Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Il Palermo vince e torna primo

I Rosanero battono in casa il Livorno 4-1, e volano in vetta alla classifica della serie B

Contenuti Sponsorizzati
Pulsante Rasato Luminoso Rosso da Pannello Lovato
Spighe di grano stabilizzato mazzo 108 steli - Sconti per Fioristi e Aziende
CIOTOLA CUORE  LORENZON  GIFT CAVALLO A DONDOLO
Il Palermo ritrova la vittoria al "Barbera" superando 4-1 il Livorno e inaspettatamente anche la vetta della classifica grazie al contemporaneo pareggio interno dell'Atalanta.
Un successo molto importante per i giocatori rosanero che in settimana avevano subito le critiche del proprio presidente Maurizio Zamparini che li aveva accusati di sentirsi già in serie A. La risposta è stata più che convincente.
Si interrompe invece dopo undici turni la serie positiva del Livorno che aveva fruttato 4 vittorie e sette pareggi. Baldini propone Gasbarroni dal primo minuto, mentre come centrale di difesa restituisce il posto a Terlizzi che a Trieste era finito in tribuna per motivi disciplinari. Mazzarri recupera in extremis il portiere Pavarini. Anche gli attaccanti Protti e Lucarelli hanno smaltito i propri acciacchi e sono regolarmente al loro posto. Non c'è il pubblico delle grandi occasioni al "Barbera" nonostante di fronte ci siano due delle migliori formazioni del torneo. Palermo molto aggressivo già nella propria metacampo, ma il Livorno è attento e non si fa sorprendere. Maggiore la pressione del Palermo ma di occasione limpide da rete neppure a parlarne nei primi 15'. Il Livorno ci prova addirittura con una punizione dai 30 metri di Saverino ma la mira è sbagliata.

Pavarini è invece costretto a uscire di Pugno per anticipare Toni in seguito a un calcio d'angolo battuto da Corini. Al 22' il Palermo sblocca la situazione con il primo tentativo che parte dalle fasce dopo avere cercato troppo le vie centrali: ottimo il lavoro di Gasbarroni che riesce ad arrivare sul fondo da destra, crossa al centro dell'area dove piazzato sul palo opposto c'è Lamberto Zauli che di testa schiaccia in rete.
Il Livorno reagisce e sposta il baricentro in avanti così al 34' Berti si oppone in angolo a una conclusione di Cannarsa, quindi sulla battuta del corner anticipa di un soffio Protti nell'area piccola. Nel finale di tempo il Palermo si riporta in avanti e Toni, su punizione di Corini, manca clamorosamente l'appuntamento con il raddoppio mandando fuori a un passo da Pavarini.
Grandi emozioni ad inizio ripresa: al 3' il Livorno pareggia: Lucarelli raccoglie un cros dalla destra e di testa in tuffo schiaccia in rete, Berti tocca ma non può evitare il gol.

Neppure il tempo di riprendere il gioco che il Palermo si riporta in vantaggio: cross di Gasbarroni per Toni che al centro dell'area anticipa Vanigli e supera Pavarini. Al 6' Protti finisce a terra in area dopo uno scontro con Berti, Brighi indica il dischetto ma la battuta del bomber Protti finisce alta. Vivaci proteste del tecnico palermitano Baldini per la concessione del penalty. Al 26' il 3-1 del Palermo: la difesa del Livorno lascia copevolmente Toni solo che in area conclude, c'è la deviazione di Vanigli ma il pallone arriva a Zauli che a porta vuota ribadisce in rete firmando la personale doppietta. Il Livorno subisce il colpo ma al 29' Berti compie il miracolo su un pericoloso colpo di testa di Chiellini. A chiudere il match ci pensa Toni che racoglie in rovesciata un cross di Zauli.
Il punteggio è troppo pesante per il Livorno ma il Palermo si conferma una corazzata. 
 
Fonte. Giornale di Sicilia

Cosa è successo in serie B
I siciliani travolgono il Livorno (4-1), Gautieri salva la squadra di Mandorlini: con il Treviso è 2-2. La Ternana passa a Venezia ed è a un punto dalla vetta. 
Ventidue giornate senza perdere mai non bastano a stare larghi sulla poltrona del primo posto in classifica, però confermano che si è duri a morire e che anche nell'emergenza si riesce a trovare la forza per non lasciare la pellaccia e i tre punti. Mancava mezza squadra, all'Atalanta: Innocenti, Lorenzi, Bellini, Bernardini e Budan (per il capocannoniere bergamasco il campionato pare finito). E mancava poco per il colpaccio del Treviso, disinnescato solo a 7' dalla fine dalla seconda rete di giornata di Gautieri, che pareggiava anche sul piano personale la doppietta di Ganci.
Così si ritrovano in due, a quota 42, sulla stessa poltrona da numero uno, perché nel big-match del penultimo turno d'andata il Palermo innesca un duo da A, Zauli-Toni (2 gol a testa) e soffoca le speranze del Livorno, che sull'1-2 deve incassare pure il rigore sbagliato da Protti. E a un solo passo, dal sedersi su quella stessa poltrona, c'è la Ternana, cui basta la rete di Frick per vincere sul campo del Venezia. Altro che stare larghi in testa.
E neppure larghe stanno le inseguitrici del trio. Il Piacenza batte il Bari (rete di Lucenti in pieno recupero) e aggancia a 36 punti il Messina, fermato sul pari a Como. Dietro di loro, il Livorno è ora incalzato dal Cagliari, facilmente vittorioso sul sempre più ultimo Avellino. Così i sardi si liberano della compagnia del Torino, che pareggia 1-1 con la Fiorentina (ancora in gol Vryzas) e a loro volta i granata sentono sul collo il fiato dell'Ascoli, vincente per 2-1 sull'Albinoleffe.
Nella parte centrale della classifica la squadra del momento è la Triestina, capace di imporsi sul campo del Catania cinque giorni dopo la vittoria sul Palermo; ed è importante pure la vittoria del Pescara, in rimonta sul Verona. Mentre non riesce proprio a raggiungerla, quella zona centrale, il Napoli: tutto bello al San Paolo, dal tempo al gemellaggio sugli spalti tra partenopei e genoani, meno la partita: due pali per gli ospiti nel primo tempo, una traversa per la squadra di Simoni nella ripresa, ma rimane scritto l'unico 0-0 della giornata. E' il Vicenza l'unica a vincere tra chi lotta per non scendere di un gradino nella scala del calcio professionistico: il 3-1 sulla Salernitana non significherà tranquillità, ma un più quieto vivere per una settimana, quello sì.

Fonte: Gazzetta.it

12 gennaio 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Pulsante Rasato Luminoso Rosso da Pannello Lovato
Spighe di grano stabilizzato mazzo 108 steli - Sconti per Fioristi e Aziende
CIOTOLA CUORE  LORENZON  GIFT CAVALLO A DONDOLO
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

OFFERTA OLIO MOTUL 300V 15w50 - 20w60  LT.2

OFFERTA OLIO MOTUL 300V 15w50 - 20w60 LT.2

Offerta valida dal 01/10/2021 AL 31/12/2021
I nostri primi Quarant'anni!!!
MARMI E LAPIDI
FOTO CERAMICHE
Noleggio Breve Termine KYMKO PEOPLE 200GT

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE