Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
In Sicilia vaccinazioni straordinarie con AstraZeneca

In Sicilia vaccinazioni straordinarie con AstraZeneca

Venerdì, sabato e domenica i cittadini tra i 60 e i 79 anni potranno vaccinarsi senza prenotazioni

Contenuti Sponsorizzati
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

"Se vogliamo lasciarci alle spalle prima possibile la pandemia dobbiamo premere ancora di più l'acceleratore sulle vaccinazioni, usando tutti gli strumenti disponibili, quindi tutti i vaccini che abbiamo". Lo dichiara Renato Costa, commissario straordinario all'emergenza sanitaria nella Città metropolitana di Palermo, dopo il lancio del weekend di vaccinazioni straordinarie con AstraZeneca.

Venerdì, sabato e domenica, dalle 8 alle 22, sarà possibile vaccinarsi senza prenotazione con AstraZeneca, il vaccino del quale al momento c'è il maggior numero di dosi disponibili. Potranno farlo i cittadini tra i 60 e i 79 anni.

Il commissario straordinario all'emergenza sanitaria nella Città metropolitana di Palermo, Renato Costa, nell'hub vaccinale della Fiera Mediterranea

"Il siero di AstraZeneca è stato travolto dagli allarmi per i casi di trombosi - continua Costa -. Va sottolineato, però, che si tratta di effetti estremamente rari di questo vaccino. Inoltre, ogni persona che vorrà vaccinarsi all'open day sarà comunque sottoposta a un'attenta valutazione medica prima dell'immunizzazione, in modo da capire se ci controindicazioni in base a particolari problemi di salute".

"L'Agenzia europea del farmaco ha individuato e analizzato 86 casi di trombosi su 25 milioni di vaccinati con AstraZeneca - conclude il commissario Costa -. Episodi rarissimi, che portano ancora a ritenere che i benefici del vaccino superino abbondantemente i pericoli, considerando quanto è invece più alto il rischio di contrarre il virus, espandere i contagi sul territorio e, di conseguenza, anche i casi gravi di infezione. Non possiamo permettercelo, visto il livello di pressione sulle strutture sanitarie. È il momento di avere fiducia e fare ancora di più. L'unione, stavolta più che mai, può fare davvero la forza".

13 aprile 2021
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE