALL AS100D

Amplificatori strumenti musicali
539,00 €
ALZ ELETTR. TOYOTA YARIS MADE JAPAN ANT.DX  vedi nota POLITECNICA 80

ALZ ELETTR. TOYOTA YARIS MADE JAPAN ANT.DX vedi nota POLITECNICA 80

Parti finestrini elettrici
63,68 € 106,14 €
IBANEZ BB9 GAIN/VOLUME BOOSTER

IBANEZ BB9 GAIN/VOLUME BOOSTER

Amplificatori per strumenti musicali
79,00 €
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

Vittoria Carrozzeria Convenzionata: l?assistenza pensata apposta per te!
SOSTITUZIONE PARABREZZA MARSALA

SOSTITUZIONE PARABREZZA MARSALA

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
miscela doro palermo

miscela doro palermo

Depurazione e trattamento delle acque - impianti ed apparecchi
proposto da H2O
CARGLASS LERCARA FRIDDI

CARGLASS LERCARA FRIDDI

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione

Aziende consigliate