Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

In Italia oltre due milioni di famiglie non possono permettersi una casa, eppure...

... nel secondo trimestre 2014 i mutui erogati alle famiglie italiane sono tornati a crescere

Contenuti Sponsorizzati
Segnaletica stradale
Fioriera Nensy M.C.G. ART. 023
Dieta per atleti di Pallanuoto
Dieta per contrastare la Sarcopenia

In Italia sono due milioni e 300 mila le famiglie che in questo momento non possono permettersi una casa. Un problema sia economico che sociale che si riflette in maniera negativa anche sui livelli di istruzione e di salute del Paese pesando anche sulla crescita complessiva.
La cifra è il risultato di uno studio della società di consulenza McKinsey che, attraverso il suo istituto di ricerca MK Global Institute, ha elaborato alcune proposte "di mercato" per affrontare il problema.

Alla base della ricerca c’è il calcolo di un gap di accessibilità alla casa, ovvero quanto salario in più servirebbe a una famiglia media per comprare l’abitazione senza dovere impegnare più del classico 30 per cento del reddito stesso. Il risultato è che, in Italia, oltre due milioni di famiglie in difficoltà avrebbero bisogno di 7,1 miliardi in euro in più ogni anno. Il gap maggiore si registra nell’area metropolitana di Milano: quattro miliardi di euro. Seguono Roma, tre miliardi; Firenze, un miliardo; Torino, 500 milioni; Napoli, 300 milioni e Venezia, 200 milioni.
Per ridurre questo gap di accessibilità alla casa, la società propone quattro possibili soluzioni. Occorre intanto ridurre i tempi e i costi della burocrazia per ottenere i permessi; modernizzare il settore delle costruzioni; migliorare la gestione delle case costruite e quindi introdurre innovazioni sin dalla progettazione, ad esempio nella sostenibilità energetica;  vanno abbassati poi i costi di finanziamento per l’acquisto della casa e renderli disponibili anche a chi ha redditi bassi.

Nonostante l’analisi del MK Global Institute, secondo uno studio di Tecnocasa, nel secondo trimestre 2014 i mutui erogati alle famiglie italiane sono tornati a crescere. Si parla di finanziamenti per 6.279,8 milioni di euro concessi per l'acquisto dell'abitazione. Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente c’è un aumento dell’8%, per un controvalore di 467,3 milioni di euro.

La Sicilia è la nona regione in Italia per totale di finanziamenti concessi: nel secondo trimestre 2014 la cifra totale è di 278,4 milioni di euro. Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente si registra una variazione delle erogazioni nell’Isola pari a +20,4%, per un controvalore di +47,1 milioni di euro. Guardando all'andamento delle erogazioni sui 12 mesi, e analizzando quindi i volumi da luglio 2013 a giugno 2014, la Sicilia mostra un aumento delle erogazioni pari al 4,7%, per un controvalore di +42,5 mln di euro. Sono dunque stati erogati in questi ultimi dodici mesi 950 milioni di euro, ossia il 4,34% del totale erogato in Italia.

Nel dettaglio, nel secondo trimestre 2014 la provincia di Agrigento ha erogato undici milioni di euro per mutui casa, facendo registrare una variazione rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno pari a +20,6%. A Caltanissetta sono stati erogati 10,6 milioni di euro: rispetto all’anno precedente il 27,8% in più. A Catania concessi mutui per un totale di 68,7 milioni: la variazione sul trimestre è pari a +6,2%. In provincia di Enna i volumi erogati sono stati 3,5 milioni, con un calo del 7,9%. In provincia di Messina concessi prestiti per la casa pari a 33,1 milioni di euro (+3,2% rispetto al trimestre dell’anno precedente). Palermo ha erogato mutui per 90,4 milioni di euro, +30,9% rispetto al trimestre del 2013. Ragusa ha concesso 18,1 milioni, facendo registrare una variazione sul trimestre pari a +60,3%. A Siracusa sono stati erogati 26,2 milioni di euro, con un + 57,6% di variazione sul trimestre dell’anno precedente. La provincia di Trapani infine ha erogato volumi per 16,8 milioni di euro, facendo registrare una variazione pari a +3,2%.
L’importo medio dei mutui concessi nel secondo trimestre 2014 in Sicilia è pari a 98.500 euro, in aumento rispetto a quanto rilevato durante lo stesso trimestre dell'anno precedente, quando il ticket medio ammontava a 93.800 euro. C’è da rilevare comunque che un mutuatario siciliano ottiene in media il 9% in meno di quanto riceve una persona che chiede un mutuo nelle altre regioni d’Italia.

24 ottobre 2014
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Segnaletica stradale
Fioriera Nensy M.C.G. ART. 023
Dieta per atleti di Pallanuoto
Dieta per contrastare la Sarcopenia
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

CONCIME GRAN TOP N PER PRATO OFFERTA

CONCIME GRAN TOP N PER PRATO OFFERTA

07/06/2021 AL 30/07/2021
COLLEZIONI DI LAVELLI LEVIGATI DI VARIE MISURE SCONTO DEL 5%

COLLEZIONI DI LAVELLI LEVIGATI DI VARIE MISURE SCONTO DEL 5%

Offerta valida dal 04/02/2021 al 03/08/2021
PANCHINA LINEARE MODERNA

PANCHINA LINEARE MODERNA

Offerta valida dal 04/02/2021 al 03/08/2021
Cambia le porte e le paghi la metà

Cambia le porte e le paghi la metà

Offerta valida fino al 31/07/2021
Lavabo spot da appoggio

Lavabo spot da appoggio

Offerta valida dal 01/01/2021 al 31/12/2021

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE