E anche la Pasqua è passata

Città blindate, ma colme di turisti. Tempo incerto, ma irrinunciabili le gite. Gli italiani confermano la tradizione

Contenuti Sponsorizzati
Deconet decorato metal  H 54 x 10 Yds
Analisi alimentari HACCP
Stencil adesivo murale albero primavera

E quindi, come sono andate le giornate di Pasqua e Pasquetta?
Nonostante un clima non dei migliori (per niente azzeccato dalle previsioni metereologiche) e che ha regalato un po' di sole al nord e al sud della penisola, ma nuvole al centro, e la blindatura annunciata, per paura di attentati, gli italiani non hanno rinunciato al classico tran tran pasquale e alle tradizioni della Pasqua.
Le chiese, obiettivi sensibili e particolarmente controllate, sono state affollate, i pranzi in famiglia o con amici, se pur con qualche colomba in meno, sono stati latui e sazianti, le città d'arte tra sole appena tiepido e nuvoloni, in mano ai turisti.
Quest’anno, inoltre, per gli appassionati e per chi se lo è potuto permettere, la Pasqua ha riservato le piste di sci che sembravano più natalizie che pasquali.

Le spiagge sono state affollate per i primi bagni di sole, anche se saranno in molti (compresi i siciliani che non hanno rinunciato alla Pasquetta "a mare") a riportare dal weekend pasquale un bel raffreddore.
A Matera poi si è registrato il tutto esaurito come mai prima, grazie al fatto che il film più discusso di questi giorni, la "Passione di Cristo" di Mel Gibson, è stato girato in gran parte tra i Sassi. Da giorni, infatti, gli alberghi non hanno più camere libere, occupate soprattutto da tedeschi, francesi e inglesi. La più richiesta è stata la suite occupata dal Mel Gibson durante le riprese. Tutti chiedono alle guide di visitare i luoghi nei Sassi e sulla Murgia materana dove è stata girata 'La Passione di Cristo'. Potenza della religione o potenza di Hollywood?
 
In Sicilia la sorpresa dell’uovo è stata la crescita del turismo. A Catania con l'80% dei posti letto occupati. A Palermo e nella Sicilia occidentale l'affluenza di visitatori si è mantenuta ai buoni livelli dell'anno scorso. Con gli alberghi pieni ma senza il tutto esaurito.
E a Catania, sono stati soprattutto italiani quelli che hanno affollato la vie del centro barocco. Ma non tutti i musei sono rimasti aperti, con qualche delusione da parte degli ospiti. A Palermo sono stati in centinaia, turisti e residenti, che sono rimasti in città a visitare gli oratori del Serpotta aperti in via eccezionale per la settimana di Pasqua.
A subire il maggior impatto turistico è stato il centro di Taormina nel quale si sono riversate diverse migliaia di turisti. Alle 16,00 i 2.000 posti auto nei parcheggi di Taormina hanno dovuto esporre il cartello «completo». I vigili urbani hanno dovuto dirottare le auto verso spazi di emergenza. Sul piano del turismo alberghiero, confermato il tutto esaurito nei quasi 150 alberghi del comprensorio.

La nota dolente però c’è stata, ed è stata "stonata" dai caselli chiusi per la Pasquetta e dalle migliaia di persone che sono rimaste intrappolate in macchina per ore all'altezza di Taormina sulla statale 114 Catania-Messina. Statale che ha raccolto il traffico proveniente dall'autostrada che, a causa del funzionamento di due soli caselli, non è riuscita a sostenere le richieste dell'utenza.
Quindi un flop per la preannunciata "Pasqua Sicura", lo speciale piano di assistenza predisposto dal Consorzio Autostrade Siciliane, che assicurava una viabilità sana e che difficilmente si sarebbe potuta compromettere.
Il patatrack è accaduto quando al casello della A 18 hanno funzionato solo due porte d'ingresso ed il personale non è stato autorizzato a far defluire il traffico, lasciando passare le auto senza ritirare i biglietti del pedaggio, per poi fare pagare gli automobilisti alla porta d'uscita. Sulla statale, di conseguenza, si sono create a partire dalle 14 code lunghe diversi chilometri.

13 aprile 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Deconet decorato metal  H 54 x 10 Yds
Analisi alimentari HACCP
Stencil adesivo murale albero primavera
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

OSCURAMENTO VETRI: ESALTA LE SUE FORME!

OSCURAMENTO VETRI: ESALTA LE SUE FORME!

Offerta valida dal 21/09/2016 al 12/07/2017
TURONE PARABREZZA DA RIPARARE AGRIGENTO

TURONE PARABREZZA DA RIPARARE AGRIGENTO

Offerta valida dal 14/04/2016 al 12/04/2017
Carglass Santa Elisabetta
Corso di Aggiornamento Professionale
SOSTITUZIONE PARABREZZA BURGIO

Aziende consigliate