Il Museo della Targa Florio

Nel comune di Collesano (PA) sarà inaugurato domenica 27 giugno il museo della ''corsa più antica del mondo''

Sarà inaugurato domenica 27 giugno il Museo della Targa Florio, realizzato dall’amministrazione comunale di Collesano (PA) con il patrocinio della Presidenza e dell’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana e dell’Automobile Club Palermo. 
La cittadina madonita, da sempre legata a doppio filo alla storia ed ai personaggi che hanno reso famosa la "corsa più antica del mondo", ospiterà così il primo sito ufficiale che raccoglie foto e cimeli della corsa ideata nel lontano 1906 da Vincenzo Florio, che nel 2006 festeggerà - prima tra le gare al mondo ancora in vita -  il proprio centenario.

Ospitato in un ex convento domenicano,  adiacente la Casa Comunale, appositamente ristrutturato sotto la guida dell’architetto Marcello Panzarella, il Museo Targa Florio farà ripercorrere lungo un percorso ideale con l’ausilio di immagini inedite (170 foto 30x40), documenti ed oggetti (caschi, tute, guanti, parti di auto), la lunga storia di questa fantastica corsa che ancor oggi continua a svolgersi, con la formula del rally, sulle stesse strade delle Madonie.
Tra gli oggetti più rappresentativi ed esclusivi che saranno esposti per l’inaugurazione, figura la prima Targa Florio realizzata in oro e smalto dal francese Lalique. Presenti anche le Targhe in bronzo degli anni '21, '32, '37 e '50 di proprietà dell’Automobile Club Palermo, organizzatore della manifestazione fin dagli anni '60 e titolare del marchio Targa Florio, che ha collaborato fattivamente alla realizzazione del sito, contribuendo con altri vecchi cimeli ad arricchire le testimonianze presenti.

Domenica alla cerimonia di inaugurazione presenzieranno alcuni campioni del passato, protagonisti e vincitori di diverse edizioni, e tra questi Nino Vaccarella, primo negli anni '65, '71 e '75, Sandro Munari, vincitore nel '72, Carlo Mario Abate, primo con Bonnier nel 1963,  Maria Teresa De Filippis, prima donna a correre in Formula 1, Armando Floridia, vincitore della penultima edizione di velocità, Carlo e Rosadele Facetti, Tonino Nicodemi, Giampiero Biscaldi, i famigliari di alcuni campioni:  Isabella Taruffi, che corse con il marito Piero l’edizione del '57, Margot Maglioli, figlia di Umberto, vincitore di tre edizioni, Cristina Vianini Baghetti, Ida Benignetti e Luigi Scarfiotti, Margherita Riccardelli Bandini, ed i meccanici della Ferrari, Borsari e Vecchi.

Per l’occasione è stata edita una pubblicazione speciale che attraverso le testimonianze di illustri giornalisti quali Enrico Benzing (Il Giornale), Michele Fenu (La Stampa), Vincenzo Bajardi (Corriere dello Sport), Giulio Mangano (La Stampa), Marcello Sabbatini, e gli scritti dell’ex D.S. Ferrari, Mauro Forghieri, di  Sandro Munari, di Salvatore Requirez e di Giacinto Gargano, rispolvera fascino, aneddoti e lati meno noti della mitica "Florio". 
Saranno anche in distribuzione delle cartoline commemorative con un annullo filatelico speciale.

Il lungo percorso che ha portato a questa realizzazione, che oltre alla valenza storica e culturale, rappresenta per Collesano un’iniziativa di indubbio valore turistico, è stato seguito da un Comitato di Gestione composto da personalità di prestigio che hanno in comune la passione e l’interesse per la salvaguardia di questa manifestazione che la Regione Sicilia  ha recentemente decretato con un apposito articolo di legge come “patrimonio storico e culturale dell’isola“.
Del Comitato fanno, infatti, parte oltre al Sindaco di Collesano, Rotondi, Nino Vaccarella, vincitore di tre edizioni della Targa e cittadino onorario della cittadina dal 1965, Tullio Lauria, presidente dell’Automobile Club Palermo, Antonio Marasco, presidente della Fondazione Targa Florio,  Giuseppe Valenza, Giacinto Ferrara, il collesanese Giacinto Gargano, tra i promotori di questa iniziativa della quale è stato nominato Conservatore, e, come consulente, Salvatore Requirez, autore di recenti e validissime pubblicazioni sulla Targa e sulla famiglia Florio.
 
Collesano, che si trova a 468 mt sul livello del mare e conta circa 4600 abitanti, ha fatto parte fin dalla prima edizione del percorso della Targa Florio che si disputava sul "Grande Circuito delle Madonie" di ben 148 km. Anche il "Medio Circuito" di 108 km, utilizzato fino al 1930 ed il famoso "Piccolo" di 72 km, teatro fino al 1973 delle edizioni valide per il Campionato del Mondo Marche, attraversavano il centro montano, dal quale iniziava l’impegnativa discesa verso il mare e verso il rettilineo di Buonfornello. Tutte le più recenti edizioni della Targa Florio continuano a transitare da Collesano, punto d’arrivo di alcune tra le più note ed impegnative Prove Speciali del moderno rally.

26 giugno 2004
Condividi:
ROCKBAG RC10605B CUSTODIA PER BASSO ELETTRICO

ROCKBAG RC10605B CUSTODIA PER BASSO ELETTRICO

Amplificatori per strumenti musicali
69,00 €
MECCANISMO ALZAVETRI FIAT DUCATO  07/06>2P ANTDX POLITECNICA 80

MECCANISMO ALZAVETRI FIAT DUCATO 07/06>2P ANTDX POLITECNICA 80

Componenti di finestrini per veicoli a motore
41,72 € 69,54 €
Fiocco nascita Tamburella  Celeste

Fiocco nascita Tamburella Celeste

Piante artificiali
17,10 €
Gel trasparente  a pallini Gr. 100

Gel trasparente a pallini Gr. 100

Materiali di riempimento per vasi e decorazioni per tavoli
5,65 €
Camerette a ponte classiche romantiche a Caltagirone  COLOMBINI  ARCADIA
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

Mobile bagno cm 60 frassino bianco

Mobile bagno cm 60 frassino bianco

Arredamenti ed architettura d'interni
CIALDE BORBONE PALERMO E PROVINCIA

CIALDE BORBONE PALERMO E PROVINCIA

Depurazione e trattamento delle acque - impianti ed apparecchi
proposto da H2O
depuratore acqua palermo

depuratore acqua palermo

Depurazione e trattamento delle acque - impianti ed apparecchi
proposto da H2O
Profumi Donna 50%

Profumi Donna 50%

Profumi - produzione e commercio

Aziende consigliate