Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

In Egitto le prime elezioni del dopo Mubarak

Iniziate stamane le operazioni di voto per la Camera dei deputati in un clima di grande tensione

Contenuti Sponsorizzati
Tavoli rotondi in pietra lavica dell'Etna
Lampada Led Goccia E27 18w Luce Natura 1700 Lumen Century
Affumicatore

Affumicatore

25,00 €
Logistica

In un clima di grande tensione in Egitto si sono aperti i seggi per le prime elezioni del dopo Mubarak. Mentre proseguono le proteste contro il potere dei militari e gli scontri nel centro del Cairo, poche ore prima dell'avvio delle operazioni di voto sabotatori hanno fatto esplodere il gasdotto del Sinai settentrionale che rifornisce Israele e Giordania. Un fatto grave, soprattutto se si considera che lo stesso impianto era stato attaccato il 25 novembre e che quello di questa notte è il nono sabotaggio dall'inizio dell'anno.

Dieci mesi dopo la caduta del presidente Hosni Mubarak, circa 45 milioni di egiziani sono chiamati alle urne per rinnovare il Parlamento. Una consultazione che vede come grandi favoriti i Fratelli musulmani. I seggi si sono aperti alle 8 ora locale (le 7 in Italia). Il complesso sistema elettorale prevede una suddivisione del Paese in tre regioni che votano una dopo l'altra. Lo scrutinio di oggi riguarda Il Cairo, Alessandria e altri sette governatorati tra i quali Luxor. Questo significa che il voto per l'Assemblea del popolo (la Camera dei deputati) si concluderà l'11 gennaio. In seguito, dal 29 gennaio all'11 marzo, si svolgerà l'elezione della Shura (Camera alta consultiva).
Il precedente Parlamento era stato sciolto durante la rivolta popolare del febbraio scorso che aveva portato alla caduta di Mubarak. I 508 nuovi deputati dovranno nominare una commissione incaricata di redigere una nuova Costituzione, una tappa decisiva nella delicata transizione dell'Egitto verso la democrazia promessa dopo la rivolta popolare. L'esercito, che ha assunto la guida del Paese dopo l'uscita di scena di Mubarak, si è impegnato a restituire il potere ai civili dopo le elezioni presidenziali, in programma nel giugno del 2012.
I Fratelli musulmani, la forza politica più strutturata, a lungo tempo considerata illegale, hanno formato il partito Libertà e giustizia e contano di uscire dalle urne vincitori. A fronteggiarli ci sono decine di partiti salafiti (fondamentalisti musulmani), liberali o di sinistra, la maggior parte di recente formazione e mal organizzati. Numerosi politici dell'ex partito di Mubarak, oggi interdetto, si sono candidati come indipendenti o sotto nuove bandiere.
La campagna elettorale è stata oscurata dalla durissima contestazione popolare contro il potere militare che nelle ultime settimane ha provocato 42 morti e 3.000 feriti negli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine. Come accadde con il movimento che rovesciò Mubarak, Piazza Tahrir, al Cairo, è occupata da manifestanti che chiedono le dimissioni del maresciallo Hussein Tantawi, capo del Consiglio supremo delle forze armate e primo dirigente del paese. La crisi ha provocato le dimissioni del primo ministro Essam Sharaf, e il suo successore designato dall'esercito, Kamal El-Ganzouri, non ha ancora formato il nuovo esecutivo.

Rilasciati i tre italiani fermati in Egitto - Rilasciati i tre cittadini italiani fermati al Cairo. Secondo la procura egiziana, infatti, non ci sono prove sufficienti che confermino il sospetto che i tre insieme ad una ragazza palestinese abbiano dato fuoco a un palmeto, così come dichiarava la sicurezza del Cairo, di fronte a un hotel nella capitale egiziana. Accuse, peraltro, che l'Ambasciata italiana al Cairo l'altro ieri non ha confermato. La procura è giunta a questa decisione perché "la polizia non è stata in grado di identificare con precisione il responsabile dell'incidente", ha riferito l'agenzia di stampa egiziana 'Mena'.

[Informazioni tratte da Repubblica.it, Adnkronos/Aki]

28 novembre 2011
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Tavoli rotondi in pietra lavica dell'Etna
Lampada Led Goccia E27 18w Luce Natura 1700 Lumen Century
Affumicatore

Affumicatore

25,00 €
Logistica
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Noleggio Breve Termine KYMKO PEOPLE 200GT
Lavabo da appoggio

Lavabo da appoggio

Offerta valida dal 01/01/2021 al 31/12/2021
OFFERTA CASCO J-R HANS OMP
FINANZIAMENTI  A  FONDO  PERDUTO  2021
OFFERTA OLIO BARDAHL XTR C60 RACING 39.67 ( 10W60 - 20W60)

OFFERTA OLIO BARDAHL XTR C60 RACING 39.67 ( 10W60 - 20W60)

Offerta valida dal 01/10/2021 AL 31/12/2021

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE