In Sicilia si allarga sempre di più il fronte #PlasticFree...

In Sicilia si allarga sempre di più il fronte #PlasticFree...

Palermo e San Vito Lo Capo pronte a dire addio alle stoviglie e ai bicchieri di plastica

Contenuti Sponsorizzati
Biscottiera con coperchio in ceramica decorata  Egan LE CASETTE
cerone 150t big la rosa l'arte della cera 150t big
Vaso vetro   oliva H 60

In Sicilia il fronte #PlasticFree si allarga sempre di più. Avevamo già raccontato di come l’Isola - seppur con tanti (troppi) comuni ancora indietro con la raccolta differenziata - sia diventata la Regione italiana con il maggior numero di cittadine aderenti alla messa al bando di stoviglie usa e getta (LEGGI), e oggi siamo qui a raccontarvi che sono pronti a dire addio alla plastica San Vito Lo Capo e nientepopodimeno che Palermo, il Capoluogo di Sicilia.

#PlasticFree

Infatti, il prossimo Festino di Santa Rosalia sarà "plastic free": cioè niente più sacchetti, piatti, bicchieri, posate, bastoncini e cannucce di plastica nelle manifestazioni pubbliche.
Dal 15 febbraio, a Palermo, un'ordinanza del sindaco Leoluca Orlando vieta ai commercianti, ai privati, alle associazioni e agli enti di distribuire agli espositori o agli utenti sacchetti e stoviglie nei concerti, nelle sagre, nei mercatini e in generale in tutti gli eventi pubblici.

Dal 15 febbraio, a Palermo, un'ordinanza del sindaco Leoluca Orlando vieta ai commercianti, ai privati, alle associazioni e agli enti di distribuire agli espositori o agli utenti sacchetti e stoviglie nei concerti, nelle sagre, nei mercatini e in generale in tutti gli eventi pubblici.

Gli esercenti e gli ambulanti che trasgrediscono rischiano da 50 a 500 euro di multa dalla polizia municipale. Un provvedimento, che secondo il Comune, è "la prima iniziativa di un piano progressivo e generalizzato per eliminare l'uso dei sacchetti della spesa e delle stoviglie non biodegradabili per i residenti e i turisti", che sarà attuato coinvolgendo le associazioni di categoria e quelle ambientaliste.

A San Vito Lo Capo il divieto scatterà a partire dal 1 maggio 2019

A San Vito Lo Capo il divieto scatterà a partire dal 1 maggio 2019. Anche in questo caso a stabilirlo è un'ordinanza sindacale. "Obiettivo - si legge nel testo dell'ordinanza - promuovere e  soddisfare i necessari criteri di riciclo, sulla base della riduzione della produzione dei rifiuti e delle conseguenti emissioni inquinanti con notevoli rischi ambientali".

Liberarsi dall'eccesso di plastica è un atto di civiltà e di amore per l'ambiente e per se stessi...

"Si tratta di un atto di civiltà e di amore per l'ambiente - ha sottolineato il sindaco Giuseppe Peraino - da amministratore di un territorio fortemente orientato verso un turismo ecosostenibile, ho sentito il dovere etico di salvaguardare ciò che la natura ci ha donato tutelando, allo stesso, la salute pubblica. Ho ritenuto, pertanto, necessario ed inderogabile anticipare l'entrata in vigore della direttiva europea, previsto dal 2021".

- Palermo è il posto più stupendo del mondo (Guidasicilia)

- A San Vito Lo Capo, tra le migliori spiagge d'Italia (Guidasicilia)

4 febbraio 2019
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Biscottiera con coperchio in ceramica decorata  Egan LE CASETTE
cerone 150t big la rosa l'arte della cera 150t big
Vaso vetro   oliva H 60
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate