Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Hanno "curato" l'organo sbagliato, muore di tumore

Indagini al Policlinico di Palermo: un errore avrebbe portato alla morte una maestra 48enne

Contenuti Sponsorizzati
Piatto ovale in ceramica decorata Egan ACQUA DI MARE
Itinerario rurale Monte Catalfano e Solunto
PORTASTECCHE NORDITALIA BETA 6 POSTI
Taxi from/to Castellammare del Golfo Palermo Aeroporto
Prova di carico su piastra

Avrebbero scambiato un tumore al colon per uno alle ovaie e concentrato la cura chemioterapica su un organo sbagliato, portando alla morte una maestra palermitana di 48 anni, Maria Di Benedetto, sposata e madre di 4 figli. L'errore sarebbe stato compiuto al Policlinico di Palermo nella lettura del vetrino, dopo che alla donna erano stati asportati utero, ovaie e retto anteriore. A quell'intervento seguì un pesante ciclo di chemioterapia, ma non sul vero tumore, solo dopo localizzato al colon.
Dello sbaglio si sono accorti i medici dell'ospedale palermitano Buccheri-La Ferla, ma soltanto lo scorso gennaio, oltre due anni dopo l'inizio della malattia. La nuova diagnosi fu confermata anche da altri ospedali, ma il cambio di terapia arrivò troppo tardi e la donna è morta la scorsa settimana.

Adesso c'è un'inchiesta della Procura di Palermo, condotta dal pm Claudio De Lazzaro e coordinata dall'aggiunto Maurizio Scalia, che vede indagato l'anatomopatologo del Policlinico. L'indagine, nata con l'ipotesi di lesioni gravissime, prevede adesso il reato di omicidio colposo. Il direttore generale del Policlinico, Mario La Rocca, ha annunciato una inchiesta interna.
L'ospedale è lo stesso nel quale l'anno scorso morì una ragazza, Valeria Lembo, uccisa da una dose eccessiva di chemioterapia. Anziché 9 fiale di farmaco, gliene furono iniettate 90 (LEGGI).
L'assessore regionale alla Salute della Regione siciliana, Lucia Borsellino, d'intesa con il ministero della Salute, ha immediatamente disposto una ispezione al Policlinico per acquisire tutta la documentazione relativa al decesso di Maria Di Benedetto. Gli ispettori dell’assessorato dovranno verificare quanto accaduto e accertare se ci sono state eventuali responsabilità o carenze organizzative.

[Informazioni tratte da ANSA, AGI, Adnkronos/Ign, Lasiciliaweb.it, Repubblica/Palermo.it]

 

 

15 novembre 2012
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Piatto ovale in ceramica decorata Egan ACQUA DI MARE
Itinerario rurale Monte Catalfano e Solunto
PORTASTECCHE NORDITALIA BETA 6 POSTI
Taxi from/to Castellammare del Golfo Palermo Aeroporto
Prova di carico su piastra
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

ANAMNESI ALIMENTARE

ANAMNESI ALIMENTARE

In collaborazione con il Dott. Ianez Santamaria Nutrizionista Biologo
OSCURAMENTO VETRI LICATA
Specchio cornice argento

Specchio cornice argento

OFFERTA VALIDA FINO AL 31/03/2020
Noleggio Breve Termine Ford C-Max 1.5 EcoBlue 120cv
TURONE EX CARGLASS MONTEVAGO AVVISA LA CLIENTELA CHE ADESSO E' UN CENTRO DOCTORGLASS

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE