Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Il Cirneco dell'Etna: eredità immateriale della Sicilia

L'antichissima razza canina autoctona entra nel REIS, il Registro delle Eredità Immateriale della Sicilia

Il Cirneco dell'Etna: eredità immateriale della Sicilia
Contenuti Sponsorizzati
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Il Cirneco dell'Etna, razza canina primitiva presente sulla nostra Isola da migliaia di anni, entra a far parte del REIS, il Registro che raccoglie le Eredità Immateriali della Sicilia. Lo ha deciso la Commissione di Valutazione istituita dall'Assessore dei Beni culturali e dell'Identità siciliana, Alberto Samonà, presso il Centro Regionale per il Catalogo, diretto da Laura Cappuggi.

Moneta greca con l'effige del Cirneco

Il Cirneco dell'Etna è una razza autoctona di cui si hanno numerose testimonianze sin dall'antichità. Con l'immagine simile alle raffigurazioni egizie del dio Anubi, il Cirneco si trova rappresentato in monete, sculture, pitture, mosaici e testi letterari che ne confermano la sicilianità. Da sempre i Cirnechi hanno appassionato aristocratici per la loro eleganza e aiutato contadini nelle loro attività e nella caccia.

Per costruzione fisica, prestanza e agilità, il Cirneco esprime una meravigliosa sintesi di animale perfettamente adattato al proprio habitat: il territorio siciliano. È, infatti, un animale attento, acuto, fulmineo, dinamico, coraggioso, determinato, scattante, veloce elegante e gentile.
Grande soddisfazione per questo riconoscimento viene espressa dal Presidente della Regione, Nello Musumeci, e dall'assessore dei Beni culturali e dell'Identità Siciliana, Alberto Samonà.

Roccapalumba

La Commissione si è anche espressa per il riconoscimento, quale patrimonio immateriale, di alcune feste e riti religiosi della Sicilia che sono stati iscritti nel Libro delle Celebrazioni, Feste e Pratiche Rituali. Tra queste "W lu Patri di la Pruvudienzia", festività di San Giuseppe che si svolge a Roccapalumba (PA); patrimonio immateriale anche "La Scinnenza del Venerdì Santo" di Serradifalco (CL) legata ai riti del Venerdì Santo, e la "A Festa i Maju", rito che celebra la Festa Patronale di San Sebastiano da Melilli (SR).

San Leonardo di Mascali

Iscritte al REIS anche la "Festa in onore di S. Leonardo Abate" e la "Fiera di S. Leonardo" di Mascali (CT) e le due feste celebrate a Mazzarino (CL), la "Festa Patronale di Maria SS.ma del Mazzaro" e la "Festa del SS.mo Crocifisso dell'Olmo - 'U Signuri di Maju" anche questa testimoniata da una lunga tradizione trasmessa nel tempo anche da numerosi testi.

Fra le tradizioni riconosciute e tutelate con l'iscrizione al REIS anche l'arte di realizzare "Tappeti di Arte effimera di fiori, sale, sabbie e altri materiali organici e naturali", utilizzata durante varie cerimonie e manifestazioni in diversi luoghi della Sicilia. Si tratta del riconoscimento di un'opera d'ingegno sempre più diffusa in tutta l'Isola.

"Coro Città di Trapani"

Mentre nel Libro delle Pratiche Espressive e dei Repertori Orali sono stati iscritti due gruppi che si fanno promotori dei canti della tradizione popolare siciliana: il "Coro Città di Trapani" e il "Val d'Akragas, Cultura Popolare di Sicilia". Entrambi nati per ricercare, mantenere e divulgare, i canti, le danze e le musiche tradizionali-popolari della Sicilia, con particolare attenzione alla zona nord-occidentale. 

----------------------------------

Le Eredità Immateriali sono state definite dall'UNESCO come "l'insieme delle pratiche, rappresentazioni, espressioni, conoscenze e tecniche nella forma di strumenti, oggetti, artefatti e luoghi ad essi associati, che le comunità, riconoscono come parte del loro patrimonio culturale". A queste appartengono, infatti, le tradizioni orali e le forme espressive, compreso il linguaggio da intendere come veicolo del patrimonio culturale immateriale, nonchè le arti dello spettacolo, le pratiche sociali e rituali, gli eventi festivi, le conoscenze e le pratiche concernenti la natura e l'universo, i saperi legati all'artigianato tradizionale.

11 giugno 2021
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE