Il Lunedì del calcio

Pareggio per il Catania e per il Messina, sconfitta per il Palermo. I risultati delle tre squadre siciliane

Verona – Catania 0-0
Verona (3-5-2): Zomer 6, Comazzi 6, Angan 6, Minelli 6, Vicari 6,5, Almiron 5 (37'pt Agnelli 6, 36'st Cossu sv), Mazzola 6, Salvetti 6,5, Cassani 6,5, Adailton 5,5 (23' st Papa Waigo 6), Myrtaj 5,5. In panchina: Doardo, Turati, Melis, Campana. Allenatore: Maddè.
Catania (4-5-1): Squizzi 6,5, Fusco 6,5, Stendardo 6, Zoppetti 6, Giallombardo 6, Fini 6,5, Del Vecchio 6,5, Grieco 6, Firmani 5,5 (32'st Behi sv), Montervino 6 (44'st Pagliuca sv), Scandurra 6 (40'st Berrettoni sv). In panchina: Concetti, Zeoli, Pagliuca, Padalino, Genevier.
Allenatore: Matricciani-Colantuono.
Arbitro: Rodomonti di Roma 6.
Note: giornata di sole. Ammoniti Mazzola, Grieco, Cassani e Fusco. Spettatori 15.283 incasso 11.600,02 euro. Angoli 8-1 per il Verona. Recuperi: 1'pt, 4'st.
______________________________

Nel calcio il motto "primo non prenderle" non passa di moda. Lo dimostra il pareggio 0-0 tra Verona e Catania. Squadre chiuse, difese padrone, logica non solo la parità, ma anche l'assenza di reti. Maddè e la coppia Matricciani-Colantuono schierano squadre senza sorprese dell'ultima ora.
Il Verona è costretto a rinunciare al capitano Italiano, ai box per una caviglia in disordine, mentre abbondano le assenze in casa etnea. Mascara e Terra fuori per squalifica, Diliso, Monaco, Sturba, Sedivec, Taldo e Oliveira out per infortuni vari. Ma se i padroni di casa confermano l'assetto tattico del 3-5-2, cambia radicalmente il Catania con un abbottonato e prudente 4-5-1 con il debuttante Scandurra nel ruolo di unica punta.
Formazioni chiuse, attente soprattutto alla fase difensiva. Prima emozione al 7' con Scandurra che serve in profondità Montervino, bravo Zomer ad anticiparlo in tuffo. La replica è affidata ad un angolo di Adailton sul quale Salvetti tenta il tacco, ma la palla termina sul fondo. Al 26' Myrtaj smarca Salvetti all'interno dell'area, destro immediato, pronta anche la replica di Squizzi.
Ancora Salvetti protagonista. Al 38' è molto bello il traversone di Cassani per la testa del centrocampista, ma la conclusione è debole e centrale. Occasione ghiotta anche per il Catania al 40'. Bravo Scandurra a dare un invitante pallone per Firmani, ma il sinistro del centrocampista catanese è da dimenticare.

Ripresa che si apre con il destro di Fini al 5' sul quale Zomer fa buona guardia. Poi al 7' è Myrtaj di testa su punizione di Adailton a cercare di minacciare la porta di Squizzi, ma senza esito. Partita scialba, Catania che rinuncia di fatto alla fase offensiva, lasciando il solo Scandurra attorniato dai tre difensori centrali del Verona. Maddè cerca di dare sostanza all'attacco, inserendo anche il senegalese Papa Waigo.
E' il Catania con un sinistro di Del Vecchio al 29' a rendersi immediatamente pericoloso. Ospiti minacciosi anche al 32' con una bella azione individuale di Grieco e destro a cercare il palo lontano dalla porta di Zomer. A dare la scossa ci prova al 38' un fendente di Cassani dal vertice sinistro dell'area bravo Squizzi a respingere con i pugni. Anche il Catania ha una buona opportunità, ma il sinistro dal limite di Berrettoni è fuori misura. Non servono i quattro minuti di recupero per una gara dall'esito scontato.


Cagliari - Palermo 3-2
Cagliari (4-3-3): Pantanelli, Modesto, Maltagliati, Lopez, Agostini, Abeijon, Brambilla (29' st Conti), Albino (26' st Langella), Esposito, Zola (37' st Del Nevo), Suazo. (34 Iezzo, 15 Loria, 14 Sabato, 32 Bianchi). Allenatore: Reja.
Palermo (4-3-2-1): Berti, Ferri, Biava, Nastase, Grosso, A. Filippini, Corini, E. Filippini, Mutarelli (44' st Capucho), Zauli (28' pt Gasbarroni), Toni. (7 Vasari, 84 Comi, 13 Accardi, 8 Di Donato, 20 Pepe). Allenatore: Guidolin.
Arbitro: Ayroldi di Molfetta.
Reti: nel pt 42' Abeijon; nel st 4' e 22' Gasbarroni, 34' autogol di E. Filippini, 42' Langella.
Note: recupero: 3' e 4'. Angoli: 7 a 2 per il Cagliari. Ammoniti: Modesto, Biava, Langella, Nastase per gioco scorretto, Zauli e Toni per proteste. Spettatori: 18 mila.
___________________________

Il Cagliari vince il big match con il Palermo per 3-2 e sono tre punti pesantissimi nella lotta per la promozione. Onore comunque a entrambe le squadre che regalano 98' minuti di gran calcio: due squadre costruite per il salto di categoria e che meritano pienamente la classifica che occupano.
Organico completo per Reja che schiera la stessa formazione che ha vinto a Pescara. Guidolin, invece, a sorpresa recupera Zauli che impiega dal primo minuto. Al centro della difesa debutto per l'ex Albinoleffe, Biava.
Il Palermo comincia la partita con la giusta determinazione e fa capire agli avversari di non essere venuto a Cagliari per il punto. Gran movimento di Toni che al 5' sorprende la difesa rossoblù e dalla sinistra entra in area, conclude a rete ma il Cagliari riesce a sventare la minaccia. I rosanero manovrano con fraseggi corti e sfruttano in avanti gli inserimenti di Zauli, Mutarelli e Filippini. Il Cagliari si fa vedere soprattutto con le giocate dei suoi attaccanti Esposito, Zola e Suazo. Proprio quest'ultimo al 17' prova la conclusione dalla distanza che termina alta.
Al 27' Guidolin è costretto ad operare il primo cambio: Zauli fa chiari segnali alla panchina di non farcela e lascia il campo a Gasbarroni, probabilmente ha affrettato il suo recupero. Al 38' si rivede il Palermo con Toni che stoppa di petto al limite dell'area per l'accorrente Mutarelli, la sua conclusione non sorprende Pantanelli che si salva in angolo.

Le minacce del Cagliari vengono dai calci piazzati tutti ovviamente battuti con precisione da Zola e proprio così nasce al 42' il gol del vantaggio: Zola mette al centro per la testa di Abeijon che supera Berti mandando proprio all'angolino alto alla destra del portiere.
Il Palermo reagisce con determinazione, chiude il tempo in avanti ma non trova la zampata vincente, rischia, invece, in contropiede al 46' quando Suazo conquista palla in difesa, percorre tutto il campo e poi serve Esposito che al volo manda di poco a lato.
In apertura di ripresa subito pericoloso il Cagliari con un passagggio smarcante di Zola per Esposito anticipato da Berti. Al 4' il Palermo pareggia con un gran gol: Toni stoppa il pallone al limite sullla sinistra lascia all'Under 21 Gasbarroni che si sposta al centro elude 4 difensori rossoblù e senza neppure guardare mira e centra l'angolino alto della porta di Pantanelli, lo stesso di Abeijon. Spinto dal gol del pareggio il Palermo insiste e Ferri manca clamorosamente il secondo gol.

La partita si mantiene gradevole con emozioni da entrambe le parti e al 7' è Berti con un grande intervento a dire di no a Esposito che conclude nell'area piccola. Al 16' ancora Palermo vicino al gol per un errato retropassaggio di Agostini per Pantanelli intercettato da Emanuele Filippini che per un soffio non riesce a superare Pantanelli. Al 22' però il Palermo fa centro: Toni stoppa e di testa serve Gasbarroni, gran tiro al volo di destro che finisce prima sul palo e poi in rete.
Non è finita e il Cagliari riagguanta il pareggio al 34': cross dalla sinistra di Langella ed Emanuele Filippini nel tentativo di mettere la palla in angolo insacca clamorosamente la propria porta. Il Palermo subisce il colpo, cala nel finale e al 42' subisce il 3-2 finale: grande accelerazione di Suazo sulla destra che sorprende tutti e mette dall'altra parte il pallone per l'accorrente Langella che insacca.

Messina – Ternana 1-1
Messina (4-4-2): Storari, Zoro, Fusco, Rezaei, Parisi, Giampà, Coppola (26' st Campolo), Mamede, Sullo (41' st Guzman), Di Napoli, Zaniolo (22' st Sosa). (12 Greco, 3 Accursi, 6 Aronica, 10 Princivalli). Allenatore: Mutti.
Ternana (4-3-3): Brunner, Nicola, Paci, Scarlato, Terni, Ferrarese, Brevi, Frara, Jemenez, Frick (41' st Borgobello), Zampagna. (12 Berni, 30 Savino, 29 Corrent, 10 Esposito, 25 D'Astolfo, 19 Fanasca). Allenatore: Beretta.
Arbitro: Tombolini di Ancona.
Reti: nel pt 29' Jemenez, 35' Parisi su rigore.
Note: angoli: 4 a 4. Recupero: 2' e 4'. Ammoniti: Zaniolo, Campolo, Terni, Paci, Brunner e Fara tutti per gioco falloso. Spettatori: 11.000.
__________________________

Finisce in parità l'atteso scontro del Celeste tra Messina e Ternana, due formazioni d'alta classifica che si sono date battaglia soprattutto nel secondo tempo. L'amaro in bocca resta però ai padroni di casa che hanno avuto la grande opportunità di aggiudicarsi l'intera posta ma hanno fallito un rigore nel momento decisivo della gara.
Primo tempo di grande controllo con il primo tiro in porta che arriva solo al 21' quando Storari salva con un prodigioso intervento su un diagonale di Ferrarese. Al 29' passano gli umbri dopo una serie di rimpalli in area Jemenez trova il tiro al volo dal limite che trafigge Storari. Ma il Messina impiega appena 6 minuti a pareggiare quando Paci travolge Zaniolo in area per un rigore ineccepibile che il difensore Parisi trasforma.

Ripresa ad altissimo livello con due squadre che non si accontentano del pareggio. Prima trema il Messina e per ben due volte Storari salva la propria porta con due pregevoli interventi su tiri di Zampagna poi è il collega Brunner ad opporsi a Zaniolo e Di Napoli. Ma nulla può al 21' quando Di Napoli si presenta solo davanti a lui. Inevitabile l'atterramento e il calcio di rigore. Parisi tira forte ma Brunner intuisce e mette in angolo. Finale ancora scoppiettante con un'occasione da una parte e dall'altra: prima è Zoro al 44' a sfiorare il palo con un gran tiro poi nell'ultimo minuto di recupero Borgobello manca clamorosamente al lato di testa da due passi.

La classifica di Serie B
Atalanta 49 - Ternana 47 – Cagliari, Palermo, Piacenza 44 - Messina 42 - Livorno 40 – Torino, Salernitana 37 – Catania, Triestina 36 - Treviso 35 – Ascoli, Fiorentina 34 – Verona, Albinoleffe 32 – Napoli, Pescara 31 - Vicenza 30 - Venezia 29 – Bari, Como, Genoa 27 - Avellino 18

Fonte: Gds e La Sicilia

16 febbraio 2004
Condividi:
SENNHEISER MX80 Sennheiser MX80

SENNHEISER MX80 Sennheiser MX80

Amplificatori per strumenti musicali
25,00 €
IL CONTEMPORANEO DI CLASSE  SENSAZIONI

IL CONTEMPORANEO DI CLASSE SENSAZIONI

Set di mobili per camera da letto
proposto da SAMAMOBILI s.r.l.
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

profumi al 50%

profumi al 50%

Prodotti cosmetici e da toeletta
SOSTITUZIONE VETRI BUS AGRIGENTO VIALE LEONARDO SCIASCIA

SOSTITUZIONE VETRI BUS AGRIGENTO VIALE LEONARDO SCIASCIA

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
Pavimento calx sabbia 60x60 gress porcellanato rettificato
OSCURAMENTO VETRI AUTO

OSCURAMENTO VETRI AUTO

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
Carglass Cattolica Eraclea L’officina mobile per ogni evenienza! Per tutti i servizi Carglass Cattol

Aziende consigliate