Il Parco dei Nebrodi ambasciatore dell'Italia per lo sviluppo dei flussi turistici con la Cina

Il Parco dei Nebrodi ambasciatore dell'Italia per lo sviluppo dei flussi turistici con la Cina

Sottoscritto con il Parco di Changbai Shan un protocollo di cooperazione

Il Parco dei Nebrodi partecipa ai lavori dell'International Alliance Protected Areas in Cina, iniziati ieri presso il Parco di Changbai Shan.
L'importante evento di carattere internazionale  rappresenta la Conferenza che la Cina dedica annualmente alle aree protette più importanti del pianeta, per strutturare una piattaforma di collaborazione nel settore ambientale e della conservazione della natura.

Il Parco di Changbai Shan si trova in una catena montuosa situata nell'Estremo Oriente, che corre lungo il confine settentrionale tra Cina e Corea del Nord

Il Parco, presente grazie alle attività avviate con l'accordo dello scorso 16 marzo, con il Comitato Parchi Nazionale diretto da Franco Tassi, e nell'ambito del progetto China - Italy Green Bridge, ha peraltro proposto al Parco di Changbai Shan, organizzatore del Meeting, l'adozione di un documento programmatico che disciplina i rapporti tra le due istituzioni e il Comitato Parchi - già partner del Parco - per gettare le basi di una collaborazione finalizzata alla cooperazione internazionale per lo sviluppo dei flussi turistici tra Cina e Italia. Ricerca scientifica, protezione dell'ambiente, formazione e scambio di buone pratiche alle basi dell'accordo.

Il Parco regionale dei Nebrodi, istituito il 4 agosto 1993, con i suoi quasi 86.000 ettari di superficie è la più grande area naturale protetta della Sicilia.

"Si tratta di un evento storico - commenta Luca Ferlito, Commissario del Parco - che evidenzia l'impegno dell'Ente nel costruire un prodotto e dei servizi capaci di intercettare flussi turistici internazionali ed  interessati al nostro territorio, come d'intesa con il Governo regionale, che vede nel territorio dei Nebrodi grandi potenzialità ad oggi poco sfruttate".

Il momento della firma tra Parco dei Nebrodi e Riserva di Changbai Shan. Nella foto, da sinistra: Zhihong Li (direttore Changbai Mountain Nature Conservation Center), Filippo Testagrossa (direttore Parco dei Nebrodi) e Piero Schneider Graziosi (Centro Parchi - Comitato Parchi Nazionali Italiani e Riserve Analoghe)

La delegazione italiana, composta dal direttore Filippo Testagrossa e dai componenti del Comitato tecnico scientifico Massimo Geraci e Sara La Rosa, unitamente al rappresentante del Comitato Parchi Piero Schneider Graziosi, è attivamente al lavoro e il protocollo firmato ieri rappresenta un ulteriore tassello del crescente impegno su temi importanti nel settore dell'ecoturismo, che può fornire concrete risposte in termini occupazionali. Infatti, il Comitato Esecutivo del Parco, nel riconoscere la validità della proposta scientifica ha accolto l'accordo di cooperazione e stabilita una alleanza tra la Riserva di Changbai Shan e il Parco dei Nebrodi che, di fatto è stata sottoscritta ieri, nella considerazione del reciproco interesse allo sviluppo di flussi turistici Cinesi.

Il Lago Maulazzo - Parco dei Nebrodi

Il documento, sottoscritto in Assemblea, ha riscosso l'unanime apprezzamento della platea composta da rappresentanti della Cina, Thailandia, Nepal, Gran Bretagna, Svizzera, Canada, Messico, Emirati Arabi, Russia, Indonesia, Sud Africa, Nuova Zelanda.

14 settembre 2018
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate