Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Partono le Carovane della Pace

Il Popolo Pacifista si muove stamane da Catania per marciare, come un arcobaleno trionfante, verso Roma

Contenuti Sponsorizzati
Progettazione Divisori
Itinerario rurale La Valle dell'Eleuterio
Telaio per porta su misura  Modello T004
COMPETITION  ROBERTO SPORT FERMAVETRO VERDE
Mentre le adesioni continuano a crescere quotidianamente (sono ormai diverse centinaia fra associazioni, organizzazioni non governative, sindacati, testate, comitati locali, parrocchie, partiti e movimenti), oggi, 28 febbraio inizia il cammino del popolo della pace verso Roma per la grande manifestazione del 20 marzo. Da oggi infatti, un serpentone arcobaleno, partendo da Genova, Trieste e Catania, attraverserà l’Italia, facendo tappa in decine di città o piccoli paesi, dove, al suo passaggio, si appenderanno ai balconi, alle scuole, ai municipi le bandiere della pace, si organizzeranno dibattiti, si allestiranno spettacoli, si discuterà di Iraq e delle tante guerre dimenticate, di pace in Medio Oriente, di disarmo e di basi militari, di globalizzazione e di scorie nucleari, di immigrazione e di precarietà, di commercio delle armi e cooperazione internazionale.

L'idea è quella dell'incontro, nei territori locali, nelle città, nei luoghi delle lotte e dei movimenti di questi mesi, tra i soggetti che vogliano parteipare alle iniziative contro la guerra per rilanciare la generale volontà di pace. Il senso dell'iniziativa è quello di arrivare con un percorso collettivo molto partecipato alla grande giornata mondiale del 20 marzo per il ritiro delle truppe dall'Iraq e la fine dell'occupazione, ma non solo. Il nostro NO alla guerra vuole collegarsi alle lotte sociali autoorganizzate sui territori locali che si sono espresse dentro la tematica dei diritti e della giustizia sociale.
L'iniziativa della Carovana vuole radicarsi ed espandersi attraverso il coinvolgimento della pluralità dei soggetti sociali e attraverso un impegno diffuso e ampio per la pace, il disarmo, la smilitarizzazione, per i diritti e la giustizia sociale. la proposta è quella della Carovana per la Pace  che attraversi i territori e le città con alcuni pulmini da Nord verso Roma e da Sud verso Roma e che incontri nel suo cammino i soggetti locali interessati a partecipare che organizzino iniziative sul proprio territorio. 
Ogni località ha proposto autonomamente le iniziative che lì si svolgeranno all’arrivo della carovana, mentre alcune iniziative simboliche sono comuni a tutto il percorso: le firme su un bandierone della pace che aprirà il corteo del 20 e che verrà inviato ai movimenti pacifisti americani promotori della giornata; una consultazione popolare su tre quesiti: ritiro delle truppe, inclusione dell’articolo 11 della Costituzione italiana nel Trattato di Costituzione europea, disarmo e smilitarizzazione; promozione di mozioni nei consigli comunali per il ritiro delle truppe, il disarmo, l’individuazione di luoghi che diventino case della pace.

Alcune delle località toccate dalla carovana sono state scelte per la loro valenza simbolica: Genova (in occasione delle giornate di iniziative promosse dal Comitato Verità e Giustizia per Genova all’apertura del processo contro i 26 manifestanti), Aviano, Sigonella, Scanzano, Terni ecc
Partirà di infatti domani, 29 febbraio, proprio dalla base militare Usa di Sigonella la carovana del sud della pace.
La scelta di Sigonella è spiegata dagli organizzatori come simbolo della potenza militare statunitense, visto che ospita la più grande base logistica della marina usa. I promotori dell'iniziativa ne chiedono la smilitarizzazione e la riconversione per uso civile e per lo sviluppo dell'occupazione del turismo e la cooperazione tra i popoli. I promotori della carovana sollecitano anche l'Unione Europea a svolgere un analogo ruolo di pace e a includere il ripudio della guerra nel proprio trattato costituzionale.

La marcia è promossa da: Aprile, Arci, Attac, Catania Social Forum, CGIL Comitato per la partecipazione e la Democrazia, FGCI, Giovani Comunisti, Manitese, Millemondi, S.In.Cobas, PdCI, PRC, GAPA, Emergency, Azadì, Centro Iqbal Masih, Redazione Isola Possibile, Città insieme, Mediterracqua, Azad, Cope, Pax Christi, Agesci, Erroneo, Gebel, Circolo Nievski, Comitato di solidarietà con Cuba, Girotondi Catania, Città libera, LAV, Città Felice, Sinistra Giovanile, Statale 114.

Di seguito il primo elenco delle tappe già fissate. Sul sito fermiamolaguerra.it, gli aggiornamenti, le adesioni e tutte le altre informazioni utili sulla giornata del 20 marzo.

CAROVANA SUD - Tappe Sicilia
Sabato 28 febbraio - Catania
Domenica 29 febbraio - Sigonella (mattino), Catania (pomeriggio)
Lunedì 1 marzo - Palermo
Martedì 2 marzo - Termini Imerese
Mercoledì 3 marzo - Cammarata (Ag) [mattinata], Caltanissetta (pomeriggio)
Giovedì 4 marzo - Messina

28 febbraio 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Progettazione Divisori
Itinerario rurale La Valle dell'Eleuterio
Telaio per porta su misura  Modello T004
COMPETITION  ROBERTO SPORT FERMAVETRO VERDE
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Nuovi arrivi Goofi Salvadanaio!!!!
VISMARA BENESSERE LETTINO LUMIA  2021
DISPOSITIVI DI PROTEZIONE COVID 19
MARMI E LAPIDI
Gift Card

Gift Card

Offerta valida

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE