Catania la Capitale dell'Eterna giovinezza. Si è concluso ieri il primo convegno internazionale di medicina anti-aging

Per la prima volta in Europa, l'incontro degli esperti mondiali dell'anti-invecchiamento

Contenuti Sponsorizzati
Sommier Silfar SIMONA
MOOG MOTHER 32 SPEDIZIONE INCLUSA
LAMA 14 SIGMA

LAMA 14 SIGMA

18,15 €
YAMAHA CPX1000 TBL TRANSLUCENT BLACK SPEDIZIONE INCLUSA

Cibo sano, movimento, vitamine e viagra.
Sono i componenti principali della formula per vivere bene e a lungo secondo gli esperti mondiali di anti-aging, anti-invecchiamento, che si sono riuniti a convegno a Catania. La "formula" è garantita da Robert Goldman, presidente dell'American academy of anti-aging medicine, la più autorevole organizzazione professionale dedicata a questa disciplina, che conta soltanto negli Usa 25.000 medici iscritti, e che quest'anno ha organizzato a Catania, per la prima volta in Europa, il suo convegno internazionale.

Al centro dei lavori, che si sono conclusi ieri e che si ripeteranno annualmente, gli sviluppi della biomedica, che negli ultimi 100 anni hanno provocato un'aspettativa di vita media che si è portata dai 45 anni di inizio secolo agli attuali 85.
Molti ricercatori prevedono che l'uomo possa in un futuro non molto lontano vivere fino a 150 anni. Il problema è quello di mantenere inalterate nel tempo le funzioni tipiche della giovinezza: e l'obiettivo della medicina multidisciplinare anti-aging è quello di sviluppare metodologie terapeutiche per prevenire, rallentare e possibilmente invertire il processo d'invecchiamento.

"Cento anni fa - ha spiegato Goldman - le tre maggiori cause di morte nel mondo erano la diarrea, la polmonite e l'influenza. Ora sono le malattie del cuore, il cancro e l'ictus. Noi dell'anti-aging prendiamo un uomo sano e preveniamo queste malattie". "Facciamo l'esempio di un uomo grasso – ha aggiunto il ricercatore - che ha il colesterolo alto, non fa attività motoria, è stressato, non dorme bene. Bene: basta solo fargli cambiare dieta, fargli fare un po' di moto, fargli perdere grasso, fargli abbassare il colesterolo, farlo andare da un psicanalista per ridurre lo stress e dargli un po' di Viagra". "Gli manca soltanto - ha concluso Goldman, con ironia - una macchina sportiva nuova e una nuova fidanzata e il gioco è fatto". 
Secondo lo studioso l'Italia è un Paese "avvantaggiato rispetto a altre nazioni". "Qui - dice - ci sono molti fattori a favore: cibo fresco, vino e olio d'oliva buono, aria pulita. Mancano soltanto le attrezzature specifiche per eseguire esami particolari".
"Poi basta guardare il sindaco di Catania, Umberto Scapagnini - osserva sorridendo - che è un buon esempio di ricercatore ma anche di come funzioni bene l'anti-aging".
Goldman ha sottolineato anche l'importanza delle vitamine in una terapia anti-aging. "Io - ha rivelato - assumo molta vitamina C: il nostro corpo è come un ponte che si ossida al contatto con l'aria e l'acqua e le vitamine sono anti ossidanti".

Tra i temi che che sono stati trattati durante il convegno: la genomica funzionale e i test dei polimorfismi per valutare l'età biologicala dieta a zona; gli omega 3 come supplemento ideale contro l'invecchiamento; come il curry previene l'Altzheimer; il colesterolo cattivo per il sistema cardiovascolare ma ottimo contro la depressione; le nuove tecniche di chirurgia plastica; il ''botox'' per vincere le rughe; le cellule staminali e di trapianti d'organo.

Di seguito la sintesi di due degli interventi che si sono potuti ascoltare a Catania al Primo convegno internazionale di Medicina Anti - Aging...

L'itervento del dottor Robert Gallo  scopritore del virus dell’HIV e direttore dell’Institute of Human Virology di Baltimore
"HIV. Pandemia nella storia contemporanea". Così ha esordito al convegno di medicina anti aging il prof. Robert Gallo, scopritore del virus dell'HIV e direttore dell’Institute of Human Virology di Baltimore. Il Professore, insignito di innumerevoli premi e riconoscimenti internazionali, ed unanimemente considerato uno dei maggiori scienziati del XXI secolo, ha parlato per oltre un'ora del virus dell'Aids e delle lunghe e travagliate ricerche che hanno portato alla sua scoperta.
Dalla metà degli anni 60, quando cominciarono le prime ricerche, alla scoperta della medicina molecolare negli anni '70, sino all'identificazione del virus negli anni '80 e alla successiva e intensa ricerca sino all'85. Studi, indagini, ricerche hanno impegnato per anni il prof. e il team di collaboratori sino ai nostri giorni.
Risultato? "E' stata isolata la molecola, sono stati scoperti molti farmaci e "testati" i primi vaccini, ma  - ha però spiegato Gallo - la strada da percorrere è lunga". "Bisogna studiare ancora e, soprattutto, bisogna puntare l'attenzione sulla cellula CCR5 perché potrebbe diventare il principale target per le future terapie anti HIV. I ricercatori – ha aggiunto il professore – non hanno ancora trovato una cura che blocchi il virus e ne riduca la quantità. Come? Per mezzo di anticorpi neutralizzanti, considerati una valida soluzione per il futuro. Dal 1984 ad oggi, infatti, sono state scoperte tante micro-varianti che impediscono di bloccare il virus. La soluzione è dunque un "vaccino cocktail" che annienti per sempre l’HIV".

L'intervento del dottor Fritz Bach, direttore del Dipartimento di chirurgia e immunobiologia dell'Università di Harward di Boston
"Assumere ogni giorno un quarto di una baby Aspirina aiuta a fluidificare il sangue e a prevenire attacchi di cuore, ictus e alcuni tipi di cancro che colpiscono le donne".
Lo sostiene Fritz Bach, direttore del Dipartimento di chirurgia e immunobiologia dell'Università di Harward di Boston, negli Stati Uniti, considerato tra i maggiori esperti mondiali di trapianti d'organo e di terapia genica.
Bach ha spiegato che una persona invecchia perché invecchiano le cellule.
"A questo - ha detto - non c'è rimedio nel nostro stesso corpo, le cellule invecchiano per vari motivi. Sappiamo perché alcuni tipi di cellule invecchiano ma non sappiamo come fare per prevenire il loro invecchiamento, ma è importante seguire una dieta ricca di polifenoli antiossidanti e fare esercizio fisico".
"Il problema - ha sottolineato Bach - è trovare delle sostanze che proteggono tutte le parti del corpo contro le malattie". Bach ha anche parlato della bilirubina, prodotta dal fegato, che ha definito "una sostanza molto importante, al pari dell'aspirina". "Sappiamo di persone che hanno normalmente un alto tasso di bilirubina e che sono meno soggette ad attacchi di cuore, ictus e hanno meno problemi di rigetto nei caso di trapianti d'organo".

18 ottobre 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Sommier Silfar SIMONA
MOOG MOTHER 32 SPEDIZIONE INCLUSA
LAMA 14 SIGMA

LAMA 14 SIGMA

18,15 €
YAMAHA CPX1000 TBL TRANSLUCENT BLACK SPEDIZIONE INCLUSA
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

CARGLASS CASTROFILIPPO
Carglass Joppolo Giancaxio
PROMO FUORI TUTTO

PROMO FUORI TUTTO

DAL 01/05/2019 AL 30/06/2019
TURONE EX CARGLASS MONTEVAGO AVVISA LA CLIENTELA CHE ADESSO E' UN CENTRO DOCTORGLASS
RIPARAZIONE VETRI AUTO AGRIGENTO

RIPARAZIONE VETRI AUTO AGRIGENTO

Offerta valida dal 13/03/2017 al 13/07/2017

Aziende consigliate