Dopo il vino e l'olio un marchio ''doc'' anche per gli spaghetti

Un'opportunità per l'Italia che è il primo produttore di pasta a livello mondiale

Un marchio 'doc' anche per orecchiette, tortellini e bucatini. Ad aprire la strada al riconoscimento europeo di alimento di origine controllata per le paste tradizionali italiane è l'Unione europea, che ha esteso anche a questi prodotti la possibilità di ottenere l'iscrizione al registro comunitario delle denominazioni (Dop e Igp) che ne garantisce la qualità, l'origine e la protezione dalle imitazioni.

Dopo il vino, l'olio, i formaggi, l'ortofrutta, i salumi e i prosciutti, anche le paste tradizionali potranno dunque fregiarsi della prestigiosa registrazione comunitaria che, come tiene a sottolineare la Coldiretti, assicura la riserva nell'uso della denominazione ai prodotti che rispondono al disciplinare di produzione approvato e la protezione d'ufficio contro qualsiasi iniziativa che possa indurre in errore i consumatori sulla reale origine del prodotto.

Si tratta certamente di una opportunità per l'Italia che è il primo produttore di pasta a livello mondiale e il più ricco di specialità tradizionali legate al territorio che meritano di essere valorizzate a livello internazionale. ''Ma il nemico giurato è la pirateria agroalimentare - ricorda la Coldiretti - che utilizza impropriamente parole, colori, località, immagini, denominazioni e ricette che richiamano il nostro Paese''.

Dagli spaghetti alla bolognese, presenti nei ristoranti in tutto il mondo tranne che a Bologna, alle fettuccine Alfredo, un 'must'del falso made in Italy all'estero, si tratta di alimenti che non hanno nulla a che vedere con la realtà produttiva nazionale e che ingannano i consumatori e danneggiano le imprese. Sono centinaia i casi di pirateria che riguardano il piatto principe dell'alimentazione italiana e per scovare questi 'falsì non occorre recarsi all'estero, ma è sufficiente una breve navigata in internet su siti come san-remo.com.au per comprare la pasta al pollo e funghi.

In America Latina il sito messicano parmigiana.com vende pasta fresca e secca di vario tipo. Più a Nord, negli Stati Uniti, è possibile acquistare pasta nel sito italiafoods.com specializzato in tortellini e ravioli. Il consumo nazionale di pasta alimentare, secondo i dati diffusi dalla Coldiretti, è di quasi 1,6 milioni di tonnellate per un valore di oltre 2 miliardi di euro e un consumo annuale per persona di 28 kg, tre volte superiore a quello di uno statunitense, di un greco o di un francese, cinque volte superiore a quello di un tedesco o di uno spagnolo e sedici volte superiore a quello di un giapponese.

Tra le Regioni italiane leader nei consumi c'è la Basilicata, con 44,4 kg a testa, mentre fanalino di coda sono l'Emilia Romagna e il Trentino, con 25,1 kg. La produzione nazionale è di oltre 3 milioni di tonnellate, per un valore di circa 3,3 miliardi di euro e le esportazioni assorbono circa il 46% della produzione nazionale con quasi 1,4 milioni di tonnellate, per un valore di oltre 1,1 milioni di euro, destinate a Germania (19,6%), Usa (10,3%), Francia (14,3%), Regno Unito (12 %) e Giappone (5,2%).

Fonte: Ansa/Sicilia/Agricoltura

3 giugno 2003
Condividi:
Gradini in rovere
AMERICAN PROFESSIONAL TELE 2017 FENDER MN BTB
Nastro Oro H 55 x 10 mt. Oro e Pois Blu
FENDER AMERICAN PROFESSIONAL TELECASTER RW 3-COLOR SUNBURST
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

Showcooking

Showcooking

Arredamenti e mobili per la casa
VETRI AUTO AGRIGENTO

VETRI AUTO AGRIGENTO

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
OSCURAMENTO VETRI LICATA FAVARA PORTO EMPEDOCLE

OSCURAMENTO VETRI LICATA FAVARA PORTO EMPEDOCLE

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
SOSTITUZIONE CRISTALLI AGRIGENTO

SOSTITUZIONE CRISTALLI AGRIGENTO

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
Casette in legno

Casette in legno

Eventi e manifestazioni - organizzazione

Aziende consigliate