Giuseppe Leone presidente della giuria del progetto d’arte urbana #Met2b 2017

Giuseppe Leone presidente della giuria del progetto d’arte urbana #Met2b 2017

Domenica prossima l’appuntamento tanto atteso con l’estemporanea d’arte: 51 creativi per 51 celle di api

La sua fotografia racconta da decenni la nostra terra, cogliendone ogni sfumatura, ogni singola peculiarità, magari sfuggente agli occhi dei più, ma così totalizzante una volta individuata. È il maestro Giuseppe Leone il presidente di giuria del progetto d’arte urbana #met2b 2017, ribattezzato per l’occasione #met2BEE, proprio perché dedicato alle api (BEE in inglese), del Met, il locale di tendenza a Marina di Ragusa.
Un fotografo che narra la sua terra attraverso gli scatti di persone, paesaggi, architettura, ma anche feste e luoghi caratteristici. Dalle grandi collaborazioni, anche con riviste nazionali ed internazionali, con case editrici e case di moda note, come Dolce & Gabbana, e dalle tante esposizioni in Italia e all’estero, Leone negli anni si è sempre mantenuto fedele al richiamo primordiale di fare fotografia in modo schietto, senza artifici, grazie ad immagini che sappiano cogliere nella sua verità la realtà che ci circonda. Un ricercatore della Sicilia di un tempo e anche attuale, amico storico di altri uomini che hanno fatto grande la terra sicula nel mondo, come Leonardo Sciascia, Gesualdo Bufalino, Vincenzo Consolo, interpreti di una bellezza pura, anche contraddittoria, ma sempre originale e naturale.

Il maestro Leone guiderà la giuria che avrà il compito di decretare il vincitore tra i partecipanti all’edizione 2017 di un appuntamento ormai attesissimo dalla gente del posto, ma anche dai tanti turisti che già in queste settimane si sono incuriositi vedendo la grande installazione sulla parete del Met. E cresce l’attesa per il grande appuntamento di domenica 30 luglio, con la realizzazione dal vivo delle varie opere durante l’estemporanea d’arte, a cui parteciperanno i 51 creativi selezionati in queste settimane. A loro il compito di dare sfogo alla fantasia e interpretare il tema di questa edizione: le api e la loro operosità, purtroppo però messa a rischio dai cambiamenti climatici odierni. Il numero dei partecipanti non a caso rimanda al mondo di questi insetti tanto importanti per la sopravvivenza stessa dell’ecosistema: 5+1, a richiamare la forma esagonale delle celle. E proprio una cella sarà il tavolo da lavoro che ciascun concorrente dovrà modellare, dipingere, rimodulare secondo il proprio estro.

Al termine della giornata tutte le opere elaborate saranno installate sulla parete del Met, creando a loro volta un’enorme arnia che campeggerà sul prospetto del locale fino al 20 agosto, quando si svolgerà la premiazione dei vincitori e l’asta delle opere. L’intera installazione sarà completata da uno speciale giardino verticale, realizzato in collaborazione con MAO Studio, il gruppo di giovani ricercatori della provincia di Siracusa che lo scorso anno vinse il premio speciale della giuria con il "Fitocatino".
Al vincitore andrà un premio in denaro di 500 euro. È possibile seguire l’evoluzione del progetto sulla pagina facebook del Met www.facebook.com/metsicilia anche attraverso l’hashtag #met2b.

28 luglio 2017
Condividi:
Muschio Querceto ( Oak Moss )  gr. 100
Foglie di Magnolia stabilizzata  Kg. 1
Parete Moss Vegetale Stabilizzata a metro quadrato
Primo Maggio - Festa dei Lavoratori

Primo Maggio - Festa dei Lavoratori

Locali e ritrovi
proposto da Villa D'Andrea
30,00 €
Il pranzo del 25 Aprile

Il pranzo del 25 Aprile

Locali e ritrovi
proposto da Villa D'Andrea
25,00 €
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate