Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Le Siciliane di A [recupero I giornata]

E' arrivato il gol... (Novara-Palermo 2-2). Un Grande Cuore (Parma-Catania 3-3)

Contenuti Sponsorizzati
MEDISOLE
Pianta grassa di Sempervivum Grandiflorum  in vaso - Sconti per Fioristi e Aziende
Bottiglia Champagne  H 10 dm. 3,5 - Sconti per Fioristi e Aziende
Guaina Termorestringente 2,5 mm *(prezzo al Mt)
Infiltrazione d'anca ecoguidata

La partita vista dal tifoso...
Buon calcio a tutti.
Ieri abbiamo recuperato la prima di campionato, non giocata per il famoso sciopero.
Il Palermo si è presentato con un nuovo allenatore, Mutti e con una squadra decimata da infortuni e squalifiche. Ne è venuta fuori una partita vibrante, non bella, ma avvincente, con il Novara che si giocava moltissimo e con un Palermo "nuovo", impegnato anch'esso a giocarsi molto.
E' uscito il primo, anzi i primi gol in trasferta con un autorete ed un capovaloro di Bertolo.
Siamo andati in vantaggio di 2 gol, ma l'uomo in meno (espulso Ilicic alla fine del primo tempo, mah??) e Budan e Munoz che non riuscivano più a correre, siamo stati rimontati dal cuore del Novara, anche se al 90' Bertolo (sempre lui) ha DIVORATO il gol del 2-3.
Ma va bene così.
Una parola per i cugini catanesi: BRAVISSIMI!
Rimontare 2 gol in trasferta e pareggiare 3-3 sul campo del Parma, è una grande impresa.
Ora ci fermiamo. Ci rivediamo l'8 gennaio con il Napoli al Barbera.
Con quale Palermo? Vedremo.
Buon Natale e buon Anno a tutti voi che mi seguite.
[A.G.]

NOVARA - PALERMO 2-2
NOVARA (5-3-2): Ujkani 7, Morganella 6, Paci 6.5, Ludi 6, Gemiti 6, Porcari 6, Radovanovic 6.5, Giorgi 6 (5' st Mazzarani 6.5), Rigoni 7, Rubino 5.5 (22' st Morimoto 5.5), Granoche 6 (13' st Meggiorini 5.5). (31 Fontana, 13 Labrin, 18 Marianini, 28 Garcia). All.: Tesser 6
PALERMO (4-3-2-1): Benussi 7, Munoz 6, Silvestre 6, Cetto 6 (37' pt Bacinovic 6), Balzaretti 6, Acquah 5.5 (1' st Aguirregaray 5.5), Migliaccio 6, Barreto 5.5, Alvarez 6 (22' st Bertolo 6.5), Ilicic 5, Budan 5 (12 Brichetto, 7 Della Rocca, 26 Lores, 30 Simon). All.: Mutti 6
Arbitro: Doveri di Roma 5.5
Reti: nel pt 20' aut. Ludi; nel st 29' Bertolo, 32' Mazzarani, 39' Rigoni.
Note: angoli 7-5 per il Palermo. Recupero: 2' e 3'. Espulso: Ilicic 43' pt. Ammoniti: Radovanovic, Acquah, Gemiti per gioco scorretto. Spettatori: circa 9 mila
-------------------------------------

Doveva essere la partita della svolta, quella che avrebbe dovuto portare il Novara a ridosso delle altre formazioni in lotta per la salvezza. E' arrivato solo un pareggio in rimonta, quando sembrava che la prima di Mutti sulla panchina del Palermo potesse risolversi con la prima vittoria in trasferta dei rosanero.
Il Novara deve recitare il mea culpa: ha fallito solo nel primo tempo tre clamorose occasioni da gol (in una di queste Granoche ha colpito il palo) e si segnato da solo (Ludi ha deviato nella propria porta un tiro senza pretese di Ilicic) il gol del vantaggio ospite. Il solito Novara, che mostra un grande cuore e ha una trama di gioco di tutto rispetto, ma non gli attori all'altezza per metterla in scena al meglio: troppi errori in avanti, troppa ingenuità dietro. Ora forse solo il mercato di riparazione potrà invertire una rotta che porta direttamente in serie B.
Il Palermo di Mutti, seguito a Novara da uno sparuto gruppo di tifosi che ha esposto l'emblematico striscione "2.000 km per dirvi vergogna", mostra di risentire delle scorie di questo scorcio di stagione e paga i numerosi infortunati. Mutti ha provato un 4-3-2-1 con Ilicic e Alvarez molto larghi sulle fasce), ma è arrivato a un passo dalla vittoria. Sono giunti i primi gol in trasferta, dove in nove gare aveva racimolato solo due punti. E per la prima metà del secondo tempo ha potuto giocare sul velluto, nonostante sia rimasto in dieci sul finire del primo tempo, quando l'arbitro Doveri ha espulso Ilicic per un fallo di reazione su Paci. Ma il Palermo ha la grossa colpa di non essere riuscito a vincere una partita dove conduceva 2-0 a 13 minuti dalla fine.
Nella ripresa il Novara ha attaccato a testa bassa, facendo ricorso al solito grande carattere, pur senza creare grossi patemi d'animo a Benussi e in una ripartenza Bertolo si è infilato tra Morganella e Porcari e non ha avuto difficoltà a superare Ujkani. Sembrava che fosse finita per gli azzurri, ma dopo soli tre minuti è arrivato il gol di Mazzarani che ha riaperto la partita. E dopo una miracolosa parata a terra di Benussi su colpo di testa di Paci, ecco la rete-capolavoro di Rigoni, a segno in mezza rovesciata dal limite. Ma le emozioni non sono finite, perchè all'ultimo minuto Bertolo si è trovato tutto solo davanti a Ujkani, ma ha fallito la mira.

