Il Ponte sullo Stretto di Messina: il ponte della discordia

Ciucci e Matteoli annunciano soddisfatti l'apertura dei cantieri per il 23 dicembre, ma quattro giorni prima si manifesterà contro

Conto alla rovescia per il via ai lavori per la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. Il 23 dicembre prossimo verranno inaugurati i cantieri per i lavori propedeutici sulla costa calabrese alla realizzazione dell'opera.
A confermare la scadenza è stato in questi giorni il presidente dell'Anas, Pietro Ciucci. L'opera, ha detto Ciucci, verrà realizzata entro la fine del 2016-inizio 2017.
Quanto ai costi del Ponte, "questa - ha precisato Ciucci - non è certo l'opera infrastrutturale più costosa in cui è in cui è impegnato il sistema Italia. La Metro C di Roma o il Mose hanno, infatti, un costo più alto. Per la realizzazione del Ponte, si farà ricorso al project financing che sarà calibrato sulle caratteristiche di questa opera e che ci consente di recuperare l'investimento attraverso pedaggi stradali e ferroviari analoghi a quelli dei traghetti odierni". "L'esempio - ha spiegato ancora Ciucci - è quello dell'Autostrada del sole e delle concessioni autostradali che ci hanno dato un sistema senza oneri per lo Stato".
Anche il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Altero Matteoli si è espresso nel merito: l'infrastruttura non costerà un euro allo Stato. "L'ho detto mille volte: il ponte in sè non costerà nulla allo Stato perché viene realizzato grazie al mercato in project financing" ha detto il ministro. "Lo Stato spede per le opere propedeutiche necessarie a prescindere del ponte. Quando andremo a inaugurare i lavori - ha detto Matteoli riferendosi all'imminente scadenza del 23 dicembre - faremo delle opere che saranno utili alla difesa del territorio. Tanto che se fossero state già realizzate, forse tanti drammi dell'alluvione di Messina avrebbero avuto un impatto meno gravoso".

E c'è sempre chi dice NO al ponte... - "Sarà una giornata speciale quella del 19 dicembre. Una giornata di 'lotta civile' oltre che di sensibilizzazione. Italia dei Valori sarà in Piazza Valsesia alle 9.30, noi rispondiamo all'avventurismo del Governo chiedendo con la Marcia dello Stretto del 19 dicembre di bloccare i cantieri del Ponte per far aprire i cantieri delle vere opere che ci servono''. Lo ha dichiarato Ignazio Messina, commissario regionale dell'Italia dei valori in Calabria, nell'annunciare la sua presenza alla manifestazione contro la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. ''Bisognerebbe impiegare i 6,3 miliardi di euro d'investimento per il ponte - ha aggiunto - per adeguare e potenziare invece le infrastrutture esistenti in Calabria e Sicilia. Berlusconi ha stanziato un miliardo e 300 milioni per il Ponte sullo Stretto ma sono soldi tolti da altre opere necessarie per la Sicilia e la Calabria e riciclati nel ponte. A cosa servirà il Ponte se la Calabria non ha le vie d'accesso a questa faraonica opera pubblica?''. ''E poi - ha aggiunto Messina - ancora oggi non esiste il progetto esecutivo, sappiamo solo che ci saranno due piloni davanti a Reggio Calabria ma non esistono addirittura neanche i calcoli sul cemento necessario. Credo che la priorità per la Calabria sia quella di mettere in sicurezza il territorio dal dissesto idrogeologico, sismico e quella di bonificare i siti (mari e territori) inquinati della Calabria e che il territorio dello Stretto possa diventare patrimonio dell'umanita' per incentivare un progresso ecosostenibile e la messa al bando di inceneritori e discariche indiscriminate''. ''Questa - ha concluso - è la proposta seria e concreta di Italia dei valori, che combatterà e ostacolerà con tutte le forze, quella imbonitrice del governo. Si ravveda il Governo per evitare che un ipotetico regalo di Natale debba risolversi per i calabresi e i siciliani in uno scherzo di Carnevale di pessimo gusto''.
Ad aderire alla manifestazione del 19 dicembre prossimo, a Villa San Giovanni, contro la realizzazione del ponte sullo Stretto, anche il "popolo viola", protagonista sabato scorso a Roma della manifestazione contro il governo Berlusconi. "Dopo l'iniziativa di sabato - si legge in una nota stampa - è una logica conseguenza l'adesione del popolo viola alla manifestazione 'No ponte' che si terrà il 19 dicembre a Villa San Giovanni. Il popolo viola garantisce tutto l'aiuto possibile nella diffusione della notizia nei suoi canali privilegiati (il web con particolare riferimento a Facebook ed ai blog), nei massmedia tradizionali ed in tutti quei canali che i comitati locali vorranno inventare a supporto della mobilitazione".

[Informazioni tratte da Adnkronos/Ing, Rainews24.it]

- Ponte sullo Stretto: un argomento "politico" (Guidasicilia.it, 05/12/09)

12 dicembre 2009
Condividi:
Brick 025

Brick 025

Piastrelle
ZILDJIAN ORIENTAL CHINA TRASH 18"
MEINL FFB400CA FREE RIDE SERIES Meinl FFB400CA FREE RIDE SERIES

MEINL FFB400CA FREE RIDE SERIES Meinl FFB400CA FREE RIDE SERIES

Amplificatori per strumenti musicali
220,00 €
CUCINA MODERNA IN LEGNO MILANO
DI MARZIO EVOLUTION BRIDGE F-SPACED DP159FBK

DI MARZIO EVOLUTION BRIDGE F-SPACED DP159FBK

Amplificatori per strumenti musicali
89,00 €
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

Promo Freni anteriori

Promo Freni anteriori

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
bombole di anidride carbonica palermo e provincia

bombole di anidride carbonica palermo e provincia

Depurazione e trattamento delle acque - impianti ed apparecchi
proposto da H2O
CARGLASS PRIZZI

CARGLASS PRIZZI

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
Centro vetri auto Agrigento - SOSTITUZIONE E RIPARAZIONE VETRI AUTO AGRIGENTO E PROVINCIA
Vaso corto Globo Lei

Aziende consigliate