Kals'Art Winter

Un Kals'Art invernale tra luci natalizi, splendori serpottiani e tanta cultura

Contenuti Sponsorizzati

- Il Serpotta e la Palermo barocca
- ''Tv Plaid''
- La riapertura della Palazzina Cinese
- Itinerario guidato attraverso le Natività dell Città

Dopo le positive esperienze del Natale serpottiano nel 2003 e di Palermo Kals'Art nel 2004, la Direzione Artistica si propone adesso di lanciare un'edizione invernale del Kals'Art, riproponendo gli elementi principali di queste manifestazioni integrati con iniziative nuove realizzate appositamente per la chiusura del 2004.

Il ''Bianco'' Natale del Serpotta.
Dopo essere stato dimenticato per secoli, Serpotta sta tornando a ricoprire il ruolo che merita nel tessuto culturale della Città di Palermo. I suoi stucchi, i suoi putti, le sue allegorie stanno diventando d’attualità tra i palermitani e non solo. Occorre però insistere nel lavoro di divulgazione della sua opera facendola diventare sempre più un simbolo del barocco palermitano, sfruttando la felice opportunità offerta dal colore bianco che la caratterizza e che ben s’intona al clima natalizio, anche agli occhi distratti del grande pubblico.

Una città disegnata da migliaia di minuscole luci.
La città di Palermo vanta una gloriosa tradizione di luminaristi che da sempre la distingue tra i grandi centri europei per il calore e lo splendore dei suoi decori di luce nei periodi di festa. L'anno scorso, sotto la spinta della Direzione Artistica, è stato introdotto un elemento nuovo: l'eleganza delle micro luci. In Via Libertà, Via Ruggero Settimo, Via Roma, Piazza Politeama e lungo le arterie del centro culturale e commerciale della Città, sono state realizzate decorazioni luminose che alla tradizionale sontuosità hanno aggiunto un tocco di sobrietà e di eleganza.
Si è vista una città più lieve, più discreta, più gioiosa, valorizzata da migliaia di micro lampadine che disegnavano sullo sfondo della notte i contorni degli alberi, i margini delle strade e delle piazze.
Nel quartiere della Kalsa, la Direzione Artistica ha proposto un intervento che caratterizza in maniera originale e distintiva l'area del Winter Kals'Art. Sono stati affidati a 4 tra i più importanti designer italiani le strade principali del quartiere, in particolare: Italo Lupi per le luminarie di Via alloro, Mario Bellini via Santa Teresa e Via dello Spasimo, Denise Santachiara Via Torremuzza e Michele De Lucchi Via Castrofilippo.

Kals'Art Winter: Musica, Arte, Teatro  in un centro storico di Palermo invernale riscaldato dalla cultura
La prima edizione di Palermo Kals'Art ha rappresentato un successo che è andato ben al di là delle aspettative. La scommessa di racchiudere in una sola area tutte le attività dell'estate e fare diventare questa parte di Palermo simbolo e metafora di tutta la città, è stata vinta grazie alle straordinarie potenzialità della Kalsa, alla vivacità del pubblico palermitano che ha riscoperto un territorio nascosto, quasi dimenticato, e dell'impegno congiunto e appassionato di molteplici settori della Amministrazione Comunale. Adesso che si sono spenti i riflettori di Sant'Erasmo, di Palazzo Bonagia, dello Spasimo, di Piazza Magione, è importante che la Kalsa non torni ad essere un quartiere dimenticato e degradato. Occorre che il progetto Kals'Art non rimanga un episodio isolato, ma diventi una manifestazione di grande intensità che si sviluppi lungo tutto l'arco dell'anno.

Nei paragrafi che seguono sono illustrati i capisaldi del progetto Natale 2004.

IL SERPOTTA E LA PALERMO BAROCCA
La conoscenza del Serpotta e degli oratori in cui sono custodite le sue opere resta un tema centrale del Natale 2004, sviluppando al tempo stesso la conoscenza e l'amore per la città che viveva gli splendori e le contraddizioni dell'epoca barocca. 
E' stato realizzato:
ArtBus
Una navetta personalizzata con decorazioni serpottiane collegherà chiese e oratori decorati dal maestro siciliano, l'ArtBus collegherà anche dimore storiche riaperte per l'occasione, chiese, palazzi e luoghi d'interesse artistico e culturale della Kalsa.
Occorre dare forte impulso all’iniziativa, concertando e potenziando le azioni di comunicazione , tra cui la personalizzazione dell'ArtBus, la realizzazione di una campagna pubblicitaria radiofonica, la distribuzione mirata di un leaflet informativo, l'attività dell’ufficio stampa.
Vita del Serpotta.
Lo spettacolo teatrale interpretato da un artista palermitano ha rappresentato un modo nuovo e originale non solo per conoscere l'uomo Serpotta e visitare l'Oratorio di San Lorenzo, ma anche per entrare in contatto con lo spirito della Palermo barocca. Si ripete quest'anno l'iniziativa, dando un risalto ancora maggiore allo spettacolo, sia in termini di allestimento sia di comunicazione.
Palermo al tempo del Serpotta.
Un nuovo ciclo di drammatizzazioni si affiancheranno allo spettacolo ''Vita del Serpotta'', ricostruendo lo scenario urbano e sociale che faceva da sfondo alla sua figura di uomo oltre che di artista.
Lo spettacolo si articola in tre momenti fondamentali: LA CASA - LA CHIESA - LA PIAZZA
Ciascuno di questi temi darà vita a uno spettacolo autonomo della durata di circa un'ora, allestito all'interno di Palazzo Sant'Elia, con otto attori in scena che raccontano la vita della città attraverso aneddoti tratti dai documenti dell'Archivio Storico, opportunamente rielaborati in chiave narrativa.
Tre spettacoli da seguire a rotazione, in luoghi e tempi diversi, per comporre un piccolo ciclo sulla vita a Palermo al tempo del Serpotta.
Lo spettacolo sarà intercalato da brevi esecuzioni musicali. La musica barocca sarà protagonista anche all'inizio e alla fine dello spettacolo.
Le sculture del Serpotta per le vie di Palermo.
Uno degli aspetti potenzialmente più interessanti degli arredi urbani dello scorso anno era costituito dalle sculture del Serpotta che si staccavano idealmente dai muri delle chiese e degli oratori e si tuffavano nella Palermo del Duemila, prendendo vita in mezzo alla gente.
Si è trattato di un progetto riuscito solo in parte. Quest'anno, la Direzione Artistica intende riproporre lo stesso tema, facendo però tesoro delle esperienze negative precedenti e adottando nuove soluzioni che nel frattempo sono state individuate e sperimentate.
La Natività del Serpotta: la scultura realizzata lo scorso anno che riproduceva in grandi dimensioni la celebre natività del Serpotta era di eccellente fattura ed è stata molto ammirata e apprezzata. Quest'anno, la Direzione Artistica intende recuperarla e trasferirla da Piazza Politeama alla Chiesa San Mattia ai Crociferi.
Decorazioni ''Serpottiane'': tali decorazioni che si ispirano alle opere del grande scultore, saranno poste nel centro della Città, in Via Ruggero Settimo ed in alcune vie adiacenti, Via Maqueda e Via Vittorio Emanuele, P.zza Vigliena.

''TV PLAID''
Lo spazio ristrutturato di Palazzo Bonagia, sede della rassegna di teatro all'interno del Kals'Art, continuerà a vivere anche nella stagione invernale ospitando una nuova e originale manifestazione:
1 - ''Tv Plaid'' a Palazzo Bonagia.
Sfruttando l'occasione del cinquantennale della Rai, la Direzione Artistica intende organizzare una speciale rassegna delle grandi commedie trasmesse dalla tv: i migliori testi, i migliori attori, le migliori rappresentazioni apparse sul piccolo schermo, da Totò a Eduardo, da Govi a Campanile, privilegiando i titoli legati al Natale (''Natale in casa Cupiello'' su tutti).
Al pubblico verrà offerta una coperta (il plaid del titolo), una bevanda calda e generi di conforto per fronteggiare il freddo e gli ''spifferi'' di Palazzo Bonagia.
Un'iniziativa di richiamo e di grande valore simbolico, che sottolinea la volontà di restituire a Palermo i luoghi del suo territorio, tutti i giorni dell'anno, in ogni stagione e con ogni temperatura.

LA RIAPERTURA DELLA PALAZZINA CINESE
La Palazzina Cinese è una una deliziosa residenza che risale alla fine del '700. Circondata dal verde del parco della Favorita fonde in maniera armonica gusto neoclassico e stilemi architettonici orientali.
Splendidamente arredata e decorata, fu la dimora preferita di Ferdinando III e Maria Carolina.
In occasione del Natale 2004, la Direzione Artistica intende promuovere la riapertura della palazzina, inserendone la visita anche nel circuito dell'ArtBus.

ITINERARIO GUIDATO ATTRAVERSO LE NATIVITA' DELLA CITTA'
In collaborazione con al curia è previsto un percorso musicale attraverso dodici chiese della Città che custodiscono una natività. Ciascun concerto sarà preceduto da una introduzione di Gaetano Basile, che racconterà le vicende lagate alla chiesa ed al dipinto. Un modo per conoscere meglio e da un altro punto di vista la nostra città.
Concerti e Kalsart musica
La sezione musica di Kalsart presenta in questo appuntamento di fine anno alcuni elementi che in continuità con la programmazione del kalsart 2004, anticipano alcuni temi della prossima estate. Dicembre sarà scandito da tre appuntamenti in altrettante splendide chiese ed oratori che per l'occasione diventeranno inusuali e suggestive sedi di spettacolo. Un filo rosso collega tra loro le chiese scelte tra le docici che custodiscono una natività, ed i concerti, tre modi diversi di fare musica al femminile. Ancora una volta una ricerca attenta di luoghi e di artisti, per scoprire angoli straordinari di Palermo ed eccellenti sonorità del panorama internazionale. La rassegna, dedicata alle voci femminili, anticipa uno dei temi principali della prossima estate, che vedrà in confronto alcune tra le più interessanti voci “calde”, provenienti dai sud del mondo e alcune tra le più significative voci del nord europa. La rassegna prende il nome di Maree d’inverno e va visto pertanto come una ideale linea di collegamento tra il progetto musicale del 2004 e la proposta del 2005.
I restanti appuntamenti di Kalsart winter vedono alcuni tra i più importanti artisti cittadini alternarsi con le proposte di gruppi e musicisti più giovani. La proposta musicale va dalla musica popolare alla musica classica, dal jazz al gospell; un percorso che si snoda attraverso la proposta delle classiche musiche di natale e di fine anno, ed una attività di ricerca musicale che scava sia nella tradizione regionale che in quella di paesi a noi vicini.

9 dicembre 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Carglass Canicattì
Carglass Santa Elisabetta
Sostituzione parabrezza Agrigento: un lavoro solo per esperti!
Vaso corto filo parete New Day

Vaso corto filo parete New Day

OFFERTA VALIDA FINO AL 28/02/19
TURONE PELLICOLE PER AUTO AGRIGENTO - PELLICOLE CARROZZERIA AUTO AGRIGENTO

Aziende consigliate