Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'infanzia oltraggiata

Ieri, nel giorno della Befana, l'agenzia vaticana Fides ha diffuso i dati di un dossier dedicato al calvario dei nuovi piccoli schiavi

Contenuti Sponsorizzati
Telaino da nido con cera
Interpretazione Consecutiva
Pulsante Commutatore 1P 10A (Saliscendi) Vimar
Analisi Amianto in 24 ore
KORG VOLCA BEATS

KORG VOLCA BEATS

129,00 €
Nel giorno in cui cade la tradizionale ricorrenza dedicata all’infanzia, l’Epifania, l’Agenzia Vaticana Fides, ha voluto scuotere le coscienze diffondendo i dati di uno sconcertante dossier sulla vera e propria piaga dell'infanzia negata.
"Ogni anno nel mondo oltre un milione di bambini rimane vittima del traffico di esseri umani. Sono gli schiavi del 2000 e vengono sfruttati dall'industria del sesso, come manodopera a basso costo, come domestici. Ai più fortunati può toccare un'adozione, ma non mancano i casi di piccoli che spariscono misteriosamente e vengono uccisi per fornire organi da trapianto attraverso canali illegali".
I dati nel dossier sono agghiaccianti, come la segnalazione di un vero e proprio "listino prezzi", nel quale sono state indicate le richieste economiche per un neonato, piuttosto che per un fegato, in un turpe commercio che rappresenta un giro d'affari da 1,2 miliardi di dollari l'anno, e dove poche tra le sue piccole vittime sono in grado di denunciare ciò che viene loro fatto perché troppo piccoli e troppo indifesi, oppure costretti al silenzio dalla morte.

Eclatante il caso della Tailandia, dove dal 1993 al 1995 la prostituzione ha rappresentato dal 10 al 14 del prodotto interno lordo e si calcola che circa un terzo delle donne tailandesi coinvolte nel mercato della prostituzione siano minorenni.
Piccoli schiavi vittime di abusi di ogni genere. Persistente, per esempio, il fenomeno dei baby-lavoratori che, afferma il dossier, "sono numerosi anche nei Paesi a medio reddito (5 milioni nell'Est europeo e il dato è in crescita a causa della difficile situazione di transizione verso un'economia di stampo occidentale) e non mancano neppure in Europa", mentre "si segnalano sacche di lavoro nero minorile, in Portogallo, in Grecia e anche in Italia, dove l'ultimo rapporto Istat ne ha censiti 145.000, mentre la Cgil ne fa una stima tre volte maggiore".

Nonostante le condanne internazionali, non si è estirpato nemmeno il cancro dei bambini soldato: "più di 300.000 minori di 18 anni - denuncia Fides - sono impegnati nei conflitti che stanno insanguinando il mondo.
La maggioranza di loro ha tra i 15 e i 18 anni ma non mancano reclute di 10 anni e, in generale, si sta delineando una certa tendenza all'abbassamento dell'età. Ancora una volta l'Africa detiene il primo posto tra i continenti che vivono questo terribile problema: solo per citare un caso, nell'aprile scorso a Maputo, il governo ha parlato di 120.000 soldati con meno di 18 anni e soprattutto i missionari hanno reso noto l'uso dei minori in azioni di efferata violenza in Sierra Leone. Ma anche in Asia, America ed Europa non mancano situazioni di ingaggio e addestramento di piccoli soldati". Secondo l'agenzia vaticana, "negli ultimi 25 anni è stata documentata la presenza di bambini armati nei conflitti in 25 Paesi, anche se spesso la loro presenza viene ufficialmente ammessa solo con l'incarico di portatori al seguito dei soldati effettivi". 
 
Altri dati avvilenti sono quelli che informano che "In 25 paesi del mondo oltre il 15% dei bambini muore prima di raggiungere i 5 anni di età, malgrado le campagne di vaccinazione, la creazione di centri di cura e l'educazione sanitaria di base impartita alle madri".
Le cause principali di questa terribile "strage degli innocenti" sono: la diarrea, il morbillo, il tetano, la pertosse , la polmonite. Rimane alta anche la mortalità neonatale in molti paesi del Sud del mondo e ogni anno si calcola che siano circa 20 milioni i bambini che muoiono poco dopo la nascita per la denutrizione della madre durante la gravidanza.
Per non parlare dell'Aids, che soltanto nel 2000 è stato contratto da almeno 600.000 bambini al di sotto dei 14 anni hanno e che nel 2002 ha ucciso oltre 4,3 milioni di persone, di cui 500.000 bambini.

7 gennaio 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Telaino da nido con cera
Interpretazione Consecutiva
Pulsante Commutatore 1P 10A (Saliscendi) Vimar
Analisi Amianto in 24 ore
KORG VOLCA BEATS

KORG VOLCA BEATS

129,00 €
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

OFFERTA OLIO BARDAHL XTR C60 RACING 39.67 ( 10W60 - 20W60)

OFFERTA OLIO BARDAHL XTR C60 RACING 39.67 ( 10W60 - 20W60)

Offerta valida dal 01/10/2021 AL 31/12/2021
PREZZO OFFERTA € 17,50

PREZZO OFFERTA € 17,50

valida fino al 30/11/2021
Cambia le porte e le paghi la metà

Cambia le porte e le paghi la metà

Offerta valida fino al 31/07/2021
DISPOSITIVI DI PROTEZIONE COVID 19
Mobile bagno azzurra

Mobile bagno azzurra

valida fino al 30/11/2021

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE