Continua l’allerta meteo sulla Sicilia orientale

Continua l’allerta meteo sulla Sicilia orientale

Nell’Isola alluvioni a ripetizione. È forse colpa dei cambiamenti climatici?

Non passa perturbazione che dalla Sicilia giungano notizie di piogge di intensità monsonica, di temporali di smisurata intensità e persistenza, di allagamenti. Allagamenti ricorrenti in Sicilia, per altro avvenuti anche ieri, martedì 6 dicembre, in particolar modo nel Catanese.
Insomma, la Sicilia in questo periodo soffre per i continui temporali autorigeneranti (ovvero temporali di lunga durata che si generano uno di seguito all'altro, originando piogge che sono più tipiche dell'India a clima monsonico, che del nostro clima mediterraneo). Va senz'altro detto che nel Sud Italia ci sono sempre state le piogge estreme, che i record europei di pioggia in un unico evento, si sono avuti tra la Corsica, la Sardegna e la Calabria (quello in un solo giorno spetta alla zona di Genova). Ma si ha l'impressione che la frequenza di alluvioni in Sicilia sia in netto aumento.

In realtà la frequenza di piogge estreme è in aumento non solo in Sicilia, ma il lasso di tempo tra un'alluvione e l'altra è più breve che in passato in buona parte del Mondo.
È forse una fase climatica che deriva dalle oscillazioni del clima, oppure è dovuto al cambiamento climatico. Si parla spesso di estremizzazione del clima che deriva dall'aumento della temperatura globale, ma c'è chi non è d'accordo.
Probabilmente c'è il contributo di entrambe le situazioni, ma in Sicilia oramai, ad ogni peggioramento delle condizioni meteo si contano i danni per gli allagamenti.

Ancora oggi a Catania è allerta arancione. La protezione civile prevede temporali di forte intensità, fulmini, vento e mare mosso. L'amministrazione comunale raccomanda alla popolazione la necessaria prudenza e, in particolare, di evitare l'uso di mezzi a due ruote come moto, motocicli e biciclette. Nonostante ciò, il Comune ha deciso di non chiudere le scuole. Soltanto in caso di codice rosso, infatti, può essere disposta la chiusura degli istituti. Saranno chiuse invece le scuole di Pedara, Aci Castello, Viagrande, Tremestieri Etneo e diversi altri comuni etnei.
Ieri è stata una giornata particolarmente complicata per la provincia etnea. Allagamenti e caos sulla A18, chiuse tutte le uscite di Acireale sulla Catania-Messina. Tutta l’autostrada si è allagata nel tratto che va da Fiumefreddo di Sicilia a Catania. Situazione difficile ad Acireale e Acicatena: è esondato il torrente Platani, decine le chiamate ai vigili del fuoco da parte di automobilisti in panne.

Per ogni segnalazione si potrà chiamare il numero 095484000, che corrisponde al Centro segnalazione emergenze della Protezione civile comunale, attivo 24 ore su 24, oppure ai numeri 0957101148-49-50-55.

7 dicembre 2016
Condividi:
TURONE CARROATTREZZI SCIACCA
TURONE CARROATTREZZI AGRIGENTO
SOCCORSO STRADALE TURONE  MENFI
OFFICINA MOBILE TURONE   MENFI
OFFICINA MOBILE TURONE  CANICATTI'
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate