Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

No alla revoca della mobilità in deroga

Secondo le stime della Cgil la misura coinvolgerebbe oltre 5.000 lavoratori

Contenuti Sponsorizzati
Ditali / Conf. da 500 gr. / Camadial Sicilia
Scorrikit
Angeli  in vetro x 6 con filo oro - Sconti per Fioristi e Aziende
CONSULENTE INFORTUNISTICA STRADALE TURONE   CANICATTI'
ARCO LUMINOSO CHARLESTON 3D Luminarie Matrimonio

La Cgil Sicilia ha chiesto all'assessore regionale al Lavoro, Bruno Caruso, di sospendere i provvedimenti di revoca della mobilità in deroga avviati in applicazione di una nota ministeriale di fine novembre che fornisce l'interpretazione del decreto legge di agosto sugli ammortizzatori sociali in deroga. Secondo le stime della Cgil la misura coinvolgerebbe oltre 5.000 lavoratori.
Il sindacato rende noto che "anche sul piano nazionale la Cgil è alla ricerca di una soluzione e incontrerà il direttore generale del settore presso il ministero del lavoro".

"La Sicilia - sostengono Michele Pagliaro, segretario regionale della Cgil, e Monica Genovese, componente della segreteria - non può permettersi che una platea così ampia di lavoratori resti senza ammortizzatori sociali e del problema deve farsi carico anche il governo regionale al quale abbiamo già sollecitato un incontro".
La nota del ministero dispone la revoca della mobilità in deroga a tutti quei lavoratori che a partire dal 3 agosto l'abbiano ottenuta pur avendo fruito in precedenza della mobilità ordinaria, dell'indennità di disoccupazione Aspi e mini Aspi o dell'indennità di disoccupazione agricola con requisiti ordinari o ridotti. La legge di agosto, infatti, esclude dal beneficio a partire da quella data i soggetti in queste condizioni.

"Siamo di fronte - affermano Pagliaro e Genovese - all'ennesima scelta politica sbagliata, che ci dimostra in concreto come i diritti le tutele piuttosto che estendersi si riducano e come a pagare siano ancora una volta i più deboli. Ecco perché quello degli ammortizzatori sociali in deroga sarà uno dei temi forti al centro dello sciopero generale di venerdì 12". "Ma dell'argomento deve anche occuparsi il governo regionale - concludono i due sindacalisti - considerando anche che l'accordo quadro vigente non prevede alcuna esclusione e che in ogni caso, vista la pesante situazione economico- sociale, il provvedimento in questione è inaccettabile". [Fonte: Corriere del Mezzogiorno]

10 dicembre 2014
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Ditali / Conf. da 500 gr. / Camadial Sicilia
Scorrikit
Angeli  in vetro x 6 con filo oro - Sconti per Fioristi e Aziende
CONSULENTE INFORTUNISTICA STRADALE TURONE   CANICATTI'
ARCO LUMINOSO CHARLESTON 3D Luminarie Matrimonio
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

CONCIME GRAN TOP N PER PRATO OFFERTA

CONCIME GRAN TOP N PER PRATO OFFERTA

07/06/2021 AL 30/07/2021
PANCHINA LINEARE MODERNA

PANCHINA LINEARE MODERNA

Offerta valida dal 04/02/2021 al 03/08/2021
I nostri primi Quarant'anni!!!
ORTIGIA 2021

ORTIGIA 2021

Dal 16 al 25 Luglio 18:00 / 24:00
MASSELLI AUTOBLOCCANTI A PARTIRE DA ? 6,50 AL MQ

MASSELLI AUTOBLOCCANTI A PARTIRE DA ? 6,50 AL MQ

Offerta valida dal 04/02/2021 al 03/08/2021

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE