Le città di Siracusa e Stoccolma gemellate nel nome della Patrona Santa Lucia

Festa grande a Siracusa domenica, 13 dicembre, in nome di Santa Lucia, patrona della città, gemellata dal 1970 con Stoccolma, dove il culto di questa martire, morta nel 304 durante le persecuzioni cristiane di Diocleziano per aver rifiutato di sposare un pagano, è molto radicato.
"Si ripete ancora una volta il rito di Santa Lucia protettrice di Siracusa", ha affermato l'assessore regionale al Turismo, Nino Strano. "Un momento altamente significativo che accumuna la "sacralità" della stessa festa ad un simbolico legame quasi nordico, pagano, con le tradizioni vichinghe, scandinave. Una sorta quindi di fratellanza tra Stoccolma e Siracusa legate ormai indissolubilmente da uno scambio di bellezza e di cultura"."Proprio a Stoccolma - ha aggiunto Strano - abbiamo già partecipato all'incoronazione della "Lucia svedese" che si svolge alla presenza dell'ambasciatore italiano in Svezia che incorona, appunto, la reginetta scandinava. Quest'ultima, a sua volta, è presente a Siracusa nel giorno di Santa Lucia nell'ambito delle diverse manifestazioni musicali e letterarie che simboleggeranno il rito della patrona della splendida città aretusea. Santa Lucia, per i siracusani e non solo per loro – ha concluso Strano - rappresenta una protezione sacra e ancora una volta sia la Regione che il Comune sono stati vicini a questa esigenza".
Da molti secoli in Svezia il 13 dicembre è un giorno solenne, in cui cade il solstizio d'inverno che segna la fine della lunga notte: già i vichinghi festeggiavano il ritorno della luce dopo mesi di oscurità. Dal Medioevo, nella regione del Varmland, una fanciulla, vestita di bianco e col capo cinto da una corona di luci, svegliava i dormienti offrendo una coppa di malvasia in onore di Santa Lucia. Tuttavia, solo nel 1927 questa festività ha assunto carattere nazionale grazie ad un’iniziativa dell'ing. Willed e del quotidiano "Stockholms Dagbladet": il giornale svedese bandì un concorso per eleggere la "Lucia di Svezia", una giovane bella e di solidi principi morali, che avrebbe dovuto raccogliere doni da devolvere ai bisognosi. Il concorso ebbe un successo clamoroso, tanto che la figura della "Lucia" è diventata simbolo stesso della Svezia. Naturalmente l'attenzione maggiore è rivolta alla "Lucia Nazionale", vincitrice del concorso indetto dalla rivista "Arent Runt", che viene incoronata "Lucia di Svezia" nel corso di una fastosa cerimonia, che si tiene a Stoccolma. Nel nome di Lucia, più recentemente, è stato avviato anche un gemellaggio con la città di Erchie, in provincia di Brindisi, che, come Siracusa, ha come patrona santa Lucia, culto che risale a un evento leggendario. [Aise]

15 dicembre 2009
Condividi:
ALZAVETRO.ELETTRICO POSTERIORE SINISTRO MITSUBISHI LA POLITECNICA 80

ALZAVETRO.ELETTRICO POSTERIORE SINISTRO MITSUBISHI LA POLITECNICA 80

Componenti di finestrini per veicoli a motore
62,95 € 104,92 €
GALLIEN KRUEGER CX115 NUOVA SERIE

GALLIEN KRUEGER CX115 NUOVA SERIE

Amplificatori strumenti musicali
389,00 €
Scale in vetro
TRITTICI CLASSICI

TRITTICI CLASSICI

Set di mobili per camera da letto
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

CARGLASS LEONFORTE

CARGLASS LEONFORTE

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
VETROCAR VETROBUS VETROTIR AGRIGENTO ARAGONA DISPONIBILITA? DI CRISTALLI PER QUALSIASI VEICOLO!
TURONE OSCURAMENTO VETRI MILENA GELA NISCEMI AUDI A5 SPORTBACK

TURONE OSCURAMENTO VETRI MILENA GELA NISCEMI AUDI A5 SPORTBACK

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
Carglass Gela con officina mobile: servizio a domicilio gratuito.

Carglass Gela con officina mobile: servizio a domicilio gratuito.

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
CARGLASS RAFFADALI

CARGLASS RAFFADALI

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione

Aziende consigliate