Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'imperatore Crocetta se ne infischia...

Il patto coi petrolieri e la rabbia di chi ha firmato le mozioni anti-trivelle passate all'Ars

Contenuti Sponsorizzati
Atelier ARK sede di GRAMMICHELE
Prove speciali su calcestruzzo indurito
Timer da cucina in plastica  Guzzini LOVE
IBANEZ JEMJR SP PK STEVE VAI SIGNATURE
6 paia Slip vita bassa JADEA 7000

"Sulle trivellazioni Crocetta dice che proseguirà sulla sua strada? E' la dimostrazione di come se ne infischia del Parlamento, tanto vale chiuderlo".
E' durissimo e altamente provocatorio il commento dei deputati del Movimento 5 Stelle sulle dichiarazioni rilasciate dal presidente della Regione Crocetta all'indomani dell'approvazione all'Ars delle mozioni stoppa-trivelle, targate Movimento 5 Stelle (prime firmatarie Valentina Palmeri e Angela Foti).
I deputati grillini contestano l'accordo siglato con le compagnie petrolifere, di cui ha scritto ieri Antonio Fraschilla su Repubblica (LEGGI). L'intesa, secondo quanto riportato, prevede che la Sicilia non aumenti le royalty sulle estrazioni e che, se il Parlamento varerà una legge in senso contrario, l'Eni potrà avere le mani libere e non rispettare la salvaguardia occupazionali.

"Crocetta - afferma Giancarlo Cancelleri - è come un imperatore che pretende di fare quello che vuole, a dispetto del Parlamento e dalla volontà popolare che questo rappresenta. E' uno scandalo, non possiamo permetterlo. Ardizzone faccia qualcosa, intervenga a tutela di questa istituzione".
"La verità - afferma Giampiero Trizzino, presidente della commissione Ambiente - è che con l'azione del M5S si è scoperchiato il vaso di Pandora. Con una manovra siglata quasi in solitaria  (considerato che al 6 novembre, il giorno della firma, il Crocetta-ter giuridicamente nemmeno esisteva, mancando all'appello alcuni assessori come quello -guarda caso - all'Energia) il presidente della Regione ha regalato ai petrolieri il mare siciliano senza neanche chiedere il permesso al Parlamento, che, suo malgrado, pochi giorni dopo lo ha smentito con due mozioni votate anche dalla sua maggioranza. A questo si aggiunga che Crocetta dalla settimana prossima si troverà sul tavolo anche una richiesta di ricorso alla Corte costituzionale contro il famigerato articolo 38 dello Sbocca Italia, che riguarda proprio le trivellazioni. La richiesta nasce dal tavolo condotto in Commissione ambiente e sostenuto anche dal suo partito, il PD".

"Era ovvio che da un ex dipendente dell’Eni non ci si aspettasse proprio il pugno duro in materia di ambiente, ma un regalo così grande ai petrolieri dalle tasche dei siciliani è davvero troppo", ha detto l’eurodeputato siciliano dei 5 Stelle Ignazio Corrao. "Crocetta ed i lobbisti vadano a studiare, perché se proprio vogliono fare business, possono investire in energie pulite, laddove cioè la stessa Europa mette in campo risorse economiche molto importanti anche ai fini occupazionali. La questione ovviamente è già al vaglio degli uffici del parlamento europeo da parte del mio gruppo - conclude l’eurodeputato del Movimento 5 Stelle - ed in queste ore interrogheremo la Commissione".

Anche Sel va all'attacco con Erasmo Palazzotto: "Non è possibile che si stipuli un protocollo con Assomineraria, sezione petrolifera di Confindustria, e che a siglarlo sia insieme al Presidente anche Linda Vancheri che è rappresentante di Confindustria stessa nel Governo - dice il deputato vendoliano -. È questo il terribile conflitto di interessi da cui dobbiamo liberarci. Quali interessi si stanno tutelando? Quelli dei Siciliani o quelli delle speculazioni di un pezzo del mondo imprenditoriale? Questa vicenda non riguarda solo le trivellazioni, riguarda il sistema dei rifiuti, riguarda le politiche industriali e quelle ambientali, riguarda il senso stesso della democrazia in Sicilia, e lo dimostra la natura stessa dell'accordo".

Anche Nello Musumeci interviene sul tema: "Crocetta impugni immediatamente per incostituzionalità il decreto Sblocca-Italia e agisca affinché l'Eni si impegni a porre fine ad ogni ormai fallimentare attività di raffinazione, che ha prodotto migliaia di morti, patologie e devastazione ambientale. Chiediamo l'avvio di un programma strategico di bonifiche e di rigenerazione industriale per Gela, Milazzo e Augusta, che salvaguardi l'occupazione, l'ambiente e la salute dei siciliani". Il presidente dell'Antimafia regionale attacca: "Il governo getta così la maschera sulla vera natura dell'accordo con Eni - conclude Musumeci - verso cui evidentemente si era impegnato ad autorizzare le trivelle per ottenere la rigenerazione verde della raffineria di Gela, e dimostra che Crocetta e il Pd sono totalmente succubi dei petrolieri".
"Crocetta e il Pd - attacca Fabio Granata di Green Italia - sono totalmente succubi dei petrolieri: noi pretendiamo l'impugnativa costituzionale del decreto Sblocca Italia e un impegno dell'Eni per porre fine ad ogni oramai fallimentare attività di raffinazione e di avviare immediatamente un programma strategico di bonifiche e di rigenerazione industriale che riguardi oltre che Gela anche Milazzo e Augusta e che salvaguardi l'occupazione, l'ambiente e anche la vita e la salute dei siciliani".

- Raggiunto l'accordo per l'Eni di Gela, a quale prezzo? (Guidasicilia.it, 07/11/14)

- Crocetta ter: ed è subito débacle (Guidasicilia.it, 13/11/14)

15 novembre 2014
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Atelier ARK sede di GRAMMICHELE
Prove speciali su calcestruzzo indurito
Timer da cucina in plastica  Guzzini LOVE
IBANEZ JEMJR SP PK STEVE VAI SIGNATURE
6 paia Slip vita bassa JADEA 7000
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

VASO IN CEMENTO COLORE BIANCO PER ESTERNO.

VASO IN CEMENTO COLORE BIANCO PER ESTERNO.

Offerta valida dal 04/02/2021 al 03/08/2021
COLLARE HANS INCL.20° tessuto di carbonio. Peso: 530/650 g TG.M

COLLARE HANS INCL.20° tessuto di carbonio. Peso: 530/650 g TG.M

Offerta valida dal 01/04/2021 al 31/08/2021
STATUE VARIE DI MADONNA, GESU', PADRE PIO E SANTI IN GENERE TUTTE IN GESSO.
Acacia Resort -Campofelice di Roccella (Pa) - Offerta Giugno

Acacia Resort -Campofelice di Roccella (Pa) - Offerta Giugno

Offerta valida fino ad esaurimento posti

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE