Nei musei siciliani i ticket online non decollano…

Nei musei siciliani i ticket online non decollano…

L’allarme dei sindacati: "Il personale regionale dei beni culturali è costretto ad operare in situazioni irreali"

Contenuti Sponsorizzati
Tour scuola primavera 2018
Spiagge pubbliche
Stencil adesivo murale cuore amore
Opera dei Pupi Gaspare Canino
Percorso Sensoriale

Nelle grandi città turistiche di tutto il mondo i ticket d'ingresso delle principali attrazioni sono acquistabili online, con notevole risparmio di tempo da parte dei turisti e garantendo anche più sicurezza per chi è addetto alla vendita che non deve fare i conti con possibili rapine. In Sicilia questo avviene di rado, così come è carente la sicurezza dei siti.

A lanciare l'allarme è Michele D'Amico, responsabile regionale del Cobas-Codir per le politiche dei beni culturali e Simone Romano, coordinatore regionale del Cu.Pa.S (Custodi del Patrimonio Culturale Siciliano) movimento che aderisce al Cobas-Codir.

Parcheggio all'ingresso della Valle dei Templi

Entrambi, si legge su gds.it, denunciano "l'irreale situazione in cui il personale regionale dei beni culturali con particolare riferimento alla fruizione, tutela e vigilanza, in molte realtà, è costretto a operare. Purtroppo condizioni note anche ai malavitosi che già in passato hanno saccheggiato gli incassi, talvolta settimanali, che giacciono in luoghi anche privi di cassaforte".

Villa romana del Casale a Piazza Armerina

"Abbiamo anche rivendicato - sottolineano i sindacalisti del Cobas Codir - il potenziamento degli organici di ciascun sito culturale ormai al di sotto dei minimi consentiti dalla normativa vigente. Abbiamo chiesto altresì di dotare i siti di tecnologie atte a rafforzare il sistema di sicurezza, mettendo in primo piano soprattutto la salvaguardia dei lavoratori e l'eliminazione della liquidità del denaro, proveniente dall'acquisto dei ticket di ingresso".

Ingresso al Parco Archeologico di Selinunte

I sindacati chiedono dunque al presidente della Regione, Nello Musumeci, che ha l'interim ai Beni Culturali, "di farsi promotore, nei confronti dell'assessore della Funzione Pubblica, per sbloccare i pagamenti arretrati taluni risalenti persino al 2017, della programmazione di un processo che tenda ad ammodernare i sistemi di sicurezza dei siti culturali siciliani e di avviare una iniziativa di legge per permettere l'acquisto online dei ticket di ingresso che, oltre a scoraggiare i malavitosi, rappresenterebbe un segnale di modernizzazione, un ulteriore mezzo di diffusione e pubblicizzazione delle meraviglie culturali siciliane". [Fonte: Travelnostop Sicilia]

30 aprile 2019
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Tour scuola primavera 2018
Spiagge pubbliche
Stencil adesivo murale cuore amore
Opera dei Pupi Gaspare Canino
Percorso Sensoriale
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Un'estate esclusiva

Un'estate esclusiva

luglio 2018
COUNTRY FEST 2018

Aziende consigliate