PARMA - CATANIA 3-3
PARMA (4-4-1-1): Mirante 6, Zaccardo 6 (1' st Feltscher 5.5), Santacroce 4.5, Lucarelli 5.5, Gobbi 6, Biabiany 6.5, Jadid 6 (33' st Pereira sv), Galloppa 6, Modesto 6.5 (39' st Musacci sv), Giovinco 7, Floccari 6.5. (1 Pavarini, 80 Valiani, 22 Palladino, 99 Pell). All.: Colomba 5.5
CATANIA (3-5-2): Andujar 5.5, Bellusci 5, Legrottaglie 5.5, Marchese 5, Izco 5, Sciacca 5 (1' st Gomez 6.5), Lodi 6.5, Almiron 6.5, Capuano 5 (14' st Ricchiuti 6), Barrientos 6 (36' st Catellani 7), Maxi Lopez 6. (30 Campagnolo, 2 Potenza, 22 Alvarez, 18 Berghessio). All.: Montella 6.5
Arbitro: Massa di Imperia 6.
Reti: nel pt 5' Modesto, 21' Almiron, 23' Biabiany, 43' Floccari; nel st: 29' Lodi (rigore), 40' Catellani.
Note: angoli 6 a 3 per il Catania. Recupero: 0 e 3'. Ammoniti: Legrottaglie per comportamento non regolamentare, Lucarelli, Izco e Catellani per gioco scorretto. Spettatori: 10.814, di cui abbonati 9.620, per un incasso di euro 95.458.
--------------------------------------

Sarà un bel Natale per il Catania e i suoi tifosi. Il regalo per i colori rossazzurri arriva da Parma, dove Izco e soci strappano uno spettacolare 3-3 al termine di una partita ricca di emozioni. La squadra etnea piazza la rimonta nel finale risalendo dal 3-1 attraverso le caratteristiche che meglio caratterizzano il ciclo targato Montella: gioco, qualità, personalità.
Solo così il Catania riesce a raddrizzare una partita nata male e complicatasi sempre più sino all'intervallo, quando sembrava che l'effetto-derby, capace in passato di riservare brutte delusioni subito dopo i successi con il Palermo, stesse per colpire ancora.
Le scelte iniziali di Montella, stavolta, non pagano. Il ritorno al 3-5-2 con Capuano cursore mancino, Izco sulla corsia destra e Sciacca in mediana non è producente: Marchese nel terzetto difensivo è in difficoltà e gli esterni combinano poco. Proprio un errore di Izco in marcatura, consente a Modesto di staccare tutto solo in area andando a sbloccare il risultato dopo appena 5 minuti.
Almiron riesce a pareggiare i conti sugli sviluppi di un angolo girando in porta un pallone dopo un duello aereo vinto da Legrottaglie, ma a confermare che l'approccio alla gara non è dei migliori ecco, pochi istanti più tardi, l'errore in mediana di Lodi, che si fa soffiare palla da Giovinco, bravo a innescare in velocità Babiany, a sua volta lesto nel battere Andujar con una precisa conclusione all'incrocio.
Maxi Lopez e Barrientos cercano di darsi da fare in avanti, ma è il Parma a colpire di rimessa approfittando degli spazi concessi e degli sbandamenti difensivi: Giovinco viene lasciato libero di portare palla sulla trequarti sino al servizio in profondità per Floccari, autore di una pregevole conclusione incrociata che supera Andujar.
Montella capisce che bisogna invertire la rotta e nella ripresa, tenendo fede alle sue idee e al desiderio di costruire gioco, punta sulla qualità immettendo prima Gomez per Sciacca e poi Ricchiuti per Capuano. Il Catania dei piedi buoni cresce con i cambi, dà maggiore efficacia al prolungato possesso palla e dimezza le distanze con un rigore decretato per un'entrata in ritardo di Santacroce di Gomez e trasformato da Lodi.
Il tecnico catanese azzecca anche l'ultimo cambio buttando nella mischia Catellani per Barrientos: è proprio il nuovo entrato a silglare la rete del pareggio - la prima in A della sua carriera - con uno splendido tiro al volo su cross morbido di Lodi. Per il Parma è il secondo 3-3 di fila, per il Catania il modo migliore di concludere il 2011: ottavo posto in classifica e 22 punti, uno in più del Palermo.

Fonte: Lasiciliaweb Sport

- La classifica di serie A
(Uefa.it)

 

 

22 dicembre 2011
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
MEDISOLE
Pianta grassa di Sempervivum Grandiflorum  in vaso - Sconti per Fioristi e Aziende
Bottiglia Champagne  H 10 dm. 3,5 - Sconti per Fioristi e Aziende
Guaina Termorestringente 2,5 mm *(prezzo al Mt)
Infiltrazione d'anca ecoguidata
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Lavabo da appoggio

Lavabo da appoggio

Offerta valida dal 01/01/2021 al 31/12/2021
MARMI E LAPIDI
FINANZIAMENTI  A  FONDO  PERDUTO  2021
I nostri primi Quarant'anni!!!
Promo 2° Occhiale

Promo 2° Occhiale

sempre attiva

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE