La Sicilia come paese cardine delle politiche nelle Regioni euromediterranee

Le Regioni mediterranee più compatte verso il ''Processo di Barcellona''

Contenuti Sponsorizzati
Spugna Eden Dry x 20  cm.25x10x7
YAMAHA CPX600 VINTAGE TINT
Natività Mini con 6 soggetti in sacchetto
Coni riso x 8  in abete  naturale
La dichiarazione finale della VI Conferenza euromediterranea dei ministri degli esteri approvata e diffusa tre giorni fa a Napoli al termine della riunione, trae spunto esplicitamente dalle conclusioni della Conferenza delle Regioni euromediterranee tenuta a Palermo nei giorni scorsi recitando testualmente: "I ministri, prendendo atto delle conclusioni della Conferenza delle Regioni euromediterranee tenuta a Palermo il 27-28 novembre, hanno sottolineato l'importanza della cooperazione tra le regioni Euro-Mediterranee come strumentale per fornire maggior ampiezza e sostanza al processo di Barcellona, così come nel portare il partenariato più vicino alle società civili rappresentate dalle Regioni."

Salvatore Cuffaro, che aveva portato il giorno prima a Napoli i risultati di Palermo, ha manifestato tutta la sua soddisfazione per aver condotto a termine una vasta e complessa iniziativa concertata fra le Regioni e la Presidenza italiana dell'Unione Europea e che ha visto la Sicilia capofila e organizzatrice della manifestazione finale di Palermo.
"Questo risultato - ha detto Cuffaro - giunge a poco più di un anno dalla riunione della I sessione comunitaria della Conferenza dei presidenti delle Regioni, tenuta anch'essa a Palermo e dopo un semestre di Presidenza delle Regioni mediterranee: è tuttora in corso un'efficace azione di riposizionamento delle Regioni al centro della politica comunitaria ed euro-mediterranea, e della Sicilia al centro del Mediterraneo ed alla testa delle Regioni nell'esercizio dei nuovi poteri attribuiti dalla Costituzione italiana e dal trattato costituzionale europeo".

Il riconoscimento di questo ruolo ed i risultati fin qui conseguiti consentono di candidare la Sicilia anche come sede di uno degli strumenti strategici indicati a Napoli per accelerare il "Processo di Barcellona", soprattutto la Banca di Sviluppo Euro-Mediterranea, per ospitare la quale, la Regione ha tutte le caratteristiche funzionali e le carte in regola.
A tal proposito, il presidente della Regione ha annunciato uno "studio di fattibilità" che la Regione predisporrà prima della decisione finale che è prevista per la fine del 2004.

6 dicembre 2003
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Spugna Eden Dry x 20  cm.25x10x7
YAMAHA CPX600 VINTAGE TINT
Natività Mini con 6 soggetti in sacchetto
Coni riso x 8  in abete  naturale
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

SOSTITUZIONE PARABREZZA PALMA DI MONTECHIARO
Showcooking

Showcooking

25/03/2017
Specchio contenitore wenghè

Specchio contenitore wenghè

OFFERTA VALIDA FINO AL 28/02/19
Carglass Gibellina
TURONE OSCURAMENTO VETRI RAFFADALI

TURONE OSCURAMENTO VETRI RAFFADALI

Offerta valida dal 24/08/2016 al 12/07/2017

Aziende consigliate