Commissario straordianario per il Ponte sullo Stretto

Pietro Ciucci, nominato dal premier Berlusconi, avrà il compito di velocizzare e ottimizzare i tempi dei cantieri

Pietro Ciucci è stato nominato commissario straordinario per il Ponte sullo Stretto di Messina. A dare disco verde all'incarico - che ha una durata triennale -, ha annunciato il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Altero Matteoli con una nota, è stato un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi.
Compito del commissario straordinario è la velocizzazione delle procedure relative alla realizzazione delle opere propedeutiche e funzionali del Ponte sullo Stretto di Messina, dei relativi collegamenti stradali e ferroviari nonché delle opere e misure mitigatrici e compensative dell'impatto ambientale, territoriale e sociale del progetto. Il ministro Matteoli ha sottolineato che "il coordinamento e la vigilanza sul commissario è attribuita al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti".

"Il Ponte sarà un'opera importante che garantirà non solo l'infrastruttura portante, ma anche tante altre opere a terra. Per queste saranno utilizzati fondi per 130 milioni di euro, finanziamenti che saranno gestiti in base alle esigenze della città di Messina" ha detto Pietro Ciucci, commissario straordinario per il Ponte, nonché presidente dell'Anas ed amministratore delegato della Stretto Spa, intervenuto ieri alla commissione Ponte del Comune di Messina.
Ciucci ha ripercorso le tappe che hanno portato al recentissimo via libera del Cipe alla progettazione definitiva del Ponte. "Sarà l'Amministrazione della città - ha affermato Ciucci - ad indicare le opere più importanti da realizzare che saranno portate avanti indipendentemente dal progetto del Ponte perché, in parte, da esso sono slegate. Si tratterà, per citare qualche numero, di 40 km tra strade, autostrade e ferrovie".
Ciucci ha poi garantito che "la mafia non riuscirà ad infiltrarsi: nel 2005 è stato fondato il comitato di alta sorveglianza sulle grandi opere che evita le infiltrazioni mafiose. Ad esso partecipano le Forze dell'Ordine e le Commissioni Antimafia. E saranno controllati i movimenti finanziari, sia in entrata che in fase di pagamento".

"Con la nomina del Commissario - ha dichiarato nella nota il ministro Matteoli - si velocizzano le procedure per la cantierizzazione del Ponte e la sua realizzazione nel rispetto dei tempi stabiliti. In particolare, sarà possibile procedere all'avvio delle opere propedeutiche in Calabria e in Sicilia". Il commissario straordinario, prosegue il comunicato, "monitora l'adozione degli atti e dei provvedimenti necessari per l'esecuzione degli investimenti e vigila sull'espletamento delle procedure realizzative e su quelle autorizzative, sulla stipula dei contratti e sulla cura delle attività occorrenti al finanziamento. Il commissario esercita, altresì, poteri di impulso, attraverso il più ampio coinvolgimento degli enti e dei soggetti interessati, per assicurare il coordinamento degli stessi e il rispetto dei tempi e può chiedere agli enti coinvolti ogni documento utile per l'esercizio dei propri compiti. Al fine dell'adozione dei provvedimenti e degli atti necessari allo svolgimento della propria attività il commissario straordinario opera con i poteri anche sostitutivi degli organi ordinari e straordinari, provvedendo in deroga ad ogni disposizione di settore vigente e nel rispetto, comunque, della normativa comunitaria sull'affidamento di contratti relativi a lavori, servizi e forniture, nonchè dei principi generali dell'ordinamento giuridico. Può anche avvalersi degli uffici delle amministrazioni interessate e del soggetto attuatore dell'intervento".

Intervistato da il Velino.it, il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti ha poi detto: "Assicuro che non intendiamo edificare una cattedrale nel deserto, ma creare tutti i presupposti per far diventare una delle più attraenti realtà territoriali centrale, anche dal punto di vista economico e commerciale, nel Mediterraneo. Non bisogna inoltre dimenticare, e lo preciseremo, che il Ponte è un segmento importante del Corridoio Europeo 1 Palermo-Berlino. Non possiamo dirci europei ed europeisti solo quando ci conviene o fa comodo".
Matteoli ha risposto anche alle polemiche alla luce delle risorse sbloccate nell'ultima seduta del Cipe che avrebbe favorito il Nord rispetto al resto del Paese. "I fatti parlano da soli - ha affermato il ministro -. Questo Governo ha stanziato più del 40 per cento delle risorse per le infrastrutture nel Mezzogiorno".
Ritornando al tema "Ponte sullo Stretto", il Velino ha chiesto se il governo nutre il timore che possano nascere tensioni alla posa della prima pietra che avverà tra meno di un mese. "Ovviamente mi auguro che non ci siano polemiche e resistenza - ha risposto Matteoli -, anche se l’esperienza maturata negli anni non mi farebbe meravigliare se ce ne fossero. Auspico che prevalga il buon senso, da parte nostra faremo quanto possibile per spiegare l’utilità dell’opera per la crescita economica ed occupazionale del Mezzogiorno e del Paese e cercheremo anche di evidenziare come il Ponte rappresenti un volano anche per la realizzazione delle altre opere che necessitano alla Sicilia e alla Calabria".

[Informazioni tratte da Adnkronos/Ing, La Siciliaweb.it, Il Sole24Ore.com, il Velino.it]

 

 

13 novembre 2009
Condividi:
crio gel anticellulite collistar GEL

crio gel anticellulite collistar GEL

Massaggi e relax
36,40 € 52,00 €
Borsa a Spalla Uomo, 4.50x26x23 cm  GAUDI Linea Bside
Assistenza legale in sede
Preventivi Vetture
Briza Maxima naturale  Mazzo gr. 100

Briza Maxima naturale Mazzo gr. 100

Piante artificiali
2,00 €
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

CARGLASS CASTROFILIPPO

CARGLASS CASTROFILIPPO

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
CARGLASS MONTEVAGO

CARGLASS MONTEVAGO

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
CARGLASS S.GIOVANNI GEMINI

CARGLASS S.GIOVANNI GEMINI

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
CARGLASS S. STEFANO DI QUISQUINA

CARGLASS S. STEFANO DI QUISQUINA

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
CARGLASS S.BIAGIO PLATANI

CARGLASS S.BIAGIO PLATANI

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione

Aziende consigliate