Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Carlo Giuliani, ragazzo

Lontano dal rumore si svolge l'intervista di Francesca Comencini alla madre di Carlo Giuliani

Contenuti Sponsorizzati
ASSISTENZA
ASCIUGAMANO MONOUSO
Forniture
CANNOLO SICILIANO LE DELIZIE
Tour Palermo-Mare

Noi vi consigliamo di vedere …

Carlo Giuliani, ragazzo
di Francesca Comencini




Lontano, lontanissimo dal rumore, si svolge in realtà l'intervista alla madre di Carlo Giuliani (Carlo Giuliani, un ragazzo), presentato a Cannes fuori concorso. La donna, con una determinazione granitica, ancor più impressionante del dolore e del lutto, con una razionalità da opporre al caos come la luce alle tenebre, illustra punto per punto, i risultati della sua inchiesta su quella giornata e i movimenti del figlio, fino a ricostruirne gli ultimi attimi, attraverso testimoni e fotografie, fino a quel famoso estintore levato a mezzaria, sostiene la madre, per parare gli altri da quella pistola che si agitava nel lunotto infranto già da diversi minuti. Carlo Giuliani voleva difendere gli altri da quello sparo?

Eppure, dopo, nel silenzio e nel dolore, risuoneranno, come da un altro mondo, voci che nulla sembrano aver a che fare con questo mondo di torto, sconcerto e confusione assoluta. Carlo Giuliani non era un violento, non era uno spostato, non era un agitatore di professione. La madre rifiuta, nel film della Comencini, di spiegare cos'era. (Non era un punkabestia come è stato scritto, ma anche se lo fosse stato, ci sarebbe qualche ragione in più per meritare quella morte? - dice in uno dei momenti più incisivi dell'intervista). Chissà chi era e cosa sarebbe diventato. Ma la Comencini fa leggere fuori campo delle sue poesie impressionanti che risuonano di Dante, Pascoli e Campana. Una voce, oggi, che ci lascia attoniti, perché troppo assurdamente profetica: fatta di poesie dolcissime, elegie materne, allucinazioni ultraterrene, invocazioni struggenti.

Mario Sesti
Kataweb

Distribuzione Mikado
Regia  Francesca Comencini
Genere Documentario

21 giugno 2002
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
ASSISTENZA
ASCIUGAMANO MONOUSO
Forniture
CANNOLO SICILIANO LE DELIZIE
Tour Palermo-Mare
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

MARMI E LAPIDI
I nostri primi Quarant'anni!!!
DISPOSITIVI DI PROTEZIONE COVID 19
Nuovi arrivi Goofi Salvadanaio!!!!
VISMARA BENESSERE LETTINO LUMIA  2021

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE