La nuova olivicoltura italiana parte dalla Sicilia

La nuova olivicoltura italiana parte dalla Sicilia

A Gennaio la prima tappa della nuova edizione di GirOlio

Parte dalla Sicilia, con una serie di attività che si svilupperanno da gennaio, il progetto di promozione dell’olivicoltura italiana voluto dall’Associazione nazionale Città dell’Olio. Un vero e proprio programma pluriennale di valorizzazione che mira a coinvolgere i consumatori fin dalle scuole ma anche nelle piazze, con iniziative istituzionali e divulgative che vedranno il coinvolgimento di importanti opinion leader e chef italiani.
I primi elementi di questa importante e complessa azione sono stati illustrati nei giorni scorsi a Chiaramonte Gulfi all’interno della conferenza di presentazione che ha visto l’intervento anche del vice ministro alle Politiche Agricole e Forestali, Andrea Olivero, che ha ribadito l’importanza di puntare sulla qualità e l’identificazione: "L’oliva è frutto della terra ed è un prodotto che ha una fortissima valenza, anche identificativa, del territorio. Una biodiversità che va non solo salvaguardata e tutelata, come già stiamo cercando di fare attraverso i dettami del piano olivicolo nazionale, ma valorizzata opportunamente con chiarezza e determinazione in modo da rilanciarne opportunamente la produzione, offrendo il giusto sostegno alle aziende".

Un settore che ha bisogno di maggiore capacità produttiva, di una migliore organizzazione commerciale, di maggiore competitività delle imprese, in un sistema valoriale dove il territorio di origine, con il suo paesaggio, l’ambiente e lo stile di vita, caratterizzano il prodotto in maniera unica perché unico è dove viene prodotto. E le Dop, come ad esempio la Dop Monti Iblei che certifica la qualità dell’olio extravergine d’oliva prodotto nel Sud Est siciliano, sono le espressioni massime dove l’origine incontra il prodotto ma anche le capacità e la sapienza di tanti olivicoltori.

Il progetto di valorizzazione prevede il GirOlio, un itinerario che percorre l’Italia, con una tappa per ogni Regione, alla scoperta del patrimonio enogastronomico del nostro Paese. Tra show cooking, mercatini, premi per i migliori oliveti ma anche le tante attività del progetto Bimboil che coinvolge i giovani nelle scuole, il progetto di valorizzazione dell’olivicoltura consentirà di raggiungere l’obiettivo della "rinascita" culturale auspicata dall’associazione Città dell’Olio.

- www.cittadellolio.it

25 settembre 2017
Condividi:
Girasole in Vasetto
Bocciolo di rosa stabilizzata Ø 2 cm.  conf. 16 pezzi
barbatelle innestate vcr grillo
CABERNET FRANC

CABERNET FRANC

Piante da interno
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate